Cagliari Basket

Cagliari Basket
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Segni distintivi
Uniformi di gara
Kit body basketballblankborder.png
Kit body basketball.png
Kit shorts blanksides.png
Kit shorts.svg
Casa
Kit body cagliaria.png
Kit body basketball.png
Kit shorts.png
Kit shorts.svg
Trasferta
Colori sociali Rosso e Blu.svg Rosso e Blu
Dati societari
Città Cagliari
Nazione Italia Italia
Fondazione 1994
Scioglimento 2002
Denominazione Vini di Sardegna (1998-2000)
Presidente Carlo Salis[1]

Il Cagliari Basket, a volte impropriamente chiamato Pallacanestro Cagliari, è stata una società cestistica dell'omonimo capoluogo regionale.

Il massimo risultato raggiunto dalla Società è stata la Serie B d'Eccellenza, terzo livello nazionale di Pallacanestro, conquistata sul campo nella stagione 1998-1999 quando eliminò ai quarti e in semifinale Play Off altre due società sarde, la sezione maschile del Sant'Orsola Sassari e l'Olimpia Olbia.[2]

La società nasce formalmente nel 1994, quando Luigi Bergamini rileva il titolo sportivo della Esperia Cagliari, che rimarrà per qualche anno senza prima squadra per poi reiscriverla negli anni duemila nel campionato di Serie C regionale.[3] Bergamini, già presidente dell'Esperia, riesce a portare in B d'Eccellenza il Cagliari Basket, ma la società retrocede dopo una sola stagione nuovamente, e disastrosamente, in B2. A quel punto, Bergamini costituisce un'altra società, la Pallacanestro Cagliari, che acquista il titolo del Viterbo e si iscrive in B1; mantenendo nel roster giocatori già del Cagliari Basket come Sandro Trevisan. Poco tempo dopo, alla fine della stagione 2000-2001, il Cagliari Basket è venduto a Carlo Salis dopo essersi salvato dalla Serie C ai Play-Out. Salis era stato il vice di Bergamini per lungo tempo, ma i due soci avevano avuto screzi tanto da arrivare ad avere problemi legali.[4]

Durante la stagione 2001-2002, la società si presentò per due volte sul campo di gioco con meno di 5 uomini venendo dunque radiata.[5]

Al termine della stagione verrà seguita dalla Pallacanestro Cagliari di Bergamini, messo in mora dai suoi ex giocatori e che, nonostante l'ennesimo titolo sportivo acquistato per mantenere la Serie B1 nuovamente persa sul campo, non riuscirà a trovare le sponsorizzazioni necessarie all'iscrizione.[6][7]

NoteModifica

  1. ^ Ultimo presidente
  2. ^ Cagliari e la pallacanestro perduta Archiviato il 4 marzo 2016 in Internet Archive. Isolabasket.it 01-07-2002
  3. ^ Cagliari radiato e umiliato Archiviato il 4 marzo 2016 in Internet Archive. Isolabasket.it 23-06-2002
  4. ^ Calunnia: 16 mesi a Luigi Bergamini. Assolto Carlo Salis Archiviato il 4 marzo 2016 in Internet Archive. Isolabasket.it 13-03-2008
  5. ^ Un'agonia lunga 3 anni Archiviato il 4 marzo 2016 in Internet Archive. Isolabasket.it 03-07-2002
  6. ^ Dopo il doppio fallimento scatta la caccia ai giocatori del Cagliari[collegamento interrotto] Isolabasket.it 02-07-2002
  7. ^ C'era una volta la pallacanestro a Cagliari Archiviato il 4 marzo 2016 in Internet Archive. Isolabasket.it 02-07-2002