Brownlow Bertie, V duca di Ancaster e Kesteven

Duca
Brownlow Bertie, V duca di Ancaster e Kesteven
Duca di Ancaster e Kesteven
Stemma
In carica 1779 –
1809
Predecessore Robert Bertie, IV duca di Ancaster e Kesteven
Successore Titolo estinto
Trattamento His Grace
Nascita Chelsea, 1 maggio 1729
Morte Grimsthorpe, 8 febbraio 1809
Padre Peregrine Bertie, II duca di Ancaster e Kesteven
Madre Jane Brownlow
Religione anglicanesimo

Brownlow Bertie, V duca di Ancaster e Kesteven (Chelsea, 1º maggio 1729Grimsthorpe, 8 febbraio 1809), è stato un nobile e militare britannico.

BiografiaModifica

Figlio di Peregrine Bertie, II duca di Ancaster e Kesteven e di sua moglie Jane Brownlow, Brownlow era fratello minore di Peregrine Bertie, III duca di Ancaster e Kesteven nonché zio di Robert Bertie, IV duca di Ancaster e Kesteven e di Priscilla Bertie, XXI baronessa Willoughby de Eresby. Venne battezzato a Londra nella chiesa di St Giles in the Fields, nel quartiere di Holborn.

Bertie divenne deputato al parlamento inglese per la circoscrizione elettorale del Lincolnshire dal 1761 al 1779, divenendo Lord Luogotenente del Lincolnshire il 12 febbraio 1779, e venne investito del titolo di Privy Counsellor in quello stesso giorno. Alla morte di suo nipote l'8 luglio 1779, gli succedette come V e ultimo Duca di Ancaster e Kesteven, marchese di Lindsey e VIII conte di Lindsey.

Il ducato ed il marchesato si estinsero con la morte di Brownlow, mentre la contea passò ad un suo parente Albemarle Bertie. I funerali del duca ebbero luogo il 17 febbraio 1809 a Swinstead.

Matrimonio e figliModifica

Il duca di Ancaster si sposò due volte. La prima moglie, sposata l'11 novembre 1762 a Cork Street a Londra, fu Harriot Pitt (22 giugno 1745 – 23 aprile 1763). La seconda moglie, sposata il 2 gennaio 1769 a St James's, fu Mary Anne Layard (5 marzo 1733 – 13 gennaio 1804).

Il suo primo matrimonio non produsse eredi, mentre dalla seconda moglie ebbe una figlia:

  • Mary Elizabeth Bertie (m. 10 febbraio 1797), sposò Thomas Charles Colyear, IV conte di Portmore (27 marzo 1772 – 18 gennaio 1835) il 26 maggio 1793; suo figlio Brownlow-Charles Colyear ereditò gran parte delle proprietà terriere del nonno duca ma morì nel 1819 prima di poter ereditare i titoli paterni.[1]

NoteModifica

  1. ^ John Burke and John Bernard Burke, A Genealogical and Heraldic History of the Extinct and Dormant Baronetcies of England, Scotland, and Ireland, p. 447

BibliografiaModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN43269614 · ISNI (EN0000 0000 2493 6744 · LCCN (ENn85099900 · WorldCat Identities (ENn85-099900