Apri il menu principale
Bruno Pezzey
Bruno Pezzey.jpg
Nazionalità Austria Austria
Altezza 188 cm
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Difensore
Ritirato 1990
Carriera
Giovanili
1965-1973 FC Lauterach
Squadre di club1
1973-1974FC Vorarlberg28 (3)
1974-1978SSW Innsbruck129 (19)
1978-1983Eintracht Francoforte141 (27)
1983-1987Werder Brema114 (18)
1987-1990Swarovski Tirol86 (6)
Nazionale
1975-1990 Austria Austria 84 (9)
Carriera da allenatore
1991-1993Austria Austria U-21Vice
1993-1994Austria Austria U-21
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Bruno Pezzey (Lauterach, 3 febbraio 1955Innsbruck, 31 dicembre 1994) è stato un calciatore austriaco, nel ruolo di difensore.

CarrieraModifica

ClubModifica

Utilizzato come stopper, giocò nel Wacker Innsbruck e in Germania nell'Eintracht Francoforte così come nel Werder Brema. Fece parte della Nazionale del suo Paese che affrontò i mondiali del 1978 e del 1982.

NazionaleModifica

Segnò nel 1982 il primo gol della sua Nazionale nel 2-2 contro l'Irlanda del Nord a Madrid nella seconda fase della manifestazione. Con 84 presenze è uno dei giocatori più presenti nella storia della nazionale austriaca.

Fu inoltre tra i convocati della Selezione Europea nella gara ufficiale della nazionale italiana del 25 febbraio 1981 allo Stadio Olimpico di Roma, il 383º incontro disputato dagli azzurri, organizzata per raccogliere fondi per le vittime del terremoto dell'Irpinia: la gara si concluse con la vittoria per 3-0 della Selezione Europea e vi giocò l'intera gara[1].

MorteModifica

Pezzey morì per infarto durante una partita di hockey su ghiaccio.

PalmarèsModifica

Competizioni nazionaliModifica

Wacker Innsbruck: 1974-1975, 1976-1977
Swarovski Tirol: 1988-1989, 1989-1990
Wacker Innsbruck: 1974-1975, 1977-1978
Swarovski Tirol: 1988-1989
E. Francoforte: 1980-1981

Competizioni internazionaliModifica

Wacker Innsbruck: 1975, 1975-1976
E. Francoforte: 1979-1980

NoteModifica

  1. ^ Almanacco illustrato del calcio 1984, Edizioni Panini Modena, pagina 464

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica