Apri il menu principale

Bruno Marton (1913-1988)

antifascista e politico italiano
Bruno Marton

Sindaco di Treviso
Durata mandato 25 gennaio 1965 –
1 ottobre 1975
Predecessore Luigi Chiereghin
Successore Antonio Mazzarolli

Presidente della Provincia di Treviso
Durata mandato 1955 –
1964
Predecessore nessuno
Successore Pietro Ferracin

Sindaco di Mogliano Veneto
Durata mandato 20 giugno 1951 –
27 maggio 1956
Predecessore Antonio Sembiante
Successore Pasquale Possamai

Dati generali
Partito politico Democrazia Cristiana

Bruno Marton (Mogliano Veneto, 8 aprile 191331 dicembre 1988) è stato un antifascista e politico italiano.

Fu uno dei maggiori esponenti della Democrazia Cristiana del Trevigiano sin dalla seconda guerra mondiale. Membro del Comitato di Liberazione Nazionale e organizzatore della Resistenza partigiana nella bassa provincia, nel dopoguerra ricoprì alcune importanti cariche istituzionali: fu sindaco di Mogliano (1951-1956), presidente della provincia di Treviso (1955-1964) e sindaco di Treviso (1965-1975)[1][2]. Fu inoltre presidente della Cassamarca[1].

È padre del noto musicista Tolo Marton[3] e del fotografo Paolo Marton, scomparso nel 2016[4].

OnorificenzeModifica

NoteModifica

  1. ^ a b Camera dei Deputati - Bollettino della VI Commissione permanente (PDF), su camera.it, p. 8. URL consultato il 14 agosto 2013.
  2. ^ Archivio dell'Istituto per la Storia della Resistenza e della Società Contemporanea della Marca Trevigiana, su istresco.org. URL consultato il 14 agosto 2013 (archiviato dall'url originale il 15 giugno 2013).
  3. ^ La «Dinasty» Marton: tutti insieme tra foto, poesia e rock, in la Tribuna di Treviso, 28 luglio 2009, p. 44. URL consultato il 14 agosto 2013.
  4. ^ Addio a Marton, fotografo della “Marca nobilissima”, in la Tribuna di Treviso, 16 febbraio 2016. URL consultato il 16 febbraio 2016.
  5. ^ Sito web del Quirinale: dettaglio decorato.
  6. ^ Sito web del Quirinale: dettaglio decorato.
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie