Apri il menu principale

1leftarrow blue.svgVoce principale: Cagliari Calcio.

Cagliari Calcio
Stagione 2012-2013
AllenatoreItalia Massimo Ficcadenti,[1] poi
Italia Ivo Pulga
All. in secondaItalia Bruno Conca, poi
Uruguay Diego López
PresidenteItalia Massimo Cellino
Serie A11º posto
Coppa ItaliaOttavi di finale
Maggiori presenzeCampionato: Agazzi, Ibarbo, Nainggolan (34)
Totale: Ibarbo (37)
Miglior marcatoreCampionato: Sau (12)
Totale: Sau (12)
StadioIs Arenas, poi
Nereo Rocco
Maggior numero di spettatori16 500 vs Napoli
(26 novembre 2012)
Minor numero di spettatori0 vs Atalanta
(2 settembre 2012)[2]
Media spettatori6801

Questa voce raccoglie i dati riguardanti il Cagliari Calcio nelle competizioni ufficiali della stagione 2012-2013.

Indice

StagioneModifica

Confermato Ficcadenti in panchina, nell'estate 2012 la società cagliaritana compie gli acquisti di Luca Rossettini, Vincenzo Camilleri, Federico Casarini e Danilo Avelar: vengono inoltre ufficializzati i riscatti delle proprietà di Ekdal e Pinilla. La stagione si apre ufficialmente il 18 agosto, con il terzo turno di Coppa Italia, che vede i rossoblù sconfiggere per 2-1 lo Spezia. Dopo aver eliminato il Pescara (neopromosso in A) al quarto turno, i sardi escono agli ottavi di finale per mano della Juventus, che vince 1-0 a Torino.

Il 2 settembre, alla seconda giornata del Campionato 2012-2013, viene inaugurato lo stadio Is Arenas in occasione dell'incontro Cagliari-Atalanta (finito 1-1). Il 22 settembre a seguito di un comunicato emesso dalla società[3] alcuni giorni prima, il prefetto è costretto a rinviare l'incontro Cagliari-Roma: ai giallorossi viene però assegnata la vittoria a tavolino per 3-0 (nonostante il ricorso presentato, la sentenza viene confermata il 20 novembre). In data 2 ottobre, due giorni dopo la sconfitta subita contro il Pescara (terza sconfitta in sei giornate), Cellino esonera Ficcadenti: al suo posto una bandiera del Cagliari, Ivo Pulga (che giocò nel club dal 1985 al 1991). Nonostante un inizio positivo, con quattro vittorie consecutive, nelle seguenti otto giornate la squadra ottiene solo due punti: a causa dell'indisponibilità del nuovo stadio, l'incontro del 21 dicembre con la Juventus (perso 1-3) viene disputato al Tardini di Parma.[4] Il 6 gennaio 2013, perdendo per 2-1 contro la Lazio, la squadra stabilisce il record negativo di sconfitte consecutive (sei): la striscia viene interrotta la domenica seguente, grazie alla vittoria per 2-1 sul Genoa.

Nel mese di febbraio la vittoria contro la Roma (4-2) e il pareggio contro il Milan (1-1) contribuiscono ad allontanare il Cagliari dalla zona retrocessione. Nemmeno l'arresto del presidente Massimo Cellino (avvenuto il 14 febbraio, con le accuse di peculato e falso ideologico) incide sul rendimento della squadra, che perde solo due volte nelle dieci partite successive. Il 5 maggio il pareggio per 0-0 contro il Chievo, unito alla contestuale sconfitta del Palermo contro la Juventus, significa l'aritmetica salvezza con tre domeniche di anticipo. La squadra cagliaritana termina il campionato all'undicesimo posto, con 47 punti. Tra le note positive della stagione va citato Marco Sau: il giovane attaccante segna 12 reti nel campionato d'esordio in Serie A.

Maglie e sponsorModifica

Lo sponsor tecnico è Kappa, mentre i due sponsor ufficiali sono Sardegna e Tirrenia.

