Brit Air

ex compagnia aerea regionale francese
Brit Air
Logo
CRJ 1000, MSN 19004, Britair, F-HMLA.jpg
StatoFrancia Francia
Forma societariaSocietà anonima
Fondazione1973
Chiusura30 marzo 2013
Sede principaleMorlaix
GruppoAir France
SettoreTrasporto
Prodotticompagnia aerea
Compagnia aerea regionale
Codice IATADB
Codice ICAOBZH
Indicativo di chiamataBRITAIR
Primo volo1975
Ultimo volo30 marzo 2013
HubLione
Frequent flyerFlying Blue
AlleanzaSkyTeam
Voci di compagnie aeree presenti su Wikipedia

Brit Air era una compagnia aerea regionale francese, sussidiaria di Air France con sede a Morlaix in Bretagna. Nel 2012 era la quarta compagnia aerea francese per traffico passeggeri con 1,7 milioni di passeggeri[1].

StoriaModifica

Fondata nel 1973, ha iniziato ad operare nel 1975, la sua base principale è presso l'aeroporto di Lione-Saint-Exupéry ma altre basi sono i due aeroporti di Parigi (Roissy-Charles De Gaulle e Orly).
Nel 1995 ha siglato un primo accordo con Air France e nel 2000 ne è diventata definitivamente una sua sussidiaria.
Il 30 marzo 2013 ha chiuso le operazioni di volo e dal 31 marzo 2013, Brit Air insieme ad Airlinair e Régional sono state raggruppate in HOP!, la nuova compagnia aerea regionale a basso costo di Air France.[2]

FlottaModifica

A 31 marzo 2011 la flotta comprende 43 aeromobili[3]:

Nel 2007 la Brit Air ha acquistato 8 nuovi Bombardier CRJ-1000 (più 8 in opzione), con consegne a partire dal 2010 per rimpiazzare la flotta dei Fokker F100. Del CRJ-1000, come già per il CRJ-700, la Brit Air è il cliente di lancio.

NoteModifica

  1. ^ (FR) Bulletin statistique DGAC pour l’année 2012 (PDF), in http://www.developpement-durable.gouv.fr/Bulletin-statistique.html, Direction Générale de l'Aviation Civile, p. 21. URL consultato il 22 maggio 2013 (archiviato dall'url originale il 1º luglio 2013).
  2. ^ (FR) Dossier de presse : HOP!, la nouvelle compagnie du groupe Air France prend son envol (PDF), su hop.fr, 28 gennaio 2013. URL consultato il 23 febbraio 2013 (archiviato dall'url originale il 27 marzo 2014).
  3. ^ (FR) Air France-KLM - Résultats annuels 2010-11 (PDF) [collegamento interrotto], su airfranceklm-finance.com, 19 maggio 2011, p. 6. URL consultato il 5 giugno 2011.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica