Apri il menu principale

Bruno Jasieński

scrittore polacco
Bruno Jasieński

Bruno Jasieński, pseudonimo di Wiktor Zysman (Klimontów, 1901Vladivostok, 1938), è stato uno scrittore polacco.

BiografiaModifica

Dopo aver frequentato le scuole a Varsavia, Jasieński si trasferì in un primo tempo a Mosca, dove aderì al Futurismo, e successivamente a Parigi, dove si avvicinò al comunismo.[1] Tale cambiamento è testimoniato dalle sue rivoluzionarie opere Il canto della fame (1922), La terra a sinistra (1924), Il canto di J.S. (1926).

Il suo romanzo Io brucio Parigi fu ritenuto inaccettabile e Jasieński fu costretto a rifugiarsi nell'URSS, ove diede alle stampe L'uomo cambia pelle. Imprigionato nel 1936, morì in carcere.

NoteModifica

  1. ^ Le Muse, vol. 6, Novara, De Agostini, 1965, p. 40.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  • Bruno Jasieński, in Treccani.it – Enciclopedie on line, Istituto dell'Enciclopedia Italiana. URL consultato il 25-8-2013.
Controllo di autoritàVIAF (EN74267964 · ISNI (EN0000 0001 2281 9306 · LCCN (ENn81035837 · GND (DE118922998 · BNF (FRcb12110682n (data) · NLA (EN35394516 · NDL (ENJA00444582 · WorldCat Identities (ENn81-035837
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie