Apri il menu principale
Cineca
Cineca
LogoCineca.jpg
TipoConsorzio Interuniversitario
Fondazioneluglio 1967: costituzione settembre 1969: apertura
ScopoPromozione dell’utilizzo dei più avanzati sistemi di elaborazione dell’informazione a favore della ricerca scientifica e tecnologica, pubblica e privata[1]
Sede centraleItalia Casalecchio di Reno
Altre sediSegrate (MI), Roma
Area di azioneSupercalcolo, sistemi e servizi a supporto del MIUR, del sistema accademico nazionale, della Ricerca Scientifica e dell'Innovazione[2]
PresidenteItalia Prof. Giovanni Emanuele Corazza
Direttoreposto vacante
Bilancio208 milioni di euro[3] (2017)
Impiegati650 circa[4] (2017)
Sito web

Il CINECA[5] è un consorzio interuniversitario italiano senza scopo di lucro, cui aderiscono 67 università italiane[6], nove enti nazionali di ricerca, un policlinico e il Ministero dell'istruzione, dell'università e della ricerca.[7]

La sede principale è a Casalecchio di Reno, ma ci sono altre sedi a Segrate e Roma. La sua attività principale è quella di supporto alle attività di ricerca della comunità scientifica accademica e fornire servizi di calcolo alle università in Italia.

StoriaModifica

 
Il supercomputer CDC 6600 (1970)
 
Il supercomputer Fermi BlueGene/Q.

Il 14 luglio 1967 presso il Rettorato dell'Università degli Studi di Bologna viene stipulata dai Rettori dell'Alma Mater Studiorum, dell'Università di Firenze, dell'Università di Padova nonché dal rappresentante legale dell'Istituto universitario di Economia e Commercio e di Lingue e Letterature straniere di Venezia, una convenzione per la costituzione di un Consorzio interuniversitario per la gestione del Centro di calcolo elettronico dell'Italia nord-orientale.[8] L'accordo viene formalizzato il giorno seguente a Venezia con la stesura dell'atto costitutivo del consorzio, alla presenza anche del Rettore dell'Istituto universitario veneziano, Italo Siciliano.[9] Successivamente, con DPR 13 ottobre del 1969, n. 1106[10] su proposta dell'allora Ministro per la Pubblica Istruzione, Mario Ferrari Aggradi[11], ne viene riconosciuta personalità giuridica e approvato lo statuto.[12]

Alla sua costituzione, il consorzio viene incaricato di assumere la gestione del centro di elaborazione dati dell'Italia nord-orientale. Oltre ad assicurare il funzionamento del centro di calcolo elettronico, i suoi scopi sono: rendere accessibili al Ministero della pubblica istruzione e ai consorziati i più avanzati mezzi di elaborazione automatica dei dati; coordinare ricerche per arricchire il patrimonio e il programma di elaborazione; divulgare didatticamente l'utilizzo dell'elaborazione automatica. Viene inoltre stabilito che, in casi eccezionali, possa accogliere le richieste di interesse scientifico provenienti da imprese ad alto potenziale produttivo, modernamente attrezzate e in fase di sviluppo. Insieme agli enti universitari che lo hanno promosso, possono entrare a far parte del consorzio altri atenei interessati, così come enti pubblici, per scopi di ricerca scientifica. Negli anni successivi aderiscono al consorzio nuovi atenei e enti pubblici di ricerca, e nel 2008 anche il MIUR.[7]

Nel 2012 per impulso del MIUR, guidato dal Ministro Francesco Profumo, viene avviato il processo di accorpamento dei tre consorzi interuniversitari CASPUR, CILEA e CINECA, che si conclude nel luglio 2013 con la fusione per incorporazione dei primi due in CINECA.[13][14][15]

L'accorpamento ha l'obiettivo di “dar vita a una nuova entità”, un rinnovato “consorzio di sistema” punto di riferimento unico ed avanzato a livello nazionale per il calcolo scientifico ad alte prestazioni nel mondo accademico e della ricerca, per i servizi innovativi e ad alto contenuto tecnologico, rivolti al M.I.U.R. e al mondo dell'alta formazione e scolastico"[16].

Attività, funzioni e competenzeModifica

Il Supercalcolo e la rete GARRModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: GARR.

Fin dalla sua costituzione, il Cineca è il più importante centro di supercalcolo per la ricerca scientifica in Italia[17], nonché uno dei più importanti a livello mondiale[18].

Nel settembre del 1969 viene installato nella sua sede il primo supercomputer in Italia, un CDC 6600 allora il più veloce computer al mondo disponibile sul mercato.[19] Negli anni continua a acquisire elaboratori di altissima potenza, come il Cray X-MP12 che nel 1985 permette di realizzare laboratori virtuali per costruire modelli matematici di esperimenti nelle quattro dimensioni (le tre spaziali più la temporale). Questa acquisizione permette ai ricercatori italiani di affrontare problemi fino ad allora mai affrontati, in particolare sul supercalcolatore del Cineca viene messo a punto da Roberto Car e Michele Parrinello il “Car-Parrinello method"[20], un'applicazione per la previsione delle proprietà dei materiali. Nel giugno 2012, con il supercomputer Fermi basato su architettura Blue Gene/Q, il Cineca raggiunge la settima posizione[18] nella lista dei 500 supercomputer più potenti al mondo.[21] Nella tabella dei supercomputer si può osservare l'evoluzione di tutti i sistemi di calcolo che dal 1969 si sono succeduti al Cineca con un costante incremento della potenza delle prestazioni (clock della CPU, dimensione e tempi di accesso della RAM, dimensione e tempi di accesso delle memorie di massa).