La prima maglia presenta di nuovo la divisione a mezzi e colletto tutto blu, mentre cambiano la dimensione dei simboli Kappa sulle spalle e il giromanica.

La seconda maglia presenta alcune novità, come il colletto e le maniche rossoblù e la dimensione, posizione e colore dei simboli Kappa, che diventano grandi, si trasferiscono sulle spalle e diventano totalmente blu. Altra novità è la bandiera sarda dei quattro mori che sostituisce il simbolo del Cagliari sul petto.

Rimangono uguali la terza maglia (rossa) e la quarta maglia (blu) e le maglie da portiere (verde, grigia e gialla).

Casa
2º divisa
3ª divisa
4ª divisa
1ª portiere
2ª portiere
3ª portiere

RosaModifica

Organigramma societarioModifica

Area direttiva

  • Presidente e Amministratore delegato: Massimo Cellino
  • Consigliere Responsabile Marketing: Ercole Cellino
  • Consigliere di Amministrazione: Edoardo Cellino
  • Consigliere Resp. Impianti Tecnici e della Sicurezza: Marcello Vasapollo
  • Consigliere Ammin. Delegato Rapporti Tifoseria: Giampaolo Caboni

Area marketing

  • Respons. Marketing: Stefania Campus
  • Respons. Cagliari Point: Laura Mareddu

Area organizzativa

  • Responsabile Amministrativo: Carlo Catte
  • Resp. e Direttore Tecnico Settore Giovanile: Gianfranco Matteoli
  • Direttore Generale: Francesco Marroccu
  • Resp. Relazioni Esterne: Sandro Angioni
  • Consulente Marketing: Stefania Campus
  • Segretaria Presidenza: Yveline Fonteny
  • Segretario Generale Sportivo: Matteo Stagno
  • Addetto Ufficio stampa: Francesco Ciusa

Area tecnica

Area sanitaria

  • Resp. Sanitario: Marco Scorcu
  • Medico Prima Squadra: Francesco Piras
  • Fisioterapisti: Salvatore Congiu, Francesco Todde

CalciomercatoModifica

Sessione estiva (dal 01/06 al 31/8)Modifica

Acquisti
R. Nome da Modalità
D Luca Rossettini Siena definitivo[9]
D Danilo Fernando Avelar Karpaty prestito[9]
D Vincenzo Camilleri Reggina prestito[9]
D Vlado Šmit SPAL definitivo[9]
C Daniele Dessena Sampdoria riscatto[9]
C Albin Ekdal Juventus riscatto compartecipazione[9]
C Federico Casarini Bologna prestito con diritto di riscatto[9]
A Mauricio Pinilla Palermo riscatto a 3,7 mln[9]
Cessioni
R. Nome a Modalità
D Michele Canini Genoa definitivo
D Alessandro Agostini Torino rescissione
D Vlado Šmit Triglav definitivo
C Rui Sampaio Olhanense prestito


Trasferimenti tra le due sessioni di mercatoModifica

Cessioni
R. Nome a Modalità
A Joaquín Larrivey rescissione[10]
A Daniele Ragatzu rescissione[11]

Sessione invernale (dal 3/01 al 31/01)Modifica

Acquisti
R. Nome da Modalità
C Matías Cabrera Nacional definitivo[12]
C Rui Sampaio Olhanense risoluzione prestito
Cessioni
R. Nome a Modalità
C Pablo Cepellini Lumezzane prestito
D Vincenzo Camilleri Reggina risoluzione prestito
C Rui Sampaio Beira-Mar prestito

Convocazioni in NazionaleModifica

RisultatiModifica

Serie AModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Serie A 2012-2013.

