Apri il menu principale
Cagiva W
MotoEI.jpg
Cagiva W12 in dotazione all'Esercito italiano
CostruttoreItalia Cagiva
TipoTuttoterreno
Produzionedal 1991 al 2001
Sostituisce laCagiva T4
Stessa famigliaCagiva Super City
Cagiva K
Cagiva N 90

Le Cagiva W sono delle motociclette enduro della Cagiva prodotta nella cilindrate di 50 cm³, 75 cm³, 80 cm³, 125 cm³ con motori a due tempi, mentre le cilindrate 350 cm³ e 600 cm³ sono con motori a quattro tempi, queste moto riprendono il vecchio progetto della Cagiva T4, mentre vengono affiancate dalla Cagiva Super City una moto da supermotard, dalla Cagiva N 90 una moto da deserto, dalla Cagiva Cocis una moto da deserto nella sola versione 50 cm³ con cui la W4 condivide il motore e dalle Cagiva K, moto da fuoristrada - deserto, nelle versioni 50 cm³ e 125 cm³.

Indice

W4Modifica

La W4 è un moto da enduro stradale prodotta nelle cilindrate 50 e 75, la differenza tra le tre motorizzazione è la cilindrata e il cambio a 4 o 6 marce, mentre il resto della struttura rimane immutato.

Il telaio è in acciaio monotrave con doppia culla. Il forcellone posteriore è collegato ad un sistema di leveraggi atti atti a rendere più progressiva l'azione della sospensione. La forcella anteriore è Marzocchi. Le ruote sono 21 e 17 pollici, mentre i freni sono dei Brembo Serie Oro a singolo pistoncino all'anteriore e a singolo pistoncino flottante al posteriore.

La moto presenta due serbatoi: il primo della benzina da 14l, il secondo, dietro la fiancatina posteriore destra, dell'olio che, grazie al miscelatore, viene mescolato alla benzina nella vaschetta del carburatore.

L'impianto elettrico è dotato di tutti i sistemi che anche le sorelle maggiori usano, compresa la spia di eccessiva temperatura del liquido di raffreddamento; mancano solo gli abbaglianti.

Il motore a 2 tempi, raffreddato a liquido e con ammissione lamellare, ha la frizione a bagno d'olio con 4 dischi per la versione 50 cm³ e a 6 dischi per le versioni 75/80, il cambio sequenziale con 3-4 marce che diventeranno 6 a partire dal '93. Il cilindro inoltre presenta 1 luce di scarico e 6 di aspirazione. La prima produzione utilizzava motore di derivazione Cocis/K3 con cilindro a corsa lunga, alesaggio 38 mm e corsa 44 mm, successivamente sostituito da quello a corsa corta, alesaggio 40 mm. e corsa 39,6. L'avviamento su questo modello è con la sola pedivella, ma facilmente può essere aggiunto il motorino d'avviamento, cambiando semplicemente statore, volano e carter.

Le grafiche infine sono molto simili a quelle della Cagiva W8, infatti le uniche differenze stanno nel nome aerografato sulle fiancatine anteriori.

Vennero prodotte dal 1991 al 1996.

W8Modifica

Questa moto, prodotta dal 1991 al 1995, è molto simile alla Cagiva K7 o Super City, ma differisce dalla sorella da supermotard per molti piccoli particolari.

La W8 monta il blocco motore della Mito, ma con 6 marce anziché 7 con carburatore PHBH28 al posto del VHSB34 della K7 della Supercity e della Mito.

A differenza della Super City, il cui terminale dell'espansione (spillo) si divide in due, in modo da avere due silenziatori, la W8 ha solo uno spillo e silenziatore. Altri aspetti curiosi della moto, che la fanno differire dalla Super City, sono le forcelle normali con la protezione elastica a soffietto per lo stelo, il forcellone scatolato come quello della Super City, ma senza capriata di rinforzo, le ruote a raggi, il parafango alto, mentre il resto della moto è invariato.

Venne prodotta successivamente una versione più economica con gruppo termico raffreddato ad aria e sprovvisto di valvola allo scarico e il pistone esclusivamente del tipo bifascia, inoltre l'espansione è diversa e non poteva essere altrimenti data la tipologia di moto e la soluzione adottata allo scarico.

W12Modifica

 
Cagiva W12 in dotazione all'Esercito italiano

Moto con motore quattro tempi da 350 cm³, evoluzione della T4 350 con solo alcune modifiche per lo più di livello estetico. Prodotta dal 1993 al 1996, da questa moto nasce la W16.

Questo modello, in dotazione a diversi eserciti, con il nome di "Cagiva 350 W12 Mil. I" è impiegato in missioni di ricognizione ed esplorazione avanzata, in quanto caratterizzato da una grande maneggevolezza ed all'elasticità del propulsore.[1]

W16Modifica

la W16 venne prodotta dal 1994 al 2001 ed ha lo stesso telaio e ben poche differenze dalla sorella minore W12 350 cm³, con un nuovo motore, condiviso con Cagiva River 600 e Canyon 500 e 600, che rende la W16 una moto divertente con solo 35 cavalli, guidabile anche a 18 anni. È una moto che si è inserita in un mercato probabilmente già saturo e quindi non ha riscontrato molto successo, pur avendo delle caratteristiche di tutto rispetto, come per esempio forcelle Marzocchi e freni Brembo ed una ottima maneggevolezza.

Caratteristiche tecnicheModifica

Caratteristiche tecniche - Cagiva W4
Dimensioni e pesi
Ingombri (lungh.×largh.×alt.) 2050 × 820 × 1130 mm
Altezze Sella: 890 mm - Minima da terra: 320 mm
Interasse: 1350 mm Massa a vuoto: 93 kg Serbatoio: 14 l di cui 2 di riserva
Meccanica
Tipo motore: Monocilindrico a 2 tempi Raffreddamento: a liquido
Cilindrata 49,8 cm³ (Alesaggio 40 x Corsa 39,6 mm)
Distribuzione: valvola lamellare Alimentazione: carburatore Dell'Orto SHA 14/12M o Dell'Orto PHBG 20 BS
Potenza: Coppia: Rapporto di compressione: 7,2:1
Frizione: multidisco in bagno d'olio Cambio: sequenziale a 3 marce (sempre in presa)

1°: 11/38 (3,454) 2°: 14/29 (2,071) 3°: 20/29 (1,45)
dal 1993 sequenziale a 6 marce (sempre in presa) 1°: 11/37 (3,363) 2°: 14/29 (2,071) 3°: 17/26 (1,529) 4°: 19/23 (1,210) 5°: 21/22 (1,047) 6°: 23/21 (0,913)

Accensione elettronica CDI ad anticipo variabile, con un minimo di 19°,30'
Trasmissione primaria ad ingranaggi 20/77 (1:3,85);
secondaria a catena 12/49 (4,083), dal 1993 15/49 (3,267)
Avviamento a pedale
Ciclistica
Telaio Monotrave con doppia culla in tubi d'acciaio a sezione quadrata
Sospensioni Anteriore: forcella teleidraulica da 40 mm "Marzocchi" / Posteriore: monoammortizzatore "Boge"
Freni Anteriore: disco singolo da 260 mm con pinze "Brembo" / Posteriore: disco singolo da 220 mm con pinze "Brembo"
Pneumatici anteriore da 2.50-21"; posteriore da 4.00-18"
Prestazioni dichiarate
Velocità massima 80 km/h
Consumo 25 km/l
Fonte dei dati: Mototecnica gennaio 1993
Caratteristiche tecniche - Cagiva W8
Dimensioni e pesi
Ingombri (lungh.×largh.×alt.) 2130 × 915 × 1250 mm
Altezze Sella: 870 mm - Minima da terra: 280 mm
Interasse: 1385 mm Massa a vuoto: 113,5 kg Serbatoio: 19,3 l di cui 3,6 di riserva
Meccanica
Tipo motore: Monocilindrico a 2 tempi scarico 171°, lavaggio 119° Raffreddamento: ad aria
Cilindrata 124,63 cm³ (Alesaggio 56 x Corsa 50,6 mm)
Distribuzione: valvola lamellare Alimentazione: carburatore Dell'Orto PHBH 28 BS
Potenza: Coppia: Rapporto di compressione: 11,7:1
Frizione: multidisco in bagno d'olio Cambio: sequenziale a 6 marce (sempre in presa)

1°: 11/30 (2,727) 2°: 14/26 (1,857) 3°: 17/23 (1,352) 4°: 21/23 (1,095) 5°: 23/22 (0,956) 6°: 22/19 (0,863)

