Apri il menu principale
Butkara I
Votive Stupa Court - Butkara-I.JPG
L'area sacra di Butkara I
UtilizzoArea sacra
EpocaIII sec. a.C.–VIII sec. d.C.
Localizzazione
StatoPakistan Pakistan
ComuneMingora
Scavi
Date scavi1956–1962
OrganizzazioneMissione Archeologica Italiana in Pakistan
Mappa di localizzazione

Coordinate: 34°45′57″N 72°22′04″E / 34.765833°N 72.367778°E34.765833; 72.367778

Butkara I è un'area sacra buddhista situata nella valle del fiume Jambil, presso Mingora. L'area sacra è costituita da un recinto irregolare quadrangolare, con un ingresso posto sul lato a sud. L'area è dominata dal Grande Stūpa a pianta circolare, circondato da altri edifici di dimensioni minori (stūpa, vihara, colonne). L'area sacra ha subito diverse trasformazioni, ben rappresentate dalle continue ricostruzioni del Grande Stūpa.

Gli scavi vennero iniziati dalla Missione Archeologica Italiana nel 1956 e terminarono nel 1962, sotto la guida di Domenico Faccenna. Grazie al rinvenimento di alcune monete, è stato possibile risalire alle varie fasi ricostruttive del Grande Stūpa (GSt.), la cui costruzione va assegnata presumibilmente al III sec. a.C. (GSt. 1), con successivi rifacimenti nel II a.C. (GSt. 2), tra la fine del I a.C. e l'inizio del I d.C. (GSt. 3), nella prima metà del IV d.C. (GSt. 4) e alla fine del VII-VIII d.C. (GSt. 5).

Evoluzione del Grande Stupa di Butkara.

Le numerose sculture di scisto provenienti dall'area sacra sono conservate presso lo Swat Museum di Saidu Sharif, il Museo Nazionale d'Arte Orientale "Giuseppe Tucci" di Roma e il Museo d'Arte Orientale di Torino.

Galleria d'immaginiModifica

BibliografiaModifica

  • Domenico Faccenna, Sculptures from the Sacred Area of Butkara I (Swat, Pakistan), II, Roma, 1962.
  • Domenico Faccenna, Mingora: Site of Butkara I, I, Report and Memoirs, Roma, 1962.
  • Domenico Faccenna, Sculptures from the Sacred Area of Butkara I (Swat, Pakistan), III, Roma, 1964.
  • Domenico Faccenna, "Excavations of the Italian Archaeological Mission (IsMEO) in Pakistan: Some Problems of Gandharan Art and Architecture", Central Asia in the Kushan Period, I, Mosca, 1974, pp. 126–76.
  • Domenico Faccenna, Butkara I (Swat, Pakistan) 1956-1962, III, Report and Memoirs, Roma, 1980–81.

Altri progettiModifica