Girone di andataModifica

Genova
26 agosto 2012, ore 20:45 CEST
1ª giornata
Genoa2 – 0
referto
CagliariStadio Luigi Ferraris (17.236 spett.)
Arbitro:  Rizzoli (Bologna)

Quartu Sant'Elena
2 settembre 2012, ore 20:45 CEST
2ª giornata
Cagliari1 – 1
referto
AtalantaStadio Is Arenas (0[2] spett.)
Arbitro:  Peruzzo (Schio)

Palermo
15 settembre 2012, ore 18:00 CEST
3ª giornata
Palermo1 – 1
referto
CagliariStadio Renzo Barbera (12.625 spett.)
Arbitro:  Mazzoleni (Bergamo)

Quartu Sant'Elena
23 settembre 2012, ore 15:00 CEST
4ª giornata
Cagliari0 – 3 (tav)[15]
referto
RomaStadio Is Arenas (0[2] spett.)
Arbitro:  Giannoccaro (Lecce)

Milano
26 settembre 2012, ore 20:45 CEST
5ª giornata
Milan2 – 0
referto
CagliariStadio Giuseppe Meazza (28.005 spett.)
Arbitro:  De Marco (Chiavari)

Quartu Sant'Elena
30 settembre 2012, ore 15:00 CEST
6ª giornata
Cagliari1 – 2
referto
PescaraStadio Is Arenas (4.398 spett.)
Arbitro:  Damato (Barletta)

Torino
7 ottobre 2012, ore 15:00 CEST
7ª giornata
Torino0 – 1
referto
CagliariStadio Olimpico (14.746 spett.)
Arbitro:  Celi (Bari)

Quartu Sant'Elena
21 ottobre 2012, ore 12:30 CEST
8ª giornata
Cagliari1 – 0
referto
BolognaStadio Is Arenas (5.000 spett.)
Arbitro:  Doveri (Roma)

Genova
28 ottobre 2012, ore 15:00 CET
9ª giornata
Sampdoria0 – 1
referto
CagliariStadio Luigi Ferraris (21.592 spett.)
Arbitro:  Rocchi (Firenze)

Quartu Sant'Elena
31 ottobre 2012, ore 20:45 CET
10ª giornata
Cagliari4 – 2
referto
SienaStadio Is Arenas (5.000 spett.)
Arbitro:  Guida (Torre Annunziata)

Firenze
4 novembre 2012, ore 15:00 CET
11ª giornata
Fiorentina4 – 1
referto
CagliariStadio Artemio Franchi (19.533 spett.)
Arbitro:  Calvarese (Teramo)

Quartu Sant'Elena
10 novembre 2012, ore 18:00 CET
12ª giornata
Cagliari0 – 0
referto
CataniaStadio Is Arenas (13.048 spett.)
Arbitro:  Di Bello (Brindisi)

Milano
18 novembre 2012, ore 15:00 CET
13ª giornata
Inter2 – 2
referto
CagliariStadio Giuseppe Meazza (51.671 spett.)
Arbitro:  Giacomelli (Trieste)

Quartu Sant'Elena
26 novembre 2012, ore 19:00 CET
14ª giornata
Cagliari0 – 1
referto
NapoliStadio Is Arenas (16.500 spett.)
Arbitro:  Giannoccaro (Lecce)

Udine
2 dicembre 2012, ore 15:00 CET
15ª giornata
Udinese4 – 1
referto
CagliariStadio Friuli (16.734 spett.)
Arbitro:  Tommasi (Bassano del Grappa)

Quartu Sant'Elena
9 dicembre 2012, ore 15:00 CET
16ª giornata
Cagliari0 – 2
referto
ChievoStadio Is Arenas (10.000 spett.)
Arbitro:  Russo (Nola)

Parma
16 dicembre 2012, ore 18:00 CET
17ª giornata
Parma4 – 1
referto
CagliariStadio Ennio Tardini (10.798 spett.)
Arbitro:  Ostinelli (Como)

Parma
21 dicembre 2012, ore 20:45 CET
18ª giornata
Cagliari1 – 3
referto
JuventusStadio Ennio Tardini[16] (3.000 spett.)
Arbitro:  Damato (Barletta)

Roma
6 gennaio 2013, ore 15:00 CET
19ª giornata
Lazio2 – 1
referto
CagliariStadio Olimpico (30.409 spett.)
Arbitro:  Orsato (Schio)

Girone di ritornoModifica

Quartu Sant'Elena
13 gennaio 2013, ore 20:45 CET
20ª giornata
Cagliari2 – 1
referto
GenoaStadio Is Arenas (10.000 spett.)
Arbitro:  Rocchi (Firenze)

Bergamo
20 gennaio 2013, ore 15:00 CET
21ª giornata
Atalanta1 – 1
referto
CagliariStadio Atleti Azzurri d'Italia (13.413 spett.)
Arbitro:  Tagliavento (Terni)

Quartu Sant'Elena
27 gennaio 2013, ore 15:00 CET
22ª giornata
Cagliari1 – 1
referto
PalermoStadio Is Arenas (12.625 spett.)
Arbitro:  Valeri (Roma)

Roma
1º febbraio , ore 20:45 CEST
23ª giornata
Roma2 – 4
referto
CagliariStadio Olimpico (32.820 spett.)
Arbitro:  Romeo (Verona)

Quartu Sant'Elena
10 febbraio 2013, ore 15:00 CET
24ª giornata
Cagliari1 – 1
referto
MilanStadio Is Arenas (15.000 spett.)
Arbitro:  Giannoccaro (Lecce)

Pescara
17 febbraio 2013, ore 15:00 CET
25ª giornata
Pescara0 – 2
referto
CagliariStadio Adriatico (11.023 spett.)
Arbitro:  Gervasoni (Mantova)

Quartu Sant'Elena
24 febbraio 2013, ore 15:00 CET
26ª giornata
Cagliari4 – 3
referto
TorinoStadio Is Arenas (0[2] spett.)
Arbitro:  Peruzzo (Schio)

Bologna
3 marzo 2013, ore 15:00 CET
27ª giornata
Bologna3 – 0
referto
CagliariStadio Renato Dall'Ara (18.174 spett.)
Arbitro:  Banti (Livorno)

Quartu Sant'Elena
10 marzo 2013, ore 15:00 CET
28ª giornata
Cagliari3 – 1
referto
SampdoriaStadio Is Arenas (0[2] spett.)
Arbitro:  Massa (Imperia)

Siena
17 marzo 2013, ore 12:30 CET
29ª giornata
Siena0 – 0
referto
CagliariStadio Artemio Franchi (8.639 spett.)
Arbitro:  Doveri (Roma)

Quartu Sant'Elena
30 marzo 2013, ore 15:00 CEST
30ª giornata
Cagliari2 – 1
referto
FiorentinaStadio Is Arenas (0[2] spett.)
Arbitro:  Daniele Orsato (Schio)

Catania
7 aprile 2013, ore 15:00 CEST
31ª giornata
Catania0 – 0
referto
CagliariStadio Angelo Massimino (12.594 spett.)
Arbitro:  Paolo Valeri (Roma 2)

Trieste
14 aprile 2013, ore 15:00 CEST
32ª giornata
Cagliari2 – 0
referto
InterStadio Nereo Rocco (5.100 spett.)
Arbitro:  Celi (Bari)

Napoli
21 aprile 2013, ore CEST
33ª giornata
Napoli3 – 2
referto
CagliariStadio San Paolo (39.987 spett.)
Arbitro:  De Marco (Chiavari)

Trieste
27 aprile 2013, ore 18:00 CEST
34ª giornata
Cagliari0 – 1
referto
UdineseStadio Nereo Rocco (3.000 spett.)
Arbitro:  Rocchi (Firenze)

Verona
4 maggio 2013, ore 18:00 CEST
35ª giornata
Chievo0 – 0
referto
CagliariStadio Marcantonio Bentegodi (7.000 spett.)
Arbitro:  Pinzani (Empoli)

Trieste
8 maggio 2013, ore 20:45 CEST
36ª giornata
Cagliari0 – 1
referto
ParmaStadio Nereo Rocco (500 spett.)
Arbitro:  Fabbri (Ravenna)

Torino
11 maggio 2013, ore 18:00 CEST
37ª giornata
Juventus1 – 1
(0 – 1)
referto
CagliariJuventus Stadium
Arbitro:  Calvarese (Teramo)

Trieste
19 maggio 2013, ore 15:00 CEST
38ª giornata
Cagliari1 – 0
referto
LazioStadio Nereo Rocco
Arbitro:  Giannoccaro (Lecce)

Coppa ItaliaModifica

Trieste
18 agosto 2012, ore 20:30 CEST
Terzo turno
Cagliari2 – 1SpeziaStadio Nereo Rocco[17] (51 spett.)
Arbitro:  Peruzzo (Schio)

Quartu Sant'Elena
5 dicembre 2012, ore 18:30 CET
Quarto turno
Cagliari4 – 2
[http://www.legaseriea.it/it/serie-a-tim/match-report/-/match-report/Cagliari-Pescara/48884[collegamento interrotto] referto]
PescaraStadio Is Arenas (600 spett.)
Arbitro:  Baracani (Firenze)

Torino
12 dicembre 2012, ore 21:00 CET
Ottavi di finale
Juventus1 – 0
referto
CagliariJuventus Stadium (18.932 spett.)
Arbitro:  Guida (Torre Annunziata)

StatisticheModifica

Statistiche di squadraModifica

Competizione Punti In casa In trasferta Totale DR
G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs
  Serie A 47 19 8 4 7 24 24[18] 19 4 7 8 19 31 38 12 11 15 43 55 -12
  Coppa Italia - 2 2 0 0 6 3 1 0 0 1 0 1 3 2 0 1 6 4 +2
Totale - 21 10 4 7 30 27 20 4 7 9 19 32 41 14 11 16 49 59 -10

Andamento in campionatoModifica

Giornata 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38
Luogo T C T C T C T C T C T C T C T C T C T C T C T C T C T C T C T C T C T C T C
Risultato P N N P P P V V V V P N N P P P P P P V P P V N V V P V N V N V P P N P N V
Posizione 15 14 16 17 19 20 17 14 9 8 12 11 11 12 13 14 16 17 18 17 16 16 16 14 13 14 13 14 11 11 10 11 10 10 10 11 11 11

Fonte: Serie A – Classifiche, Sky Sport.
Legenda:
Luogo: C = Casa; T = Trasferta. Risultato: V = Vittoria; N = Pareggio; P = Sconfitta.

NoteModifica

  1. ^ Dalla 1ª alla 6ª giornata.
  2. ^ a b c d e f Giocata a porte chiuse per inagibilità dello stadio Is Arenas
  3. ^ Comunicato della società, cagliaricalcio.net.
  4. ^ Ufficiale, Cagliari-Juve a Parma, tuttocagliari.net.
  5. ^ PRIMA SQUADRA, su cagliaricalcio.net (archiviato dall'url originale il 29 dicembre 2011).
  6. ^ a b Ceduto nella sessione invernale del calciomercato.
  7. ^ Rescissione del contratto a stagione in corso.
  8. ^ Acquistato nella sessione invernale del calciomercato.
  9. ^ a b c d e f g h Calciomercato, legaseriea.it.
  10. ^ Larrivey rescinde con il Cagliari e vola in Messico, corrieredellosport.it (archiviato dall'url originale il 4 marzo 2016).
  11. ^ Ragatzu rescinde con il Cagliari, tuttocagliari.net.
  12. ^ Ufficiale: Cabrera è del Cagliari, tuttomercatoweb.com.
  13. ^ a b c Cagliari Calcio, in Cartolina da Coverciano.
  14. ^ Cagliari Calcio, in Ekdal convocato in Nazionale.
  15. ^ Stangata Cagliari, la Roma vince 3-0 a tavolino, legaseriea.it.
  16. ^ Disputata in campo neutro per indisponibilità dello stadio Is Arenas.
  17. ^ Sede indicata dalla società Cagliari Calcio all'atto dell'iscrizione alle competizioni ufficiali
  18. ^ Compresi i tre gol assegnati a tavolino nella partita Cagliari-Roma del 23 settembre 2012

Collegamenti esterniModifica

  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio