Apri il menu principale
Bugatti Tipo 73-252
Bugatti Coach Type 73A pic3.JPG
Una Type 73 A
Descrizione generale
Costruttore Francia  Bugatti
Tipo principale Coupé
Altre versioni Spider, monoposto
Produzione dal 1947 al 1962
Bugatti Coach Type 73A pic2.JPG

Nell'immediato dopoguerra, la produzione Bugatti si limitò solamente a pochi modelli, principalmente rimasti allo stadio di prototipo o destinati alle corse, ma con scarsissimo successo. Questo periodo storico rappresenta la fine della prima grande era della storia della casa francese, segnata profondamente dalla morte del patron Ettore Bugatti alla fine degli anni quaranta. Ecco di seguito una breve descrizione dei modelli prodotti dalla Bugatti in quel periodo.

Indice

Type 73Modifica

 
La Type 73C

Il progetto della Type 73 risale al 1943, ma il prototipo fu svelato nel 1947 al salone dell'automobile di Parigi. In seguito furono presentati altri tre prototipi, la Type 73A, la Type 73B e la Type 73C. La Type 73 e la Type 73C erano equipaggiate da un 4 cilindri da 1469 cm³ con distribuzione a doppio asse a camme in testa.

La Type 73A e la Type 73B, invece, erano equipaggiate sempre da un 4 cilindri in linea, ma della cilindrata di 1488 cm³, con distribuzione a singolo asse a camme in testa. La Type 73 fu l'ultima creazione realizzata sotto la supervisione di Ettore Bugatti, che morì poche settimane dopo la presentazione del primo prototipo. La Type 73 fu realizzata in soli 5 esemplari, dei quali tre erano prototipi, due coupé e una spider, mentre gli altri due erano due monoposto impiegate in gara con scarsissimo successo.

Type 101Modifica

 
Una Type 101

La Type 101 fu realizzata nel 1951 sul telaio della vecchia Type 57, dalla quale ereditò anche il propulsore, un 8 cilindri in linea da 3257 cm³, che nella versione aspirata erogava 135 CV a 5500 giri/min, mentre nella versione sovralimentata mediante compressore volumetrico erogava 188 CV a 5200 giri/min. La principale differenza meccanica rispetto alla Type 57 stava nei freni idraulici. Non fu un successo: fu costruita in appena sette esemplari tra il 1951 ed il 1956, carrozzati da quattro differenti carrozzieri (Gangloff, Guillore, Antem e Virgil Exner/Ghia) e in quattro differenti tipi di carrozzeria: tre coupé, due cabriolet, una berlina ed una roadster. Si vocifera però di alcune Type 57 smantellate e sul cui telaio furono ricostruiti altri esemplari di Type 101.

Type 251 e 252Modifica

 
Una Type 252

Erano questi due modelli da corsa prodotti dalla Bugatti per gareggiare in Formula 1. La Type 251 è datata 1955 e fu la prima Bugatti ad impiegare i freni a disco. Il motore era un 8 cilindri in linea da 2486 cm³ in grado di erogare 230 CV. La sua carriera sportiva fu pessima: ne furono prodotti solo due esemplari, che non riscossero alcun successo agonistico.

La Type 252, invece era una barchetta prodotta tra il 1957 ed il 1962. Era equipaggiata da un motore a 4 cilindri bialbero da 1488 cm³ in grado di erogare 120 CV. Tale motore era derivato da mezzo motore 8 cilindri che equipaggiava la Type 251. Le prestazioni erano eccellenti, ma la vettura non riscosse alcun successo, anzi, fece rapidamente crollare il primo impero Bugatti, che venne venduta alla Hispano-Suiza nel 1963.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Automobili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobili