Bullimus luzonicus

specie di animale della famiglia Muridae
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Bullimus luzonicus
Immagine di Bullimus luzonicus mancante
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Superordine Euarchontoglires
Ordine Rodentia
Sottordine Myomorpha
Superfamiglia Muroidea
Famiglia Muridae
Sottofamiglia Murinae
Genere Bullimus
Specie B.luzonicus
Nomenclatura binomiale
Bullimus luzonicus
Thomas, 1895

Bullimus luzonicus (Thomas, 1895) è un roditore della famiglia dei Muridi diffuso sull'isola di Luzon, nelle Filippine.[1][2]

DescrizioneModifica

DimensioniModifica

Roditore di grandi dimensioni, con la lunghezza della testa e del corpo tra 234 e 267 mm, la lunghezza della coda tra 192 e 233 mm, la lunghezza del piede tra 53 e 57 mm, la lunghezza delle orecchie tra 31 e 34 mm e un peso fino a 520 g.[3]

AspettoModifica

La pelliccia è lunga e soffice. Le parti superiori sono marroni brizzolate, mentre le parti inferiori sono giallo-brunastre. La testa è grigiastra e sono presenti degli anelli più scuri intorno agli occhi. Le orecchie sono finemente ricoperte di peli. Il dorso delle zampe è argentato. La coda è più corta della testa e del corpo, finemente ricoperta di peli, nerastra sopra, più chiara sotto, con l'estremità bianca ed è rivestita da circa 8-9 anelli di scaglie per centimetro.

BiologiaModifica

ComportamentoModifica

È una specie notturna e terricola. Talvolta è attiva anche di giorno. Costruisce dei lunghi percorsi attraverso l'erba alta, dove lascia parti vegetali rosicchiate.

Distribuzione e habitatModifica

Questa specie è diffusa sull'isola di Luzon, nelle Filippine.

Vive nelle foreste di pianura, secondarie, primarie montane, rigenerate ed anche boscaglie e zone agricole fino a 2.740 metri di altitudine.

Stato di conservazioneModifica

La IUCN Red List, considerata la tolleranza alle modifiche ambientali, la popolazione numerosa, classifica B.luzonicus come specie a rischio minimo (LC).[1]

NoteModifica

  1. ^ a b c (EN) Heaney, L., Balete, D., Alviola, P. & Duya, M.R. 2008, Bullimus luzonicus, su IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2020.2, IUCN, 2020.
  2. ^ (EN) D.E. Wilson e D.M. Reeder, Bullimus luzonicus, in Mammal Species of the World. A Taxonomic and Geographic Reference, 3ª ed., Johns Hopkins University Press, 2005, ISBN 0-8018-8221-4.
  3. ^ Heaney & Al., 1998.

BibliografiaModifica

Altri progettiModifica

  Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi