Apri il menu principale
Burcei
comune
(IT) Burcèi
(SC) Brucèi
Burcei – Stemma Burcei – Bandiera
Burcei – Veduta
Chiesa di Nostra Signora di Monserrato
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneSardegna-Stemma.svg Sardegna
ProvinciaSud Sardegna
Amministrazione
SindacoGiovanna Zuncheddu (lista civica) dal 31/05/2015
Territorio
Coordinate39°20′40.09″N 9°21′35.72″E / 39.34447°N 9.359922°E39.34447; 9.359922 (Burcei)Coordinate: 39°20′40.09″N 9°21′35.72″E / 39.34447°N 9.359922°E39.34447; 9.359922 (Burcei)
Altitudine648 m s.l.m.
Superficie94,85 km²
Abitanti2 787[2] (30-4-2017)
Densità29,38 ab./km²
Comuni confinantiSan Vito, Sinnai (CA), Villasalto
Altre informazioni
Cod. postale09040
Prefisso070
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT111007
Cod. catastaleB274
TargaSU[1]
Cl. sismicazona 4 (sismicità molto bassa)
Nome abitanti(IT) burceresi
(SC) bruceresus
PatronoNostra Signora di Monserrato
Giorno festivo8 settembre
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Burcei
Burcei
Burcei – Mappa
Posizione del comune di Burcei
nella provincia del Sud Sardegna
Sito istituzionale

Burcei (Brucei in sardo) è un comune italiano di 2.787 abitanti[2] della provincia del Sud Sardegna.

Indice

Origini del nomeModifica

Il toponimo dovrebbe derivare dal sardo "burrei", ossia "branco di buoi" o di "vacche".

StoriaModifica

Abitata sin dall'epoca nuragica, l'area era compresa durante il medioevo nel territorio del giudicato di Cagliari, nella curatoria del Campidano di Càlari. Alla caduta del giudicato (1258) passò sotto il dominio pisano e successivamente (secolo XIV) sotto quello aragonese, che lo diedero in feudo dapprima a Berengario Carroz, e successivamente agli Osorio, ai quali fu riscattato nel 1839 con la soppressione del sistema feudale[3].

L'odierno paese di Burcei sorse verso la fine XVII secolo quando dei gruppi di pastori provenienti principalmente da Sinnai, Settimo San Pietro e Villasalto si stabilirono nella zona costruendo le prime abitazioni[4].

Monumenti e luoghi d'interesseModifica

Architetture religioseModifica

  • chiesa parrocchiale di Nostra Signora di Monserrato: fu costruita nel 1886 su progetto dell'architetto cagliaritano Gaetano Cima. L'edificio è caratterizzato da una pianta ottagonale e dal prospetto in stile neoclassico
  • chiesa di Santa Barbara

Siti archeologiciModifica

NuraghiModifica

  • nuraghe Bruncu su Entosu
  • nuraghe Bruncu sa Moddizzi
  • nuraghe de su Attu
  • nuraghe Dome'Sorcu
  • nuraghe sa Serra
  • nuraghe su Nuraxi

SocietàModifica

Evoluzione demograficaModifica

Abitanti censiti[5]

 


Lingue e dialettiModifica

La variante del sardo parlata a Burcei è il campidanese occidentale.

AmministrazioneModifica

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
23 aprile 1995 16 aprile 2000 Rosetta Monni Marcia lista civica di sinistra Sindaco [6]
16 aprile 2000 8 maggio 2005 Paola Zuncheddu lista civica di centro Sindaco [7]
8 maggio 2005 30 maggio 2010 Giuseppe Caria lista civica Sindaco [8]
30 maggio 2010 31 maggio 2015 Giuseppe Caria lista civica "Impegno Sviluppo e Innovazione" Sindaco [9]
31 maggio 2015 - Giovanna Zuncheddu lista civica "Futuro & Tradizione" Sindaco [10]

SportModifica

CalcioModifica

La principale squadra di calcio del paese è la Polisportiva Burcerese che milita nel girone A sardo di Seconda Categoria.

NoteModifica

  1. ^ Sigla provvisoria definita dal Consiglio di Stato con parere n° 1264 del 30 maggio 2017, in attesa di recepimento nella tabella allegata al Regolamento del codice della strada
  2. ^ a b Dato Istat - Popolazione residente al 30 aprile 2017.
  3. ^ Comunas, Storia di Burcei
  4. ^ Burcei, Da Sa Terra a Sa Mesa, su alberghierogramsci.gov.it. URL consultato il 1º maggio 2015 (archiviato dall'url originale il 23 gennaio 2016).
  5. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  6. ^ Comunali 23/04/1995, Ministero dell'interno. URL consultato il 24 novembre 2017.
  7. ^ Comunali 16/04/2000, Ministero dell'interno. URL consultato il 24 novembre 2017.
  8. ^ Comunali 08/05/2005, Ministero dell'interno. URL consultato il 24 novembre 2017.
  9. ^ Comunali 30/05/2010, Ministero dell'interno. URL consultato il 24 novembre 2017.
  10. ^ Comunali 31/05/2015, Ministero dell'interno. URL consultato il 24 novembre 2017.

BibliografiaModifica

  • Barbara Monni, Raccontando Burcei, Editoriale Documenta, Cargeghe, 2011.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN151459309 · WorldCat Identities (EN151459309
  Portale Sardegna: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Sardegna