Apri il menu principale

Buick Model D

autovettura del 1907 prodotta dalla Buick
Buick Model D / H / K / S / 38 / 39 / 40 / 43
Descrizione generale
Costruttore Stati Uniti  Buick
Tipo principale Torpedo
Altre versioni Roadster
Produzione dal 1907 al 1913
Serie Model D, H, K e S (1907-1908)
Model 16 e 17 (1909-1910)
Model 38 e 39 (1911)
Model 43 (1912)
Model 40 (1913)

La Model D è un'autovettura prodotta dalla Buick dal 1907 al 1908. Omologhe alla vettura erano la Model S, la Model H e la Model K. La prima vettura citata era la sua versione roadster, mentre la H e la S erano le versioni torpedo e roadster con cambio planetario. Ai quattro modelli nel 1909 successero le Model 16 e Model 17 a cui seguirono, negli anni successivi, le Model 38 e Model 39 (1911), la Model 43 (1912) e la Model 40 (1913).

Indice

StoriaModifica

Model D, H, K e S (1907-1908)Modifica

Buick Model D, H, K e S
 
Una Buick Model S del 1907
Descrizione generale
Versioni Torpedo
Roadster
Anni di produzione Dal 1907 al 1908
Dimensioni e pesi
Passo da 2604 a 2705 mm
Massa da 906 a 1019 kg
Altro
Esemplari prodotti 1.557[senza fonte]

La Model D e la Model S erano dotate di un motore a quattro cilindri in linea da 4.178 cm³ di cilindrata che erogava 30 CV di potenza a 1.230 giri. Il propulsore era anteriore, mentre la trazione era posteriore. Il moto alle ruote posteriori era trasmesso tramite un giunto cardanico. La roadster aveva un passo di 2.604 mm, mentre la torpedo di 2.705 mm.

Model 16 e 17 (1909–1910)Modifica

Buick Model 16 e 17
 
Buick Model 17 del 1910
Descrizione generale
Versioni Torpedo
Roadster
Anni di produzione Dal 1909 al 1910
Dimensioni e pesi
Passo da 2845 a 2858 mm
Massa da 793 a 1264 kg
Altro
Esemplari prodotti 10.754[senza fonte]

Nel 1909 furono introdotti i due modelli che sostituirono le quattro vetture precedenti. La Model 16 e la Model 17, questi i loro nomi, avevano una carrozzeria, rispettivamente, roadster e torpedo. Entrambi i modelli erano dotati di un motore a quattro cilindri in linea da 5.211 cm³ e 32,4 CV. La roadster aveva un passo di 2.845 mm, mentre la torpedo di 2.858 mm. Rispetto ai modelli predecessori, le due nuove vetture possedevano una linea più moderna.

Di Model 16 ne furono assemblati 2.749 esemplari, mentre le unità prodotte di Model 17 ammontavano a 8.005.

Model 38 e 39 (1911)Modifica

Buick Model 38 e 39
 
Buick Model 39 Tonneau del 1911
Descrizione generale
Versioni Torpedo
Roadster
Anni di produzione Nel 1911
Dimensioni e pesi
Passo 2946 mm
Massa da 1200 a 1461 kg
Altro
Esemplari prodotti 1.058[senza fonte]
 

Nel 1911 la Model 16 e la Model 17 furono sostituite, rispettivamente, dalla Model 38 e la Model 39. La cilindrata del motore rimase immutata a fronte di un aumento della potenza che raggiunse i 48 CV. Di Model 38 ne furono assemblati 153 esemplari, mentre di Model 39 ne vennero prodotte 905 unità.

Model 43 (1912)Modifica

Buick Model 43
 
Una Buick Model 43 del 1912
Descrizione generale
Versioni Torpedo
Anni di produzione Nel 1912
Dimensioni e pesi
Passo 2946 mm
Massa 1522 kg
Altro
Esemplari prodotti 1.501[senza fonte]

Nel 1912 la Model 38 e la Model 39 furono sostituiti dalla Model 43. Dopo l'uscita di scena della Model 41, la Model 43 divenne la vettura di punta della gamma Buick. Il motore installato sulla Model 43 era il medesimo di quello montato sulle due vetture antenate.

Di Model 43 ne furono assemblati 1.501 esemplari.

Model 40 (1913)Modifica

Buick Model 40
 
Descrizione generale
Versioni Torpedo
Anni di produzione Nel 1913
Dimensioni e pesi
Passo 2921 mm
Massa 1522 kg
Altro
Esemplari prodotti 1.506[senza fonte]

Nel 1913 la Model 43 venne sostituita dalla Model 40. Il motore era il medesimo, mentre il passo fu accorciato. La Model 40, a differenza della vettura antenata, montava la selleria in pelle.

Di Model 40 ne furono costruiti 1.506 esemplari. Fu tolta dai listini solo dopo un anno di produzione senza essere sostituita da nessun altro modello.

BibliografiaModifica

  • (EN) Beverly Kimes, Henry Clark, Standard Catalog of American Cars 1805-1942, Iola, Krause Publications Inc, 1996, ISBN 978-0-87341-428-9.

Altri progettiModifica

  Portale Automobili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobili