Brigitte Fossey

attrice francese

Brigitte Fossey (Tourcoing, 15 giugno 1946) è un'attrice francese.È nota principalmente per essere stata l'interprete di Françoise Beretton nel film Il tempo delle mele e nel suo sequel, Il tempo delle mele 2

Brigitte Fossey al Festival di Cannes 2017

Biografia modifica

La sua carriera ebbe inizio come attrice bambina all'età di appena 5 anni,[1] quando diede prova di notevole capacità interpretativa in Giochi proibiti (1952) di René Clément, nel ruolo di Paulette, una bambina rifugiata nella Francia occupata durante la seconda guerra mondiale, ossessionata all'idea di costruire un cimitero per piccoli animali[2] e che scopre la crudeltà del mondo degli adulti[3]. Dopo essere apparsa in un'altra pellicola, Destinazione Parigi (1957) con Gene Kelly, abbandonò la recitazione per dedicarsi agli studi. Dopo aver studiato filosofia e aver seguito un corso per traduttori, fu riscoperta dal regista Jean-Gabriel Albicocco, che le affidò il ruolo di Yvonne de Galais nel film I verdi anni della nostra vita (1967), adattamento cinematografico del romanzo Il grande Meaulnes di Alain-Fournier[2].

Nel ruolo di Yvonne de Galais, la "fanciulla ideale", la Fossey si impose per la sua bellezza romantica, dai capelli biondi e occhi azzurri[2]. Alla ricerca di una maggiore varietà di ruoli, l'attrice studiò recitazione con Andréas Voutsinas, mentore anche di Jane Fonda[2], Famosa in Francia e in Europa, durante gli anni settanta e ottanta, si presentò nella veste di giovane donna sentimentale ma risoluta in Le notti boccaccesche di un libertino e di una candida prostituta (1971) di Michel Deville[3], e in seguito prese parte a produzioni prestigiose come L'uomo che amava le donne (1977) di François Truffaut e Quintet (1979) di Robert Altman.

La sua popolarità internazionale toccò il vertice nel 1980, quando interpretò il ruolo di Françoise Beretton, la madre di Sophie Marceau in Il tempo delle mele[3], cui fece seguito nel 1982 il sequel Il tempo delle mele 2.

Lavorò successivamente in opere di maggior impegno come Imperativo (1982) di Krzysztof Zanussi, nel ruolo di Yvonne, e Nuovo Cinema Paradiso (1988)[3] di Giuseppe Tornatore, dove comparve solo nella versione integrale montata dal regista, nel ruolo di Elena, la vecchia fidanzata del protagonista Salvatore, da adulta.

Filmografia parziale modifica

Cinema modifica

Televisione modifica

Doppiatrici italiane modifica

Note modifica

  1. ^ Dye, Child and Youth Actors, p. 76.
  2. ^ a b c d Il chi è del cinema, De Agostini, 1984, Vol. I, pag. 185
  3. ^ a b c d Le Garzantine - Cinema, Garzanti, 2000, pag. 415

Bibliografia modifica

  • (EN) David Dye, Child and Youth Actors: Filmography of Their Entire Careers, 1914-1985. Jefferson, NC: McFarland & Co., 1988, p. 76.

Altri progetti modifica

Collegamenti esterni modifica

Controllo di autoritàVIAF (EN117399235 · ISNI (EN0000 0001 2148 7215 · LCCN (ENn96100436 · GND (DE12994677X · BNF (FRcb13185619p (data) · J9U (ENHE987007328280605171 · CONOR.SI (SL66666851 · WorldCat Identities (ENlccn-n96100436