BredaMenarinibus Monocar 221

Il BredaMenarinibus Monocar 221 è un autobus italiano prodotto tra il 1995 e il 1998.

BredaMenarinibus Monocar 221
Descrizione generale
Costruttore Italia  BredaMenarinibus
Tipo Autobus
Allestimento Urbano, Suburbano
Produzione dal 1995 al 1998
Sostituisce Menarini Monocar 220
Sostituito da BredaMenarinibus Monocar 240
Altre caratteristiche
Dimensioni e pesi
Lunghezza 12 - 18 metri m
Larghezza 2,5 m
Altezza 2,95 m
Altro
Concorrenti Iveco 491 Cityclass, CAM BusOtto
Tipo porte Rototraslanti

ProgettoModifica

Già a metà degli anni '90, il costruttore bolognese BredaMenarinibus era attivo per la realizzazione di un autobus che potesse inserirsi nel neonato mercato degli autobus a pianale ribassato. Infatti il Monocar 220, ereditato dalla precedente produzione Menarini, presentava un gradino in corrispondenza di ogni porta, che rendeva difficile la salita a persone a ridotta capacità motoria.

TecnicaModifica

Il Monocar 221 viene concepito come ribassato solo sui due accessi anteriore e centrale; una configurazione, presente anche sui MAN NL202 e CAM Busotto, definita "semiribassato". Il motore è fornito dalla tedesca MAN, già collaboratrice di Breda in occasione dello sviluppo del Monocar 230. La carrozzeria, a struttura portante come da tradizione del costruttore bolognese, è in alluminio.

Nonostante si tenti di dare al mezzo un'estetica più moderna, introducendo dettagli eleganti come la linea di cintura su due livelli, il mezzo appare molto simile al suo predecessore.

VersioniModifica

Curiosamente, il Monocar 221 è stato prodotto nelle sole versioni di 12 e 18 metri; in quest'ultimo caso prende il nome di Monocar 321. Vediamo un piccolo riepilogo delle versioni prodotte:

Monocar 221Modifica

  • Lunghezza: 12 metri
  • Allestimento: Urbano, Suburbano[1]
  • Porte: 3, 2
  • Alimentazione: Gasolio, Metano[2]

Monocar 321Modifica

  • Lunghezza: 18 metri
  • Allestimento: Urbano, Suburbano
  • Porte: 4, 3
  • Alimentazione: Gasolio, Filobus[3]

DiffusioneModifica

Il Monocar 221, nel breve periodo di commercializzazione, ha conosciuto una discreta diffusione. Discrete flotte hanno prestato servizio presso ATAC Roma e TPER Bologna. La versione snodata è stata acquistata in svariati esemplari da ATM Milano, GTT Torino, AMT di Genova,ATAF Firenze e la già citata ATAC Roma.

Vari esemplari circolano presso ACTV Venezia e ATV di Verona; inoltre alcune vetture circolano presso la città russa di San Pietroburgo.

NoteModifica

  1. ^ Ne sono stati prodotti pochi esemplari, sia con 2 che con 3 porte.
  2. ^ Sono stati prodotti anche alcuni Monocar 221 CNG, nel solo allestimento urbano, destinati a TRA.IN Siena, COPIT Pistoia e ATAF Firenze; risultano tutti dismessi.
  3. ^ È stato prodotto un unico esemplare di Monocar F321, mai impiegato in servizio di linea.

Collegamenti esterniModifica