Al fianco del calcolo scientifico, in particolare il Cineca ha avuto particolare cura nell'acquisizione delle tecnologie di rete. CINECAnet nasce nel 1970 la rete di trasmissione dati consortile che collega alla velocità di 1200 bit/s i primi terminali “remote job entry” installati presso le università̀ consorziate.[22][23]

Alla fine degli anni ottanta, il Cineca è impegnato nella costituzione della rete GARR - Gruppo Armonizzazione Reti della Ricerca[24], primo progetto di razionalizzazione delle strutture di rete esistenti allora in Italia in cui inizialmente, e fino alla nascita del Consortium GaRR, il Cineca agì come network operation centre.[25][26]

Fondamentale il ruolo del Cineca nella creazione della rete civica Iperbole, nel 1994, in collaborazione con il Comune di Bologna e con l'Università cittadina, primo esempio del genere in Italia, e fra i primissimi in Europa.[27][28][29]

Supporto alla ricerca scientifica e all'innovazioneModifica

A livello internazionale, il Cineca è principal partner di Partnership for Advanced Computing in Europe (PRACE), il progetto cofinanziato dalla Comunità Europea dal 2009 nell'ambito del VII Programma Quadro con l'obiettivo di realizzare un servizio europeo di High Performance Computing (HPC). PRACE è costituito da centri di eccellenza che mettono a disposizione dei ricercatori europei una rete di supercomputer ad altissime prestazioni, e danno vita all'ecosistema HPC in Europa. Dal 2013 il Cineca è Chairman e stazione appaltante del Pre-Commercial Procurement[30] (PCP) di PRACE.

Il CINECA partecipa al progetto Human Brain Project (HBP)[31]. Finanziato dalla Commissione Europea (con 1 miliardo di euro in 10 anni) tra i progetti FET Flagships, Future Emerging Technologies[32], HBP mira a realizzare, entro il 2023 una simulazione del funzionamento completo del cervello umano.[31] Il Cineca contribuisce alla realizzazione della piattaforma HPC con uno dei quattro supercomputer da cui è composta, con il compito di implementare e gestire un sistema per la conservazione, la gestione e l'elaborazione dei grandi volumi di dati che caratterizzano la complessità del progetto.

La collaborazione col MIURModifica

 
Il ministro Stefania Giannini in visita al Cineca nell'aprile 2015.

La collaborazione con il Ministero della pubblica istruzione ha inizio nel 1984, per la gestione dell'allora concorso nazionale a professore ordinario[33] e in seguito prosegue con il Ministero dell'istruzione, dell'università e della ricerca, per il quale, negli anni successivi, il Cineca sviluppa diversi sistemi[34], diventandone il principale erogatore di servizi per quanto concerne le università.[35]

Tra i principali servizi erogati vi sono:

  • gestione delle posizioni storico-giuridiche del personale docente e ricercatore di tutti gli atenei italiani (dal 1984);[36]
  • sistema di gestione dei bandi relativi ai "Progetti di Rilevante Interesse Nazionale";
  • gestione del sistema di voto elettronico per la composizione delle commissioni giudicatrici ai posti di professore ordinario, associato e ricercatore (dal 1999);[37][38][39][40] e per le elezioni in seno al Consiglio Universitario Nazionale;
  • banca dati degli emolumenti liquidati mensilmente al personale universitario - DALIA (dal 1994);
  • Anagrafe nazionale degli studenti;
  • Abilitazione Scientifica Nazionale;[41][42] (dal 2012)
  • VTR - Valutazione Triennale della Ricerca (2001-2003)[43] dal 2004 al 2006 e successivamente VQR - Valutazione della Qualità della Ricerca delle Università ed Enti di Ricerca italiani (2004-2011);[44]
  • sistema di gestione della programmazione del reclutamento del personale universitario – PROPER (dal 2005);
  • sistema di gestione del Fondo di Finanziamento Ordinario (dal 2009);
  • gestione delle prove di ammissione ai corsi a numero programmato a livello nazionale;
  • sistema di gestione elettronica dei test di idoneità prove d'esame (dal 2012);[45][46]
  • sistema di gestione dell'offerta formativa[47] dall'entrata in vigore del DM n. 509 del 3 novembre 1999[48] recante norme concernenti l'autonomia didattica degli atenei.
  • funzioni di portale della ricerca italiana / Research Italy (dal 2005); Universitaly, portale dell'offerta formativa delle università italiane (dal 2012) La buona scuola (2014).

Il supporto alle universitàModifica

Il Ministero della Pubblica Istruzione affidò nel 1985 al Cineca il compito di elaborare il primo piano quadriennale di sviluppo delle università per l'adeguamento delle strutture didattiche e scientifiche per il periodo 1985-1988. Nel decreto di affidamento si legge che

(...) si tratta di una attività programmatoria, per la quale sono stati rimessi a terzi non già meri compiti di esecuzione, ma lo stesso momento ideativo qualificante per l'organizzazione del ministero.[49]

Per la realizzazione della legge 29 gennaio 1986, n. 23[50] che disponeva che le università dovessero provvedere direttamente al pagamento delle retribuzioni a tutto il personale universitario (ciò che prima avveniva a livello centralizzato da Roma), nel 1988 l'incarico venne integrato conferendo al Cineca il compito di assistere il Ministero e le università che ne avessero fatto richiesta, in questi nuovi compiti gestionali. Fu necessario procedere a un'integrazione dello Statuto del consorzio: all'articolo 3, relativo alla missione istituzionale, fu aggiunto il compito di “gestire un centro che, con proprie strutture o con collegamenti opportuni assicuri un servizio di elaborazione a tutti i consorziati, con priorità alle Università, al Ministero dell'Università e della Ricerca Scientifica e Tecnologica, nonché al Ministero della Pubblica Istruzione”. Da quel momento iniziano le attività di trasferimento di tecnologie informatiche a vantaggio delle pubbliche amministrazioni.[19]

Nel 1997, per rispondere all'esigenza degli atenei di rispondere meglio al principio di autonomia amministrativa[51] il Cineca ha promosso la realizzazione di una procedura di contabilità avente il principale scopo di fornire strumenti contabili conformi tra Amministrazione Centrale e Dipartimenti. Successivamente, la normativa contabile rivolta agli atenei è andata nella direzione di applicare la Contabilità Generale di tipo economico-patrimoniale, insieme alla contabilità analitica, per sostenere il processo di innovazione (legge 240/2010 art. 5)[42]. Per questo il Cineca ha realizzato una nuova procedura di contabilità (U-Gov) con diverse ramificazione verso tutti i processi amministrativi degli atenei.[52][53]

Nel 2001 viene progettato il sistema di gestione della didattica e servizi agli studenti[54], per consentire alle università di recepire quanto disposto nel DM n. 509 del 3 novembre 1999[48], che rappresentava un cambiamento totale rispetto al precedente ordinamento introducendo la laurea triennale e la valutazione della carriera in "credito formativo universitario" (CFU). Il sistema è stato aggiornato per adeguarlo all'evoluzione della normativa, sulla base delle novità introdotte dal DM 22 ottobre 2004, n. 270.[55]

Il laboratorio per la visualizzazione scientificaModifica

Nel 1986 Cineca inaugura un laboratorio di visualizzazione scientifica, dedicato all'analisi visiva di grosse moli di dati prodotti dalle simulazioni eseguite dai supercomputer. Da allora il laboratorio, prima ViscLab (Laboratory for Scientific Visualization)[56], poi Vis.I.T (Visual Information Technology Lab)[57], ha ampliato sempre più il suo campo d'azione, operando con tecniche di computer grafica e realtà virtuale a supporto di molteplici campi disciplinari.

Nel 1997 le immagini dell'incidente mortale di Ayrton Senna sono state elaborate dai computer di Cineca. I tecnici del consorzio, nominati assistenti tecnici del Procuratore nel caso giudiziario, sviluppano un multi-media software (Enhanced Multi Sequence Viewer) in grado di sincronizzare la grande quantità di immagini e dati, relativi alla dinamica del incidente d'auto del pilota di Formula 1.[58][59][60][61]. Nel 1999 il Cineca installa il primo Teatro virtuale in Italia[62], controllato da un supercalcolatore grafico SGI Onyx2 e dotato di un sistema di video proiezione stereoscopico Barco a tre proiettori.

Funzioni meteo e di protezione civileModifica

I supercalcolatori sono fondamentali per lo sviluppo delle metodologie di previsione meteorologiche: fin dal 1997 Cineca collabora con l'ARPA dell'Emilia-Romagna[63] e successivamente anche con il Dipartimento della Protezione Civile[64] al quale fornisce le previsioni meteorologiche per la valutazione di eventuali rischi, per l'intero territorio nazionale.[65]

I "Supercomputer"Modifica

Lista storica dei Supercomputer

SYSTEM YEAR Top500

Rank

VENDOR CORES RMAX (GFLOP/S) RPEAK (GFLOP/S)
Marconi Intel Xeon Phi - CINECA Cluster, Intel Xeon Phi 7250 68C 1.4GHz, Intel Omni-Path 2016 14 Lenovo 241808 6223000 10833000
GALILEO - IBM NeXtScale nx360M4, Xeon E5-2630v3 8C 2.4GHz, Infiniband QDR, Intel Xeon Phi 7120P 2015 105 IBM/Lenovo 50232 684252 1103066
Fermi - BlueGene/Q, Power BQC 16C 1.60GHz, Custom IBM 2012 7 IBM 163840 1788878 2097152
Eurora - Eurotech Aurora HPC 10-20, Xeon E5-2687W 8C 3.100GHz, Infiniband QDR, NVIDIA K20, Eurotech 2013 467 Eurotech 2688 100900 175667
Power 575, p6 4.7 GHz, Infiniband IBM 2009 46 IBM 5376 78680 101068.8
BladeCenter HS21 Cluster, Xeon dual core 3.0 GHz, Infiniband IBM 2008 179 IBM 2560 19910 30720
BladeCenter HS21 Cluster, Xeon dual core 3.0 GHz, Infiniband IBM 2008 178 IBM 2560 19910 30720
BladeCenter HS21 Cluster, Xeon dual core 3.0 GHz, Infiniband IBM 2007 48 IBM 5120 19910 61440
BCX - eServer 326 Cluster, Opteron Dual Core 2.6 GHz, Infiniband 2007 71 IBM 10240 15760 53248
BCX - eServer 326 Cluster, Opteron Dual Core 2.6 GHz, Infiniband 2006 44 IBM 5120 12608 26624
eServer pSeries p5 575 1.9 GHz IBM 2005 102 IBM 512 3392 3891,2
xSeries, Xeon 3.06 GHz, Myrinet IBM 2005 107 IBM 1024 3328 6266,9
BladeCenter HS20 Xeon 3.06 GHz, Myrinet IBM 2004 61 IBM 768 3231 4700
BladeCenter LS20, Opteron 2.2 GHz Dual core, Infiniband 2006 298 IBM 1064 2874,5 4681,6
xSeries Xeon 3.06 GHz, Myrinet 2003 107 IBM 512 2223,2 3133,4
pSeries 690 Turbo 1.3GHz 2002 30 IBM 512 1384 2662,4
pSeries 690 Turbo 1.3GHz GigEth 2002 32 IBM 512 826,5 2662,4
T3E1200 1999 36 Cray Inc. 268 221,8 321,6
AlphaServer SC45, 1 GHz 2002 261 HP (Compaq) 128 220,5 256
T3E1200 1998 38 Cray Inc. 172 142,4 206,4
SP Power3 375 MHz 16 way 2001 162 IBM 128 138 192
T3E1200 1998 29 Cray Inc. 160 132,5 192
ORIGIN 3000 500 MHz 2001 327 SGI 128 106,9 128
SP Power3 375 MHz 2000 371 IBM 64 67,8 96
T3E 1996 56 Cray Inc. 128 50,4 76,8
ORIGIN 2000 300 MHz 1999 327 SGI 64 31,3 38,4
T3D MC128-8 1996 155 Cray Inc. 128 12,8 19,2
SP2/32 1995 142 IBM 32 6,6 8,5
T3D MC64-8 1995 132 Cray Inc. 64 6,4 9,6
Y-MP C94/2128 1993 306 Cray Inc. 2 1,7 1,9
Y-MP8/464 1992 226 Cray Inc. 4 1,2 1,3
IBM 3090 600 VF 1989 -- IBM 6 0,83 0,83
Cray Y-MP / 4 64 1989 -- Cray Inc. 4 1,34 1,34
Cray X-MP / 48 1985 -- Cray Inc. 4 0,94 0,94
CDC 7600 1975 -- CDC 1 0,06 0,06
CDC 6600 1969 -- CDC 1 0,03 0,03

