Bruno Colella

regista e attore italiano

Bruno Colella (Napoli, 4 settembre 1955) è un regista, attore, drammaturgo, sceneggiatore e scenografo italiano.

BiografiaModifica

Dopo una serie di esperienze da musicista, come autore di colonne sonore per vari spettacoli teatrali, inizia la sua attività di autore e attore teatrale con degli one-man-shows, monologhi e canzoni caratterizzati dalla presenza in scena di opere, installazioni d'arte contemporanea, filmati ed altre contaminazioni che lo collegano in qualche modo alla corrente della transavanguardia. Fondamentale il suo incontro con Achille Bonito Oliva, con il quale collaborerà in varie occasioni fino a fondare con lui il Premio Antipatia e firmarne la provocatoria edizione-spettacolo del 1988 al castello Doria di Angri. Continua poi con la prosa come autore e regista per la compagnia Giordana-Zanetti e per vari teatri stabili fino al debutto come regista cinematografico negli anni novanta che lo porterà a firmare ed interpretare diversi lungometraggi prodotti sia da Cecchi Gori Group che dalla sua etichetta indipendente. Ha inoltre diretto documentari, candid camera e diversi video clips musicali di Edoardo ed Eugenio Bennato.

Nel 1998 fonda il Teatro della Bugia di Roma, punto di riferimento per la cultura della Capitale, dove alterna alla prosa e all'operetta concerti solo acustici di artisti come Ornella Vanoni, Bruno Lauzi, Eugenio Bennato, Enzo Gragnaniello, Pietra Montecorvino Mauro Gioia,Paolo Villaggio,Fiorenzo Fiorentini,Lunetta Savino, Maurizio Micheli e tanti altri. È residente in Inghilterra dal 2004, dove ha realizzato lungometraggi e docu-fiction. Nel 2006 ha ripreso la sua attività teatrale in Italia con la realizzazione dello spettacolo "Io, Eduardo De Filippo" Palco e retropalco rai tre ,da lui diretto ed interpretato insieme a Sebastiano Somma e Tosca D'Aquino; "L'erba cattiva non muore mai" segna il debutto come attore del musicista Enzo Gragnaniello,lo spettacolo Briganti Emigranti che debutta al 53º Festival dei due Mondi di Spoleto, di cui è regista e scenografo, poi Bene mio core mio di Eduardo De Filippo che dirige ed interpreta accanto a Lunetta Savino, ed ancora scrive e dirige "I commedianti" che recita al fianco di Nino Frassica e di Nicola Vorelli.Per due anni direttore artistico dell'Auditorium di Isernia e poi consulente per il cinema presso l'Accademia delle Belle Arti di Roma per la quale realizza una serie di documentari su grandi Artisti Contemporanei. Nel 2020 dirige il docufilm Napoli Eden sull’artista Annalaura di Luggo,con il sostegno della Sopraintendenza ai Beni Culturali della città di Napoli e attualmente candidato agli Oscar 2020, come "Miglior documentario"

FilmografiaModifica

Regista e interpreteModifica

+((Il Camerino di Eduardo (2018)

Solo registaModifica

Solo interpreteModifica

ScenografoModifica

TelevisioneModifica

  • Joe e suo nonno fiction (1993) sceneggiatore
  • Italian candid camera show tv (1993) regista
  • Musical 99 varietà tv (1995) sceneggiatore e regista
  • Varietà-tà-tà varietà tv (2000) regista
  • Attenti al buffone varietà tv (2002) regista
  • Scuola di teatro docu-fiction (2003) sceneggiatore e regista

TeatroModifica

Regista e interpreteModifica

  • Giovanni Maraspino alchimista (1984)
  • Se ne cadette o' teatro (1985)
  • Oh Gabriele! (1986)
  • Scilla non deve sapere (1987)
  • Fine del gioco (1988)
  • I figli degli intelligenti (1989)
  • Il fantasma del varietà (1989)
  • Note teatrali (1991)
  • Macchine lunari (1992)per la "Mostra del Teatro" diretta da Giorgio Gaber (Teatro Goldoni Venezia)
  • I Menecmi (1994)
  • La diavolessa (1995)
  • Attenti al buffone (1997)
  • Se ne carette o' teatro Riedizione (2006)
  • Io Eduardo De Filippo (2008)
  • L'erba cattiva non muore mai (2008)
  • Bene mio, core mio (2010)

Solo registaModifica

  • A sud di Mozart (1988)
  • I siciliani hanno gli occhi azzurri (1999)
  • Il lupo (2000)
  • La vedova allegra (2001) con i Cantanti del Teatro dell'Opera di Roma
  • Che Mediterraneo sia (2002)
  • Pizza story(2005) con Edoardo ed Eugenio Bennato
  • Briganti emigranti (2010) Festival dei Due Mondi Spoleto
  • Libera (2013)
  • Musica Identita'Rivoluzione 2020 con Edoardo ed Eugenio Bennato

NoteModifica


Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN233083657 · ISNI (EN0000 0004 1978 1732 · SBN IT\ICCU\CAGV\452003 · WorldCat Identities (ENviaf-233083657