Apri il menu principale

Cabeiro

ninfa della mitologia greca, figlia di Proteo e Anchinoe
Cabeiro
Nome orig.Καβειρω
SpecieNinfa marina
SessoFemmina

Cabeiro (in greco antico: Καβειρω, Kabeirô) o Cabeirò o Cabiro è un personaggio della mitologia greca. Una ninfa del mare[1].

GenealogiaModifica

Figlia di Proteo[2], sposò Efesto e divenne madre di Cadmilo[2], dei Cabiri[2][3][4] e delle Cabiridi[2].

MitologiaModifica

Secondo Nonno di Panopoli Cabeiro era di origine Tracia[4] e per vivere insieme alla sua prole nella fucina di Efesto[5] doveva essersi spostata a Lemno.

Corrispondenze del personaggioModifica

Dagli scoli ad Apollonio Rodio Cabeiro corrisponderebbe a Demetra[6] e fu, forse, identificata anche con la ninfa del mare Idotea[1] che parlò con Menelao nell'Odissea[7].

NoteModifica

  1. ^ a b (EN) Cabeiro, su theoi.com. URL consultato il 10 maggio 2019.
  2. ^ a b c d Strabone, Geografia 10.3.21
  3. ^ Nonno di Panopoli, Dionysiaca XXVII, 325
  4. ^ a b (EN) Nonno di Panopoli XIV, 17, su theoi.com. URL consultato il 10 maggio 2019.
  5. ^ (EN) Cabiri su Theoi.com, su theoi.com. URL consultato il 10 maggio 2019.
  6. ^ scoli ad Apollonio Rodio (i. 915-921)
  7. ^ (EN) Omero, Odissea IV, 360 ff, su perseus.tufts.edu. URL consultato il 10 maggio 2019.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Mitologia greca: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mitologia greca