Broccolo

varietà di cavolo
Broccolo
Broccoli and cross section edit.jpg
Infiorescenze di broccoli
Origini
Luogo d'origineItalia Italia
Dettagli
Categoriaortofrutticolo
SettoreProdotti vegetali

Il broccolo, chiamato anche cavolo broccolo, è una cultivar di cavolo appartenente al gruppo 'Italica'.[1] I broccoli rientrano nel gruppo di piante di cui non vengono mangiate le foglie bensì le infiorescenze non ancora mature.

ColtivazioneModifica

 
Infiorescenza

È una pianta originaria dell'antica Roma.[2][3] Viene coltivato in varie zone d'Italia e del mondo ed è diffusa prevalentemente nell'area mediterranea, più precisamente dell’area compresa fra Grecia, Turchia, Siria e Cipro. È un ortaggio molto conosciuto a livello internazionale.

In cucinaModifica

 
Semi

Il suo utilizzo in cucina è diffuso in gran parte d'Europa e del mondo, soprattutto previa cottura e per la preparazione di zuppe e minestre. Il broccolo è originario del Sud Italia e ancora oggi, fuori dall'Italia, viene associato alla cucina italiana. Si può consumare crudo pinzimonio, ma è valorizzato soprattutto dalla cottura al vapore, gratinata o saltata. Rientra in numerose preparazioni tipiche regionali.

In Campania è noto come broccolo o broccoletto barese. Altrove, anche come broccolo calabrese o broccolo a rosetta.

Varietà localiModifica

NoteModifica

  1. ^ (EN) Brassica oleracea L., su Plants of the World Online, Royal Botanic Gardens, Kew. URL consultato il 28 febbraio 2021.
  2. ^ P. A. Buck, Origin and taxonomy of broccoli, in Economic Botany, vol. 10, n. 3, 1956, pp. 250–253, DOI:10.1007/bf02899000.
  3. ^ James Stephens, Broccoli—Brassica oleracea L. (Italica group), su edis.ifas.ufl.edu, University of Florida, p. 1. URL consultato il 14 maggio 2009.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàGND (DE4222003-8 · NDL (ENJA01030639