Apri il menu principale
Cal Coritenza
insediamento
(SL) Kal-Koritnica
Cal Coritenza – Veduta
Localizzazione
StatoSlovenia Slovenia
Regione statisticaGoriziano
ComunePlezzo
Territorio
Coordinate46°20′11.74″N 13°34′41.78″E / 46.336594°N 13.578272°E46.336594; 13.578272 (Cal Coritenza)Coordinate: 46°20′11.74″N 13°34′41.78″E / 46.336594°N 13.578272°E46.336594; 13.578272 (Cal Coritenza)
Altitudine460,4 m s.l.m.
Superficie7,87 km²
Abitanti140 (2018)
Densità17,79 ab./km²
Altre informazioni
Fuso orarioUTC+1
Provincia storicaLitorale
Cartografia
Mappa di localizzazione: Slovenia
Cal Coritenza
Cal Coritenza

Cal Coritenza (in sloveno: Kal-Koritnica) è un insediamento del comune di Plezzo, nella regione del Litorale in Slovenia.

GeografiaModifica

 
Cal Coritenza

Cal Coritenza è situata su una terrazza naturale esposta al sole sotto il monte Svinjak, a nord-est e sopra la confluenza dei fiumi Isonzo e Coritenza a sud-ovest.

La località è composta dai due insediamenti di Cal di Plezzo (ad est) e Coritenza di Plezzo (ad ovest), ed include anche le frazioni di Pri Kukču, Čerče, Kolovrat e Malnik (da nord a sud).[1]

StoriaModifica

Monumenti e luoghi d'interesseModifica

 
Funicolare del Golobar

La funicolare del Golobar, detta anche Tolminka, è un impianto a fune storico del 1931 che fu impiegato nella silvicoltura e industria del carbone; nel 1990 la funicolare è stata iscritta nel Registro dei beni culturali della Slovenia.

Sull'alpe del Golobar è presente un monumento ai partigiani uccisi in quella che fu una delle peggiori battaglie nella zona di Plezzo durante la seconda guerra mondiale: la battaglia del Golobar avvenne il 26 aprile 1943, quando i soldati italiani circondarono i partigiani riuniti e a seguito dello scontro a fuoco morirono 42 soldati. I loro corpi sono stati portati nel villaggio fino al luogo dove oggi si trova il monumento e successivamente trasportati a Plezzo, dove furono sepolti in una fossa comune nel cimitero locale.[2]

NoteModifica

  1. ^ Roman Savnik, Krajevni leksikon Slovenije, vol. 1, Lubiana, Državna založba Slovenije, 1968, p. 405.
  2. ^ Slovenian Tourist Board site

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica