CASA C-101 Aviojet

addestratore intermedio CASA
CASA C-101 Aviojet
CASA101EB E.25-87 (6837671913).jpg
Un esemplare di C-101 Aviojet della pattuglia acrobatica spagnola Patrulla Águila.
Descrizione
Tipoaddestratore intermedio
Equipaggio2 (allievo/pilota + istruttore)
CostruttoreSpagna CASA
Data primo volo29 giugno 1977
Data entrata in servizio17 marzo 1980
Utilizzatore principaleSpagna Ejército del Aire
Esemplari143[1]
Dimensioni e pesi
Lunghezza12,25 m
Apertura alare10,60 m
Altezza4,25 m
Superficie alare20,00
Peso a vuoto3 800 kg
Peso max al decollo5 600 kg
Propulsione
Motoreun turbofan Garrett TFE731-2-2J
Spinta15,8 kN (3 550 lbf)
Prestazioni
Velocità max770 km/h
Velocità di salita1 490 m/min (4 900 ft/min)
Autonomia4 000 km
Tangenza12 500 m (41 000 ft)
Armamento
Cannoni1 DEFA 553 da 30 mm
Piloni6
voci di aerei militari presenti su Wikipedia

Il C-101 Aviojet è uno addestratore intermedio a jet progettato e costruito dall'azienda spagnola CASA. È un monomotore caratterizzato da un'ala bassa e un abitacolo a 2 posti in tandem. Il velivolo viene impiegato dalla pattuglia acrobatica spagnola Patrulla Águila e può svolgere anche missioni di attacco leggero.

Storia del progettoModifica

 
Il prototipo del C-101 Aviojet esposto al Museo del Aire de Cuatro Vientos di Madrid.

Il trainer a jet della CASA nacque per soddisfare una specifica emessa, nei primi anni settanta, dall'Ejército del Aire, in cui si richiedeva la fornitura di un nuovo biposto da addestramento a jet con cui sostituire gli oltre cento pari ruolo tra Hispano Aviación HA-200 Saeta e HA-220 Súper Saeta, di costruzione nazionale, e lo statunitense Lockheed T-33, sviluppo biposto del caccia Lockheed F-80 Shooting Star, tutti in servizio presso le diverse unità dell'Ejército del Aire.

Nel 1976 l'azienda spagnola si avvalse dell'assistenza della statunitense Northrop e della tedesca MBB nella progettazione del nuovo velivolo.

Il primo prototipo effettuò il suo primo volo il 29 giugno 1977 e dopo 3 anni di test effettuati a terra e in volo - nel 1980 - divenne operativo con la forza aerea iberica. Nell'Ejército del Aire il C-101 Aviojet è utilizzato soprattutto per l'addestramento intermedio, il traino bersagli e dalla pattuglia acrobatica Patrulla Águila.

Il C-101 Aviojet ha riscosso uno scarso successo di vendite all'estero: 16 esemplari venduti alla Giordania e solamente 4 aerei acquistati dall'Honduras. Ultimo operatore dell'aereo è il Cile con 35 esemplari, costruiti su licenza dalla Enaer e denominati localmente T-36 Halcon e A-36 Toqui.

UtilizzatoriModifica

 
Un A-36 Toqui della Fuerza Aérea de Chile.
 
Un C-101 Aviojet della Fuerza Aérea Hondureña.
  Cile
12 T-36 Halcon e 23 A-36 Toqui consegnati, all'aprile 2018 risultano in servizio solo 12 A-36.[2]
  Giordania
16 C-101CC consegnati, 13 in servizio al gennaio 2021.[3][4] Circa una dozzina risulta in servizio al febbraio 2018.[5][6]
  Honduras
4 C-101BB Aviojet
  Spagna
88 esemplari ricevuti a partire dagli anni ottanta.[7][1] 62 C-101 Aviojet (denominati anche E.25 Mirlo) in servizio all'aprile 2020.[7][8][1]

NoteModifica

  1. ^ a b c "SE ESTRELLA EN EL MAR, EN LA MANGA, UN AVIÓN C.101 DEL EJÉRCITO DE L'AIR", su defensa.com, 26 agosto 2019, URL consultato il 28 agosto 2019.
  2. ^ "Le forze aeree del mondo. Cile" - "Aeronautica & Difesa" N. 378 - 04/2018 pag. 70
  3. ^ "Le forze aeree del mondo. Giordania" - "Aeronautica & Difesa" N. 411 - 01/2021 pag. 68
  4. ^ "SPAIN TO KEEP FLYING OLD C-101 AVIOJET TRAINERS" Archiviato il 27 ottobre 2017 in Internet Archive., su janes.com, 7 febbraio 2017, URL consultato il 27 ottobre 2017.
  5. ^ "Giordania. La radiazione del C-101 Aviojet" - "Aeronautica & Difesa" N. 376 - 02/2018 pag. 74
  6. ^ "L'addestramento dei piloti nella Royal Jordanian Air Force" - "Aeronautica & Difesa" N. 353 - 03/2016 pag. 56-59.
  7. ^ a b "La crisi dell'Aeronautica Spagnola" - "Rivista italiana difesa" N. 4 - 04/2020 pp. 60-68
  8. ^ "L'Ejército del Aire dovrà sostituire gli Aviojet" - "Aeronautica & Difesa" N. 393 - 07/2019 pag. 78

BibliografiaModifica

Velivoli comparabiliModifica

  Italia
    Francia/Germania
  Regno Unito
  Rep. Ceca

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Galleria d'immaginiModifica