Byton (azienda)

casa automobilistica cinese
Byton
Logo
StatoCina Cina
Forma societariaAzienda privata
Fondazione2017
Fondata da
  • Carsten Breitfeld
  • Daniel Kirchert
Sede principaleNanchino
SettoreAutomobilistico
ProdottiVeicoli elettrici
Fatturato15 milioni di $ (2019)
Dipendenti1600 (2019)
Sito webwww.byton.com/

Byton è una casa automobilistica cinese che produce veicoli elettrici, fondata nel 2017 con sede a Hong Kong da ex dirigenti di BMW e Nissan. Nel gennaio 2018 ha presentato al pubblico la sua prima concept car.[1][2]

L'azienda sta attualmente gestendo un centro sperimentale presso la sua sede di Nanchino, dove vengono costruiti prototipi guidabili. Ha in programma di introdurre sul mercato come primo modello il SUV M-Byte, con l'inizio della produzione previsto per la fine del 2019. Il SUV sarà in vendita sul mercato cinese alla fine del 2019[attualizzare, i termini indicati sono già trascorsi], seguito dai mercati americano ed europeo nella seconda metà del 2020.[3]

StoriaModifica

Nel 2016 Tencent insieme a Foxconn e alla concessionaria di auto di lusso Harmony New Energy Auto ha fondato la Future Mobility, una startup automobilistica creata allo scopo di commercializzare auto elettriche di alta fascia completamente autonome entro il 2020.[4]

L'azienda è stata co-fondata da Carsten Breitfeld e Daniel Kirchert ed è una controllata della China Harmony New Energy Auto Holding Limited.[5][6]

Nel gennaio 2017, la società ha annunciato che il suo primo impianto di produzione sarebbe stato realizzato a Nanchino in Cina al costo di 1,7 miliardi di dollari e con una capacità produttiva iniziale di 150.000 auto.[7]

Nel 2018 la First Auto Works, di proprietà dello stato cinese, ha investito una "quantità significativa di denaro" nella Byton.[8]

ProdottiModifica

 
Byton M-Byte
 
Byton K-Byte Concept

L'azienda ha annunciato l'ambizione di lanciare tre modelli di auto elettriche entro il 2022.[9]

NomiModifica

Le auto della Byton sono denominate con varianti del termine "Byte", come "M-Byte" e "K-Byte".[10]

Byton M-ByteModifica

La Byton M-Byte è un SUV elettrico.[11][12] È stato presentato al Consumer Electronic Show di Las Vegas il 7 gennaio 2018.[13]

Byton K-ByteModifica

La Byton K-Byte è una berlina elettrica di lusso.[14] Nel giugno 2018 è stata presentata in anteprima al CES Asia.

NoteModifica

  1. ^ China e-car newcomer Future Mobility raises $200 million from Suning, others, su Reuters, 16 agosto 2017. URL consultato il 13 gennaio 2018.
  2. ^ CES 2018: Byton unveils futuristic ‘truly smart’ car, su BBC News, 7 gennaio 2018. URL consultato il 13 gennaio 2018.
  3. ^ China EV Startup Is Said to Seek $500 Million in Fundraising, su bloomberg.com, 7 maggio 2019. URL consultato il 10 maggio 2019.
  4. ^ Tencent-Backed Company Aims to Launch Smart-Electric Cars Before 2020, su wsj.com, 12 luglio 2016.
  5. ^ Tesla execs join BMW’s former electric vehicle leadership at new Chinese startup, su Electrek, 24 maggio 2016. URL consultato il 13 gennaio 2018.
  6. ^ China Harmony New Energy Auto Holding Limited Announces 2016 Interim Results, su Harmony Group, 31 agosto 2016. URL consultato il 13 gennaio 2018 (archiviato dall'url originale il 3 agosto 2017).
  7. ^ China EV Startup Future Mobility to Build $1.7 Billion Factory, su Bloomberg, 19 gennaio 2017. URL consultato il 13 gennaio 2018.
  8. ^ https://www.electrive.com/2018/04/20/chinas-state-car-manufacturer-faw-invests-in-byton/
  9. ^ China e-car venture Future Mobility names brand Byton, eyes U.S., Europe, su Reuters, 7 settembre 2017. URL consultato il 13 gennaio 2018.
  10. ^ Stephen Edelstein, Chinese startup aims to set design direction for autonomous cars, Digital Trends, 12 giugno 2018.
  11. ^ KARISSA BELL, This wild-looking electric SUV concept has way more tech than anyone needs, Mashable, 8 gennaio 2018.
  12. ^ SASHA LEKACH, Byton's new electric sedan concept car is even flashier than its SUV, Mashable, 12 giugno 2018.
  13. ^ Byton Concept electric SUV ride review, su Auto Express, 12 gennaio 2018. URL consultato il 13 gennaio 2018.
  14. ^ JACK STEWART, BYTON'S K-BYTE ELECTRIC CONCEPT MAKES SELF-DRIVING LOOK GOOD, Wired Magazine, 12 giugno 2018.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica