Apri il menu principale

Bruno Mora

calciatore e allenatore di calcio italiano
Bruno Mora
Bruno Mora, Juventus 1961-62.jpg
Mora alla Juventus nella stagione 1961-1962
Nazionalità Italia Italia
Altezza 175 cm
Peso 67 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex ala destra)
Ritirato 1971 - giocatore
1983 - allenatore
Carriera
Giovanili
19??-19??Sampdoria
Squadre di club1
1957-1960Sampdoria65 (19)
1960-1962Juventus54 (17)
1962-1969Milan116 (26)
1969-1971Parma24 (4)
Nazionale
1959-1965 Italia Italia 21 (4)
Carriera da allenatore
1977-1978Parma[1]
1978-1979Cassino[2]
1982-1983Parma[3]
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Bruno Mora (Parma, 29 marzo 1937Parma, 10 dicembre 1986) è stato un calciatore e allenatore di calcio italiano, di ruolo ala destra.

Indice

BiografiaModifica

È scomparso all'età di 49 anni a causa di un tumore allo stomaco.[4]

CarrieraModifica

ClubModifica

 
Un giovane Mora (accosciato, secondo da sinistra) alla Sampdoria

In Serie A giocò con Sampdoria, Juventus e Milan. Con i rossoneri vinse la Coppa dei Campioni nel 1963 superando il Benfica nella finale di Wembley, la Coppa Italia nel 1967 e lo scudetto nella stagione 1967-1968.

Ha concluso la sua carriera agonistica con il Parma nelle serie minori. In carriera ha totalizzato complessivamente 245 presenze e 62 reti in Serie A.

NazionaleModifica

Giocò 21 partite nella nazionale italiana realizzando 4 gol e fece parte della squadra azzurra anche al campionato del mondo 1962 in Cile.

Un grave infortunio (frattura scomposta di tibia e perone, causata da uno scontro di gioco con il portiere del Bologna, Giuseppe Spalazzi) gli impedì di prendere parte al campionato del mondo 1966 in Inghilterra, e gli compromise la prosecuzione della carriera ad alti livelli.

StatisticheModifica

Cronologia presenze e reti in nazionaleModifica

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Italia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
29-11-1959 Firenze Italia   1 – 1   Ungheria Coppa Internazionale -
6-1-1960 Napoli Italia   3 – 0   Svizzera Coppa Internazionale -   46’
10-12-1960 Napoli Italia   1 – 2   Austria Amichevole -
25-4-1961 Bologna Italia   3 – 2   Irlanda del Nord Amichevole -
24-5-1961 Roma Italia   2 – 3   Inghilterra Amichevole -
15-6-1961 Firenze Italia   4 – 1   Argentina Amichevole 1
15-10-1961 Tel Aviv Israele   2 – 4   Italia Qual. Mondiali 1962 -
4-11-1961 Torino Italia   6 – 0   Israele Qual. Mondiali 1962 -
5-5-1962 Firenze Italia   2 – 1   Francia Amichevole -
2-6-1962 Santiago del Cile Cile   2 – 0   Italia Mondiali 1962 - 1º turno - Cap.
7-6-1962 Santiago del Cile Italia   3 – 0   Svizzera Mondiali 1962 - 1º turno 1
11-11-1962 Vienna Austria   1 – 2   Italia Amichevole -   35’
14-12-1963 Torino Italia   1 – 0   Austria Amichevole -
4-11-1964 Genova Italia   6 – 1   Finlandia Qual. Mondiali 1966 -
5-12-1964 Bologna Italia   3 – 1   Danimarca Amichevole -
1-5-1965 Firenze Italia   4 – 1   Galles Amichevole -
16-6-1965 Malmö Svezia   2 – 2   Italia Amichevole -
23-6-1965 Helsinki Finlandia   0 – 2   Italia Qual. Mondiali 1966 -
27-6-1965 Budapest Ungheria   2 – 1   Italia Amichevole -
1-11-1965 Roma Italia   6 – 1   Polonia Qual. Mondiali 1966 1
7-12-1965 Napoli Italia   3 – 0   Scozia Qual. Mondiali 1966 1
Totale Presenze 21 Reti 4

PalmarèsModifica

GiocatoreModifica

ClubModifica

Competizioni internazionaliModifica
Milan: 1963
Milan: 1967-1968
Competizioni nazionaliModifica
Juventus: 1960-1961
Milan: 1967-1968
Milan: 1966-1967
Parma: 1969-1970 (girone B)

NoteModifica

  1. ^ Almanacco illustrato del calcio 1979, Modena, Panini, p. 279.
  2. ^ Almanacco illustrato del calcio 1979, Modena, Panini, p. 318.
  3. ^ Almanacco illustrato del calcio 1983, Modena, Panini, p. 293.
  4. ^ Morto Bruno Mora, azzurro in Cile, in La Stampa, 11 dicembre 1986, p. 26.

BibliografiaModifica

  • Piero Sessarego, Sampdoria ieri oggi domani, Nuove Edizioni Periodiche, 1991, p. 436.
  • La raccolta completa degli album Panini, La Gazzetta dello Sport, 1967-68, p. 43.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica