Apri il menu principale

Bruno Pinna

allenatore di calcio e calciatore italiano
Bruno Pinna
Nazionalità Italia Italia
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex difensore)
Ritirato 1977 - giocatore
1991 - allenatore
Carriera
Giovanili
195?-1958non conosciuta Nuova Invicta
1958-1962Lazio
Squadre di club1
1962-1963 Lazio 0 (0)
1963-1964 Del Duca Ascoli 19 (2)
1964-1965 Salernitana 25 (4)
1965-1968 Pescara 88 (0)
1968-1971 Avellino 98 (6)[1][2][3]
1971-1972 Chieti 6 (0)
1972-1973 Montevarchi ? (?)
1973-1977 Campobasso 60 (6+)
Carriera da allenatore
1977-1978Termoli
1978-1980CampobassoVice
1980-1982Lanciano
1982-1983Chieti
1983-1984TarantoVice
1984Taranto
1984-1985TarantoVice
1987-1988Chieti
1988-1989Martina
1989-1990Martina
1990-1991Termoli
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Bruno Pinna (Roma, 10 novembre 1942) è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo difensore.

CarrieraModifica

GiocatoreModifica

Cresce nelle giovanili della Lazio, venendo aggregato alla prima squadra nella stagione 1962-1963, chiusa con il 2º posto in classifica e con la promozione in Serie A; nel corso della stagione non scende mai in campo in gare di campionato, ma disputa una partita in Coppa Italia. Nella stagione 1963-1964 gioca in prestito all'Ascoli in Serie C, categoria in cui realizza 2 gol in 19 presenze,[4] per poi essere ceduto alla Salernitana nell'estate 1964. Nella sua unica stagione in maglia granata segna 4 gol in 25 presenze in Serie C; in seguito giocò sempre in terza serie per tre stagioni nel Pescara,[5][6][7] tre nell'Avellino, una nel Chieti[8], una nel Montevarchi ed infine quattro nel Campobasso, squadra di cui fu anche capitano e con cui vinse un campionato di Serie D[8].

AllenatoreModifica

Una volta terminata la carriera da calciatore, iniziò ad allenare. Nella stagione 1977-1978 subentra sulla panchina del Termoli in Serie D[8]; nei due anni seguenti lavora come allenatore in seconda in Serie C1 al Campobasso, sua ex squadra da calciatore, mentre nella stagione 1980-1981 guida la Virtus Lanciano in Serie C2, ottenendo un 6º posto in classifica. Rimane per un'altra stagione con i rossoneri in quarta serie prima di passare al Chieti, in Interregionale; l'anno successivo ricopre il ruolo di allenatore in seconda al Taranto, con cui nella Serie C1 1983-1984 ottiene una promozione in Serie B[9]. Nella stagione 1984-1985 allena il Taranto in Serie B, venendo affiancato in panchina a partire dalla quarta giornata da Angelo Becchetti in quanto sprovvisto di patentino per allenare nella serie cadetta[10]; nella sua esperienza in panchina ottiene tre vittorie, due pareggi e quattro sconfitte nella serie cadetta, ed a partire dalla decima giornata gli subentra in panchina Lauro Toneatto, che dalla ventisettesima giornata viene a sua volta sostituito da Becchetti, che poi lascerà la panchina ad Umberto Buonfrate per la trentottesima ed ultima giornata di campionato; Pinna nel frattempo continuò a lavorare come vice per tutti gli allenatori succedutisi nel corso della stagione, rimanendo poi inattivo per due stagioni consecutive. Nella stagione 1987-1988 allena il Chieti in Serie C2, guidando i neroverdi al 5º posto in classifica; l'anno seguente allena il Martina in quarta serie, venendo esonerato nel febbraio 1989[8]; viene richiamato in panchina dal Martina per l'inizio della Serie C2 1989-1990, mentre nella stagione 1990-1991 allena il Termoli in Interregionale.

PalmarèsModifica

GiocatoreModifica

Competizioni nazionaliModifica

Campobasso: 1974-1975

NoteModifica

  1. ^ Almanacco illustrato del Calcio, Carcano edizioni, 1970, p. 266.
  2. ^ Almanacco illustrato del Calcio, Panini edizioni, 1971, p. 266.
  3. ^ Almanacco illustrato del Calcio, Panini edizioni, 1972, p. 267.
  4. ^ Almanacco illustrato del calcio 1965, p. 194.
  5. ^ Almanacco illustrato del calcio 1967, p. 199.
  6. ^ Almanacco illustrato del calcio 1968, p. 236.
  7. ^ Almanacco illustrato del calcio 1969, p. 230.
  8. ^ a b c d Calciatore ed allenatore del Chieti Archiviato il 2 gennaio 2014 in Internet Archive. Tifochieti.com
  9. ^ Stagione 1983-1984 Xoomer.virgilio.it
  10. ^ Stagione 1984-1985 Xoomer.virgilio.it

Collegamenti esterniModifica