Apri il menu principale

BiografiaModifica

Nato in Texas, si diploma nel 1974 alla Madison High School. Grande appassionato di surf, è costretto ad abbandonare la tavola dopo un incidente avvenuto in Messico. Dopo essersi laureato all'Università di Houston, inizia a recitare in teatro con la Houston Shakespeare Festival.

Prima di approdare al cinema intraprende una lunga gavetta televisiva, comparendo in un episodio della serie televisiva L'incredibile Hulk e facendosi notare per il ruolo di Bob Cleary nella miniserie Uccelli di rovo. Tra il 1986 e il 1988 diviene noto per il ruolo di Dan Fixx nel serial televisivo Falcon Crest, mentre verso la fine degli anni novanta è lo sceriffo Marshal Sam Cain nel telefilm I ragazzi della prateria.

Il suo debutto cinematografico risale al 1986 con la pellicola demenziale L'aereo più pazzo del mondo 3, a cui seguono film come Sfida d'onore (1991), Diario di un assassino (1991), Fuga per un sogno (1992), Wyatt Earp (1994). Nel 1995 interpreta l'astronauta Bill Pogue in Apollo 13 di Ron Howard e recita al fianco di Julia Roberts in Qualcosa di cui... sparlare (1995).

Nel corso degli anni è apparso nelle più note serie televisive, come Ancora una volta, Desperate Housewives, West Wing - Tutti gli uomini del Presidente, Pepper Dennis, Ugly Betty, Friday Night Lights e Lost. In quest'ultima interpretava Goodwin, uno degli Altri. Dopo aver recitato nei film La gang di Gridiron (2006) e Ghost Rider (2007), recita al fianco di Uma Thurman in Davanti agli occhi (2007) e lavora nel film The Burning Plain - Il confine della solitudine (2008) di Guillermo Arriaga. Nel 2013 entra nel cast regolare della serie Devious Maids - Panni sporchi a Beverly Hills, nel quale interpreta l'avvocato Michael Stappord, sposato con Taylor Stappord, interpretata da Brianna Brown.

È sposato con l'attrice Michele Little da cui ha avuto una figlia, nata nel 1995.[senza fonte]

Filmografia parzialeModifica

CinemaModifica

TelevisioneModifica

Doppiatori italianiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN85816980 · ISNI (EN0000 0003 8593 6213 · LCCN (ENno97033701 · GND (DE102049722X · WorldCat Identities (ENno97-033701