Ca' de Sass

palazzo di Milano
Ca' de Sass
8315 - Milano - Ca de sass - Foto Giovanni Dall'Orto - 14-Apr-2007.jpg
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneLombardia
LocalitàMilano
Indirizzovia Monte di Pietà 8
via Romagnosi 5
via Andegari
Coordinate45°28′08.08″N 9°11′22.88″E / 45.468912°N 9.189688°E45.468912; 9.189688Coordinate: 45°28′08.08″N 9°11′22.88″E / 45.468912°N 9.189688°E45.468912; 9.189688
Informazioni generali
CondizioniIn uso
Costruzione1868-1872[1][2]
Stileeclettismo
Usouffici
Realizzazione
ArchitettoGiuseppe Balzaretto

La cosiddetta Ca' de Sass (letteralmente "casa dei sassi", in riferimento al bugnato che ne orna le facciate) è un palazzo storico in stile eclettico, con pesanti influenze neorinascimentali, situato nel centro storico di Milano in via Monte di Pietà n. 6 e 8, ex sede della Cassa di Risparmio delle Provincie Lombarde ed ora sede della banca Intesa Sanpaolo[3], di cui spesso l'espressione Ca' de Sass è sinonimo (per metonimia), soprattutto in ambito giornalistico[4][5].

Storia ed architetturaModifica

I progetti del palazzo iniziarono nel 1868 a cura dell'architetto Giuseppe Balzaretto: egli volle ispirarsi all'aspetto delle grandi banche presenti a Firenze durante il rinascimento, riprendendo la struttura di Palazzo Strozzi.

Il palazzo sorge al posto del vecchio palazzo del Genio Militare, che venne demolito per l'occasione: durante gli scavi per gettare le fondamenta emersero i resti della vecchia chiesa di Santa Maria d'Aurona con annesso convento, oggi conservati nei musei del Castello Sforzesco. I lavori di costruzione terminarono nel 1872.

Il palazzo si presenta con un aspetto decisamente monumentale, l'intero perimetro, chiuso da una maestosa cancellata, è decorato con un bugnato di notevoli dimensioni, che ben si accosta alle bifore imponenti dei piani superiori del palazzo, inserite tra cornicioni sporgenti e le terrazze balaustrate.

NoteModifica

  1. ^ Maurizio Grandi, Attilio Pracchi, Milano. Guida all'architettura moderna, Bologna, Zanichelli, 1998 [1980], p. 225, ISBN 88-08-05210-9.
  2. ^ Maurizio Boriani, Corinna Morandi, Augusto Rossari, Milano contemporanea. Itinerari di architettura e di urbanistica, Maggioli Editore, 2007, p. 60, ISBN 978-88-387-4147-0.
  3. ^ Ca’ de Sass. Sede di Intesa Sanpaolo, su progettocultura.intesasanpaolo.com. URL consultato il 19 ottobre 2013.
  4. ^ Ca' de Sass avvia il piano di esuberi, su ilsole24ore.com. URL consultato il 19 ottobre 2013.
  5. ^ La doppia partita di Siena e Ca' de Sass, su ilsole24ore.com. URL consultato il 19 ottobre 2013.

BibliografiaModifica

  • Attilia Lanza, Milano e i suoi palazzi:Porta Vercellina, Comasina e Nuova, Libreria Meravigli Editrice, 1993, pg. 196-197.

Altri progettiModifica