Criteri di ripartizione del FFOModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Fondo di finanziamento ordinario.
servizi/anno 2007[66] 2008[67][68] 2009[69] 2010[70] 2011[71] 2012[72] 2013[73] 2014[74] 2015[75] 2016[76] 2017[77] 2018[78]
Supercalcolo €11.606.500 €11.606.500 €11.745.700 €12.000.000 €12.000.000 €12.000.000 €12.000.000 €12.000.000 €11.000.000 €9.500.000 €11.000.000 €13.000.000
Servizi per il Miur €10.268.500 €10.268.500 €10.456.975 €10.200.000 €10.140.000 €10.550.000 €19.550.000 €18.853.000 €18.700.000 €16.000.000 €16.000.000 €14.000.000
Totale Cineca €21.875.000 €21.875.000 €22.202.675 €22.200.000 €22.140.000 €22.550.000 €31.550.000 €30.853.000 €29.700.000 €25.500.000 €27.000.000 €27.000.000
Consorzi Interuniversitari €32.400.000 €40.400.000 €43.900.000 €46.000.000 €44.500.000 €40.000.000 €38.000.000 €49.700.000 €36.600.000 €33.250.000 €30.250.000 €27.750.000

Presidenti e DirettoriModifica

Presidenti Direttori
Tito Carnacini 1969 - 1976[79] Giuseppe Mannino 1969 - 1975[80]
Carlo Rizzoli 1976 - 1990[79] Alessandro Alberigi Quaranta 1975 - 1981[81]
Paolo Bruni 1990 - 1994[82] Remo Rossi 1981 - 1990[81]
Mario Rinaldi 1994 - 2011[83] Marco Lanzarini 1990 - 2015[84][85][86]
Emilio Ferrari 2011 - 2017[87] David Vannozzi 2016 - 2019[88][89][90][91][92][93]
Giovanni Emanuele Corazza dal 2017[94] Dal 2019 posto vacante[95]

Aspetti controversiModifica

I problemi fiscaliModifica

A seguito di una verifica fiscale sul consorzio per il periodo 2004-2006, sarebbe risultato che non erano stati dichiarati 6,4 milioni di redditi.[96] Secondo la Guardia di Finanza l'intera gestione dei dipendenti del consorzio sarebbe stata anomala.[97][98][99][100] Il debito è ulteriormente peggiorato nel 2018, raggiungendo la cifra di 100 milioni di euro tra contestazioni fiscali e aiuti di Stato da restituire,[101][102][103] nel giugno 2018 viene patteggiato con il fisco la riduzione di circa la metà delle contestazioni fiscali, da 53 a 25 milioni di euro per evitare la responsabilità di danno erariale.[104][105]

I test di ammissione alle specializzazioni mediche del 2014Modifica

Nell'ottobre 2014, gestendo le prove nazionali di accesso alle scuole di specializzazione mediche, le prove assegnate a 8.319 candidati risultarono scambiate tra loro. Originariamente era prevista la ripetizione del test,[106][107] ma in seguito il ministero ha deciso di ricalcolare il punteggio dei candidati neutralizzando le domande considerate non pertinenti[108]. Analoghi disguidi si sono verificati anche successivamente.[109][110] Sulle vicende sono state presentate interrogazioni parlamentari.[111][112][113]

Le attività "in house" per l'università italianaModifica

Secondo la segnalazione del 10 settembre 2010 (AS755) dell'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (AGCM) indirizzata al Ministero dell'Istruzione, Università e Ricerca (MIUR), il Cineca svolge un'attività sostanzialmente imprenditoriale che contrasta a colpo d'occhio con l'assenza di scopo di lucro e impedisce pertanto di essere una società "in house".[114][115][116].

Secondo la successiva segnalazione dell'AGCM al MIUR del 27 agosto 2013 (AS1075), in risposta a una richiesta di parere da parte del Consiglio di Stato, la presenza di diverse università private nel Cineca stesso risulta ostativa alla legittimità di ricevere affidamenti diretti secondo il modello dell'in-house.

Secondo i più recenti pareri dell'AGCM (AS1382) del 29 marzo 2017 all'Università degli Studi di Firenze e AS1383 all'Università degli Studi di Foggia, nonostante i nuovi statuti via via approvati dal CINECA, il CINECA continua a non essere legittimato come società in house; successivamente, l'AGCM ha impugnato i provvedimenti di affidamento diretto dell'ateneo di Firenze al CINECA secondo il modello dell'in-house, vincendo sia in primo grado (TAR Firenze), sia definitivamente in secondo grado (Consiglio di Stato), dunque secondo tali sentenze il CINECA non è in house nei confronti dei propri soci.

Anche la magistratura amministrativa ha stabilito, con sentenza definitiva del Consiglio di Stato del 26 maggio 2015, n. 2660[117], che il CINECA non è un soggetto in-house nei confronti delle amministrazioni consorziate, mancando tutti e tre i requisiti di legge necessari (attività prevalente, assenza di privati e controllo analogo).

Proprio successivamente a tale sentenza n. 2660/2015, i senatori del Partito Democratico (Italia) Puglisi, Sangalli, Broglia, Lo Giudice durante il governo Renzi proposero la modifica al decreto legge 19 giugno 2015, n. 78[118], convertita in legge 6 agosto 2015 n. 125, così detta norma "salva CINECA[119]", per permettere secondo gli estensori di tale legge, l'affidamento diretto, sebbene la Corte dei Conti abbia risposto positivamente, auspicando che i finanziamenti ricevuti dal ministero vengano controllati dalla magistratura contabile.[120][121]

Però la successiva sentenza, sempre definitiva, del Consiglio di Stato del 30 aprile 2018 n. 2583[122] ha ribadito l'illeggittimità della qualificazione di CINECA quale organismo in-house dei suoi consorziati, confermando l'orientamento della sentenza del Consiglio di Stato 2660/2015, anche in vigenza della norma cosiddetta "salva CINECA" sopradetta, varata dal legislatore proprio per neutralizzare gli effetti della sentenza 2660/2015, in quanto la "posizione di supremazia" del MIUR impedisce di ottemperare al requisito di legge del controllo analogo - e rende superfluo la verifica del requisito dell'attività prevalente; in particolare la sentenza 2583/2018 osserva che la "posizione di supremazia" del MIUR deriva (come testualmente riportato al § 6.4 della sentenza 2583/2018) "anzitutto all’art. 61 del Regio Decreto 31 agosto 1933, n. 1592, formalmente non abrogato, che attribuisce tuttora al MIUR il potere di approvare lo statuto del Consorzio" e da ulteriori articoli dello Statuto del CINECA.[123]

In sintesi tutti sia i pareri dell'AGCM sia le sentenze dei Tribunali Amministrativi Regionali e del Consiglio di Stato hanno, tutti e sempre, stabilito che il CINECA non è in-house nei confronti dei propri atenei, per ultimo con un richiamo al R.D. del 31 agosto 1933, che ovviamente non è superabile in alcun modo con modifiche e/o approvazioni di nuovi statuti del CINECA.[124]

All'inizio del 2019 la mancata trattativa (senza gara) per i servizi informatici del Policlinico Umberto I ha portato a un esubero di una trentina di informatici, a cui è stata data solo l'opzione del trasferimento a 400 km di distanza.[125]