Accensione elettronica CDI (anticipo variabile)
Trasmissione primaria ad ingranaggi 20/65 (1:3,25);
secondaria a catena
Avviamento kick starter
Ciclistica
Telaio Monotrave con doppia culla in tubi d'acciaio
Sospensioni Anteriore: forcella teleidraulica da 40 mm "Marzocchi" / Posteriore: monoammortizzatore "Boge"
Freni Anteriore: disco singolo da 260 mm con pinze "Brembo" / Posteriore: disco singolo da 220 mm con pinze "Brembo"
Pneumatici anteriore da 90/90 21 su cerchi con canale da 1,85"; posteriore da 110/80 18 su cerchi con canale da 2,5"
Prestazioni dichiarate
Velocità massima 130 km/h
Fonte dei dati: [senza fonte]
Caratteristiche tecniche - Cagiva W12
Dimensioni e pesi
Ingombri (lungh.×largh.×alt.) 2130 × 820 × 1290 mm
Altezze Sella: 890 mm - Minima da terra: 245 mm
Interasse: 1430 mm Massa a vuoto: 152 kg Serbatoio: 14 l
Meccanica
Tipo motore: Monocilindrico a 4 tempi Raffreddamento: ad aria
Cilindrata 343,27 cm³ (Alesaggio 82 x Corsa 65 mm)
Distribuzione: SOHC a 4 valvole cilindro
Inclinazione valvole: Aspirazione 22°30'; Scarico 27°30'
Distribuzione: Aspirazione, apertura prima del PMS a 23°, chiusura dopo il PMI a 64°; Scarico, apertura prima del PMI a 70°, chiusura dopo il PMS a 26°
Alimentazione: carburatore Mikuni BST 34-187
Potenza: 28 CV (20,6 kw) a 8500 rpm Coppia: Rapporto di compressione: 9,5:1
Frizione: multidisco in bagno d'olio Cambio: sequenziale a 5 marce (sempre in presa)
Accensione elettronica CDI (anticipo variabile)
Trasmissione a catena
Avviamento elettrico
Ciclistica
Telaio Monotrave con doppia culla in tubi d'acciaio
Sospensioni Anteriore: forcella teleidraulica da 40 mm "Marzocchi" / Posteriore: monoammortizzatore con regolazione del precarico "Boge"
Freni Anteriore: disco singolo da 260 mm / Posteriore: disco singolo da 220 mm
Pneumatici anteriore da 90/90 21; posteriore da 130/80 17
Prestazioni dichiarate
Velocità massima 130 km/h
Fonte dei dati: [senza fonte]
Caratteristiche tecniche - Cagiva W16
Dimensioni e pesi
Ingombri (lungh.×largh.×alt.) 2160 × 850 × 1235 mm
Altezze Sella: 875 mm - Minima da terra: 260 mm
Interasse: 1450 mm Massa a vuoto: 155 kg, versione EMI 157 kg Serbatoio: 14 l
Meccanica
Tipo motore: Monocilindrico a 4 tempi Raffreddamento: ad aria
Cilindrata 601,41 cm³ (Alesaggio 102 x Corsa 73,6 mm)
Distribuzione: SOHC a 4 valvole cilindro
Inclinazione valvole: Aspirazione 22°30'; Scarico 27°30'
Distribuzione: Aspirazione, apertura prima del PMS a 22°, chiusura dopo il PMI a 68°; Scarico, apertura prima del PMI a 74°, chiusura dopo il PMS a 26°
Alimentazione: carburatore da Mikuni SE BST 40-188
Potenza: 34 CV (25 kw) a 5000 rpm Coppia: Rapporto di compressione: 7,8:1
Frizione: multidisco in bagno d'olio Cambio: sequenziale a 5 marce (sempre in presa)
Accensione elettronica CDI (anticipo variabile)
Trasmissione a catena
Avviamento elettrico
Ciclistica
Telaio Monotrave con doppia culla in tubi d'acciaio
Sospensioni Anteriore: forcella teleidraulica da 40 mm "Marzocchi" / Posteriore: monoammortizzatore con regolazione del precarico "Boge"
Freni Anteriore: disco singolo da 260 mm / Posteriore: disco singolo da 220 mm
Pneumatici anteriore da 90/90 21; posteriore da 130/80 17
Prestazioni dichiarate
Velocità massima 130 km/h
Fonte dei dati: [senza fonte]

NoteModifica

BibliografiaModifica

  • Manuale d'officina W8 800074437
  • Manuale d'officina W12 800074825
  • Manuale d'officina W16 800078045