Apri il menu principale
Brett Halsey nel 2011

Brett Halsey, noto anche con lo pseudonimo di Montgomery Ford (Santa Ana, 20 giugno 1933), è un attore statunitense.

Indice

BiografiaModifica

Dopo aver iniziato la carriera a Hollywood, si trasferì all'inizio degli anni sessanta in Italia, dove fu protagonista di vari film di genere, spesso recitando la parte del protagonista in pellicole di cappa e spada come Le sette spade del vendicatore (1962), Il magnifico avventuriero (1963) e Il ponte dei sospiri (1964). Nello spaghetti-western Oggi a me... domani a te (1968) usò il nome di Montgomery Ford. Un altro film dello stesso genere a cui prese parte come protagonista fu Roy Colt & Winchester Jack (1970) di Mario Bava. All'inizio degli anni settanta tornò negli Stati Uniti, dove lavorò prevalentemente come attore di soap opera.

Vita privataModifica

Nel 1954 sposò l'attrice Renate Hoy, già Miss Germania 1952, dalla quale ebbe due figli, Charles Oliver Hand (che divenne membro del gruppo punk Rock Bottom and the Spys) e Tracy Leigh. I due divorziarono nel 1959. Dal 1960 al 1962 fu sposato con l'attrice italiana Luciana Paluzzi, da cui ebbe un figlio, Christian. Nel 1964 Halsey sposò l'attrice tedesca Heidi Brühl, dalla quale ebbe due figli, Clayton Alexander Siegfried e Nicole. Il matrimonio si concluse con il divorzio nel 1976. Oggi Halsey vive a Laguna Hills, in California, insieme all'ultima moglie Victoria Korda.

Filmografia parzialeModifica

CinemaModifica

TelevisioneModifica

Doppiatori italianiModifica

  • Pino Locchi in Il magnifico avventuriero, Tre notti violente, L'ira di Dio, 20.000 dollari sporchi di sangue, Quante volte... quella notte,
  • Cesare Barbetti in Desiderio nella polvere, Donne in cerca d'amore, Berlino, appuntamento per le spie, Roy Colt e Winchester Jack
  • Giuseppe Rinaldi in Oggi a me... domani a te!, Tutto sul rosso
  • Emilio Cigoli in Le sette spade del vendicatore
  • Michele Kalamera in I caldi amori di una minorenne
  • Sergio Rossi in Il ponte dei sospiri
  • Romano Malaspina in Il triangolo della paura

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN36070510 · ISNI (EN0000 0001 1441 769X · LCCN (ENn90614049 · GND (DE140466134 · BNF (FRcb141849182 (data) · WorldCat Identities (ENn90-614049