NoteModifica

  1. ^ Missione statutaria (PDF), su cineca.it. URL consultato il 3 marzo 2016.
  2. ^ Cosa fa il Cineca, su cineca.it. URL consultato il 14 febbraio 2016.
  3. ^ Bilancio di esercizio 2017 (PDF), su trasparenza.cineca.it. URL consultato il 12 luglio 2018.
  4. ^ Dotazione Organica 2017 (PDF), su trasparenza.cineca.it. URL consultato il 14 febbraio 2017.
  5. ^ Acronimo di Consorzio Interuniversitario del Nord-Est per il Calcolo Automatico
  6. ^ In origine le università fondatrici erano 4
  7. ^ a b Chi siamo - Cineca, su cineca.it. URL consultato il 14 febbraio 2016.
  8. ^ Avrà sede a Bologna un Consorzio Interuniversitario, Il Resto del Carlino, 15 luglio 1967.
  9. ^ A Bologna, un centro per il calcolo elettronico (JPG), Il Corriere della Sera, 15 luglio 1967.
  10. ^ GU Serie Generale n.30 del 4-2-1970 - Riconoscimento della personalità giuridica del "Consorzio interuniversitario per la gestione del centro di calcolo elettronico per l'Italia nord-orientale", con sede in Bologna., su www.gazzettaufficiale.it, 4 febbraio 1970. URL consultato il 22 marzo 2016.
  11. ^ Gazzetta Ufficiale n. 30 del 4 febbraio 1970, su gazzettaufficiale.it. URL consultato il 9 marzo 2016.
  12. ^ Il Primo Statuto del Cineca (PDF), su cineca.it.
  13. ^ Allegato 1 al DM 71/2012 (PDF), su attiministeriali.miur.it.
    «Nell'allegato n. 3 del D.M. 71/2012 si specifica che l’erogazione del FFO ai consorzi viene subordinata all’avviamento di un percorso di fusione/accorpamento dei consorzi Almalaurea, Caspur, Cilea e Cineca.».
  14. ^ Allegato 1 - Criteri e indicatori per la ripartizione della quota di cui alla legge gennaio 2009, n. 1 (PDF), su attiministeriali.miur.it.
  15. ^ Decreto Ministeriale dell'8 agosto 2013 n. 700 - Atti Ministeriali MIUR, su attiministeriali.miur.it. URL consultato il 22 marzo 2016.
  16. ^ Crui: Conferenza dei Rettori delle Università italiane Documenti:, su www2.crui.it. URL consultato il 12 marzo 2016.
  17. ^ Ecco dove nascono e a cosa servono i supercomputer italiani nella lista dei Top 500 mondiali, Il sole 24 ore, 30 ottobre 2010. URL consultato il 2 novembre 2010.
  18. ^ a b Top500 List - June 2012 | TOP500 Supercomputer Sites, su www.top500.org. URL consultato il 13 marzo 2016.
  19. ^ a b Storia - Cineca, su cineca.it. URL consultato il 14 febbraio 2016.
  20. ^ Michele Parrinello, La Storia del Cineca - Nasce la scuola italiana delle scienze computazionali - pag. 6 (PDF), su cineca.it.
  21. ^ Top 500 Supercomputing, Classifica primi 500 supercomputer al Mondo, giugno 2012
  22. ^ Glossario dell'informatica, termine - CINECAnet, su www.infocorsi.org. URL consultato il 18 marzo 2016.
  23. ^ (EN) Jose L. Encarnacao e Georges G. Grinstein, Workstations for Experiments: IFIP WG 5.10 International Working Conference Lowell, MA, USA, July 1989, Springer Science & Business Media, 6 dicembre 2012, pp. 216-218, ISBN 978-3-642-75903-1. URL consultato il 22 marzo 2016.
  24. ^ Sabina Gola, Laura Rorato, La forma del passato, p. 330, ISBN 978-90-5201-318-3.
  25. ^ la costituzione della rete GARR, su math.unipd.it.
  26. ^ Vent'anni della rete GARR, su garr.it.
  27. ^ Accordo tra il Comune di Bologna e il Cineca per la realizzazione di Iperbole, sul sito della Rete Civica di Milano (TXT), su fc.retecivica.milano.it.
  28. ^ Dipartimento di Fisica Laboratorio di Calcolo Avanzato - La rete civica bolognese e la connessione a Internet.
  29. ^ (EN) Alessandro Aurigi, Making the Digital City: The Early Shaping of Urban Internet Space, Ashgate Publishing, Ltd., 1º gennaio 2005, ISBN 978-0-7546-4364-7. URL consultato il 16 marzo 2016.
  30. ^ Pre-commercial procurement - Commissione Europea, su ec.europa.eu.
  31. ^ a b Human Brain Project (PDF), su ec.europa.eu.
  32. ^ Nicola Nosengo, Ecco le tecnologie (europee) del futuro, 25 gennaio 2013, dal sito dell'Istituto dell'Enciclopedia italiana Treccani
  33. ^ Servizi realizzati per il MIUR | Cineca, su www.cineca.it. URL consultato il 12 marzo 2016.
  34. ^ Elenco dei servizi realizzati dal Cineca per il Miur, come indicato nell'allegato al decreto con i criteri per la ripartizione delle risorse disponibili per il sostegno finanziario dei Consorzi interuniversitari
  35. ^ webtv.senato.it, http://webtv.senato.it/4191?video_evento=2415.
  36. ^ CercaUniversità, su cercauniversita.cineca.it.
  37. ^ Diritto - Osservatorio sul voto telematico, su diritto.it.
  38. ^ Marco Prandini University of Bologna, Italy; Marco Ramilli University of Bologna, Italy, Taking the Best of Both Worlds: A Comparison and Integration of the U.S. and EU Approaches to E-Voting Systems Evaluation (PDF), su computer.org, Proceedings of the 44th Hawaii International Conference on System Sciences, 2011.
  39. ^ Relazione sintetica sul sistema di voto elettronico (PDF), su attiministeriali.miur.it.
  40. ^ Verbale di Certificazione voto elettronico Cineca (PDF), su uniroma1.it, 8 febbraio 2010.
  41. ^ ASN
  42. ^ a b L 240/2010, su www.camera.it. URL consultato il 22 marzo 2016.
  43. ^ VTR Valutazione Triennale della Ricerca (Relazione Finale Archiviato il 17 giugno 2011 in Internet Archive.)
  44. ^ Linee Guida VQR
  45. ^ Prove d'esame | Cineca, su www.cineca.it. URL consultato il 16 marzo 2016.
  46. ^ ESAMe.Miur.it, su esame.miur.it. URL consultato il 16 marzo 2016.
  47. ^ Nota del 18 ottobre 2001 prot. 249/SEGR/2001 - Atti Ministeriali MIUR, su attiministeriali.miur.it. URL consultato il 22 marzo 2016.
  48. ^ a b MIUR - Università, Ricerca Scientifica e Tecnologica, Alta Formazione Artistica e Musicale, su www.miur.it. URL consultato il 22 marzo 2016.
  49. ^ Legislatura IX - Disegni di legge e relazioni - documenti - Piano quinquennale per l'università (PDF), su legislature.camera.it.
  50. ^ L. 29 gennaio 1986, n. 23 Norme sul personale tecnico ed amministrativo delle Università.Pubblicata nella Gazz. Uff. 12 febbraio 1986, n. 35 (PDF), su universita.cisl.it.
  51. ^ Art. 16 legge 9 maggio 1989, n. 168
  52. ^ Catalano, G., La contabilità economico-patrimoniale nelle università, Aspetti metodologici ed esperienze, Bologna, Il Mulino, ISBN 978-88-15-13309-0.
  53. ^ Tommaso Agasisti, Giuseppe Catalano, Dario Mingarelli, Notizie dal Cineca nr. 65 - La contabilità Economico-Patrimoniale in Ateneo (PDF), su cineca.it.
  54. ^ Notiziario n. 45 | Cineca, su www.cineca.it. URL consultato il 21 marzo 2016.
  55. ^ MIUR - Università, su www.miur.it. URL consultato il 21 marzo 2016.
  56. ^ (EN) Jose L. Encarnacao e Georges G. Grinstein, Workstations for Experiments: IFIP WG 5.10 International Working Conference Lowell, MA, USA, July 1989, Springer Science & Business Media, 6 dicembre 2012, pp. 217-218, ISBN 978-3-642-75903-1. URL consultato il 22 marzo 2016.
  57. ^ Visit Lab, su Vimeo. URL consultato il 18 marzo 2016.
  58. ^ The Senna car accident | Cineca, su www.cineca.it. URL consultato il 16 marzo 2016.
  59. ^ Ayrton Senna crash video! : The Senna Files, su www.ayrton-senna.com. URL consultato il 17 marzo 2016.
  60. ^ Ayrton Senna, omaggio ad un campione - Video Cineca, su www.ayrtondasilva.net. URL consultato il 17 marzo 2016 (archiviato dall'url originale il 2 giugno 2016).
  61. ^ Senna car accident - YouTube, su www.youtube.com. URL consultato il 16 marzo 2016.
  62. ^ Rivivere l’eruzione del Vesuvio nel primo teatro virtuale in 3D - Tecnologie - Scienza&Tecnica - ANSA.it, su www.ansa.it. URL consultato il 21 marzo 2016.
  63. ^ ARPA E-R presentazione (PDF), su arpal.gov.it.
  64. ^ Andrea Valentini, Tiziana Paccagnella, Aniello Russo, Alessandro Coluccelli, Ecoscienza - Catene di previsione e modellistica, le applicazioni (PDF), su arpa.emr.it, 2014.
  65. ^ Servizio Meteo e Clima al Cineca, su cineca.it.
  66. ^ Mussi, Decreto Ministeriale 13 novembre 2007 n. 560, su attiministeriali.miur.it.
  67. ^ Gelmini, Decreto Ministeriale 6 ottobre 2008 n. 190, su attiministeriali.miur.it.
  68. ^ Gelmini, Direttiva Ministeriale 6 ottobre 2008 prot. n. 190/2008, su miur.it.
  69. ^ Gelmini, Decreto Ministeriale 4 novembre 2009 n. 149, su attiministeriali.miur.it.
  70. ^ Gelmini, Decreto Ministeriale 21 dicembre 2010 n. 655, su attiministeriali.miur.it.
  71. ^ Gelmini, Decreto Ministeriale 3 novembre 2011 n. 439, su attiministeriali.miur.it.
  72. ^ Profumo, Decreto Ministeriale 16 aprile 2012 n. 71, su attiministeriali.miur.it.
  73. ^ Carrozza, Decreto Ministeriale 8 agosto 2013 n. 700, su attiministeriali.miur.it.
  74. ^ Giannini, Decreto Ministeriale 4 novembre 2014 n. 815, su attiministeriali.miur.it.
  75. ^ Giannini, Decreto Ministeriale 8 giugno 2015 n. 335, su attiministeriali.miur.it.
  76. ^ Giannini, Decreto Ministeriale 6 luglio 2016 n. 552, su attiministeriali.miur.it.
  77. ^ Fedeli, Decreto Ministeriale del 29 dicembre 2017, n. 1049, su miur.gov.it.
  78. ^ Bussetti, Decreto Ministeriale dell'8 agosto 2018, n. 587, su miur.gov.it. URL consultato il 21 giugno 2019 (archiviato dall'url originale il 21 giugno 2019).
  79. ^ a b Rettore dell'Università di Bologna
  80. ^ direttore dell'Osservatorio Astronomico dell'Università di Bologna
  81. ^ a b Università di Bologna
  82. ^ Rettore dell'Università di Ancona
  83. ^ All'epoca professore dell'Università di Bologna, e prorettore
  84. ^ dipendenze del Consorzio dal 1969 fino al 2015
  85. ^ Marco Lanzarini, Al Cineca 50 anni da protagonisti nell'informatica italiana, in Varia - 263, Bologna, Pendragon, 7/12/2017, p. 315, ISBN 978-88-6598-896-1.
  86. ^ Riccardo Rimondi, Cineca, «software fantasma e soci occulti». Verso il processo gli ex vertici della partecipata, in Corriere di Bologna. URL consultato il 23 agosto 2018.
  87. ^ Professore dell'Università di Bologna, all'epoca prorettore vicario.
  88. ^ ex Membro CdA Cineca rappresentante del Ministro dell'istruzione, dell'università e della ricerca, voluto da Maria Chiara Carrozza nel 2013 e riconfermato nel 2014 da Stefania Giannini Risposta scritta pubblicata Martedì 11 ottobre 2016 nell'allegato B della seduta n. 690 4-12723 presentata da RAMPELLI Fabio, su aic.camera.it.diventato DG Cineca tramite il bando per DIRETTORE GENERALE - EX40181 | PRAXI S.p.A., su linkedin.com. nel Marzo 2016, attualmente in carica.
  89. ^ CINECA, dubbi sulla nomina di Vannozzi. Il MIUR liquida così: “Era il più adeguato”, su francescoduva.it.
  90. ^ Fumata bianca al Cineca. Una storia italiana, su roars.it.
  91. ^ Interrogazione a risposta orale per meglio chiarire le valutazioni operate in ordine alla nomina del nuovo direttore generale del CINECA David Vannozzi - 3-02738 presentata da MANUELA SERRA martedì 5 aprile 2016, seduta n.603, su aic.camera.it.
  92. ^ Firenze, acquisto immobili dell'Asl: tutti assolti al processo, in Repubblica.it, 7 marzo 2017. URL consultato il 23 agosto 2018.
    «La seconda sezione penale, presidente Francesco Gratteri, ha assolto l’ex direttore amministrativo della Asl David Vannozzi, (...)».
  93. ^ Compensi Direttore Generale (PDF), su trasparenza.cineca.it.
  94. ^ Professore dell'Università di Bologna [collegamento interrotto], su unibo.it.
  95. ^ È indetta una selezione pubblica per il conferimento, con contratto di lavoro a tempo determinato di 4 anni di diritto privato dirigenti del Commercio, rinnovabile con un limite di tre mandati, dell'incarico di Direttore Generale del Cineca Consorzio Interuniversitario. Avviso di Selezione pubblica del Direttore Generale del Cineca, su cineca.it.
  96. ^ Caso Cineca, debito col fisco per oltre 8 milioni di euro su repubblica.it
  97. ^ Cineca, cinque milioni di danno erariale su repubblica.it
  98. ^ Cineca, il tracollo dell'informatica di Stato. Il flop, tanti milioni e zero gare di Thomas Mackinson e Andrea Palladino su ilfattoquotidiano.it
  99. ^ Interpellanza per chiarire la dinamica dei rapporti tra Cineca, IM e JCA; 2-00376 presentata da ENZO RAISI giovedì 7 maggio 2009, seduta n.173, su aic.camera.it.
  100. ^ Interpellanza per chiedere di verificare se il Cineca sia stato sottoposto ad accurato controllo fiscale e economico; 2-00377 presentata da ENZO RAISI giovedì 7 maggio 2009, seduta n.173, su aic.camera.it.
  101. ^ Ricerca, sentenza si abbatte su Cineca: “Fondi annuali Miur sono aiuti di Stato”. Solo per il 2015 deve ridare 18,7 milioni, su ilfattoquotidiano.it.
  102. ^ Università, Cineca non ha pagato le tasse: il Fisco vuole 60 milioni di euro. Si profila lo scontro tra il Miur e il Mef, su ilfattoquotidiano.it.
  103. ^ Cineca, si allarga il buco nei conti: 100 milioni di euro tra contestazioni fiscali e aiuti di Stato (illegali) da restituire, su ilfattoquotidiano.it.
  104. ^ Thomas Mackinson, Cineca, il superconsorzio dei professori patteggia col Fisco la gigantesca evasione. Con lo sconto paga oltre 25 milioni, Il Fatto Quotidiano.
  105. ^ Bilancio Cineca di esercizio 2017 (PDF), su trasparenza.cineca.it.
  106. ^ Ufficio stampa MIUR, Specializzazioni mediche, rilevato errore Cineca: invertite le prove del 29 e 31 ottobre, su hubmiur.pubblica.istruzione.it (archiviato dall'url originale il 16 febbraio 2016).
  107. ^ Lanzarini: "Nessun sabotaggio, è stata colpa mia, ma ora non fermate il concorso nazionale", su repubblica.it.
  108. ^ Comunicato Stampa del 3 novembre 2014 - Miur, su hubmiur.pubblica.istruzione.it. URL consultato l'11 febbraio 2016 (archiviato dall'url originale il 16 febbraio 2016).
  109. ^ Professioni sanitarie, nuovo pasticcio 36 candidati «scomparsi» a Messina su corriere.it
  110. ^ Messina, neomedici beffati: niente abilitazione per un errore del cineca
  111. ^ INTERROGAZIONE A RISPOSTA IMMEDIATA IN ASSEMBLEA 3/01138 presentata da D'UVA FRANCESCO (MOVIMENTO 5 STELLE) in data 04/11/2014, su dati.camera.it.
  112. ^ Concorso scuola 2016 gestito dal Cineca? “Ministro Giannini si rivolga al mercato, non a chi ha fatto cilecca” su ilfattoquotidiano.it
  113. ^ Interrogazione a risposta scritta 4-02963 presentata da MARIA MUSSINI mercoledì 5 novembre 2014, seduta n.347, su aic.camera.it.
  114. ^ Bollettino Settimanale Anno XX, n. 35 settembre 2010 Archiviato il 15 febbraio 2016 in Internet Archive., Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato
  115. ^ AS1075 – AFFIDAMENTO IN VIA DIRETTA A CINECA DI SERVIZI NEL CAMPO DELL'INFORMATICA RELATIVI AL SISTEMA UNIVERSITARIO, DELLA RICERCA E SCOLASTICO Roma, 27 agosto 2013, su dirittodeiservizipubblici.it.
  116. ^ Controllo analogo, su casaeclima.com.
  117. ^ Sentenza N. 02660/2015REG.PROV.COLL.[collegamento interrotto], Consiglio di Stato.
  118. ^ Proposta di modifica n. 9.31 al DDL n. 1977, su senato.it.
  119. ^ Cineca, il governo salva il consorzio universitario degli errori. Potrà ricevere (ancora) soldi pubblici senza gara - Il Fatto Quotidiano, in Il Fatto Quotidiano, 1º agosto 2015. URL consultato il 24 luglio 2018.
  120. ^ Consorzio Cineca, Corte dei Conti: “Finanziamenti da ministero Istruzione siano soggetti a nostro controllo”, su ilfattoquotidiano.it.
  121. ^ Corte dei Conti Deliberazione 6 ottobre 2015, n. 7/2015/G (PDF), su corteconti.it. URL consultato il 10 giugno 2018 (archiviato dall'url originale il 12 giugno 2018).
  122. ^ Sentenza N. 02583/2018REG.PROV.COLL.[collegamento interrotto], Consiglio di Stato.
  123. ^ Satta Romano & Associati, in difesa della società Be Smart S.r.l., ha ottenuto davanti al Consiglio di Stato la conferma dell’illegittimità dei contributi erogati annualmente dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca al Consorzio Interuniversitario Cineca, su sattaromano.it.
  124. ^ Spese Consulenze Legali Cineca 2018 (PDF), su trasparenza.cineca.it.
  125. ^ Cineca, sciopero solidale degli informatici contro 34 “esuberi” al Policlinico di Roma. A rischio concorsi e servizio di segreteria, IlFattoQuotidiano.it.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN143321534 · ISNI (EN0000 0004 1757 1950 · LCCN (ENnb2006015282 · WorldCat Identities (ENnb2006-015282