Apri il menu principale

Acorus calamus

specie di pianta della famiglia Araceae
(Reindirizzamento da Calamo aromatico)
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Calamo aromatico
AcorusCalamus.jpg
Infiorescenza di A. calamus
Classificazione Cronquist
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Divisione Magnoliophyta
Classe Liliopsida
Sottoclasse Arecidae
Ordine Arales
Famiglia Araceae
Genere Acorus
Specie A. calamus
Classificazione APG
Regno Plantae
(clade) Angiosperme
(clade) Monocotiledoni
Ordine Acorales
Famiglia Acoraceae
Nomenclatura binomiale
Acorus calamus
L., 1753
Nomi comuni

Calamo aromatico
Acoro
Canna odorosa

Il calamo aromatico (Acorus calamus L., 1753), viene chiamato anche Canna odorosa[1] è una pianta erbacea palustre e perenne della famiglia delle Araceae (o Acoraceae secondo la classificazione APG)[2].

Indice

DescrizioneModifica

le radici e le foglie sono eduli (commestibili).

 
Illustrazione botanica di Acorus calamus

PortamentoModifica

Si tratta di una specie idrofita radicante che può raggiungere dimensioni comprese tra i 50 centimetri ed il metro di altezza. Gli scapi hanno una forma triangolare e dai quali di origina l'infiorescenza.

FoglieModifica

Le foglie sono lineari ed erette, di larghezza compresa tra i 10 ed 15 millimetri e di colore verde scuro.

FioriModifica

I fiori sono ermafroditi e raggruppati in un'inflorescenza a spadice conico, lungo tra i 4 e gli 8 centimetri e di colore giallo o verde chiaro. Possiedono un unico tepalo lungo al massimo 2,5 millimetri.

I frutti sono delle bacche di colore rosso.

RadiciModifica

La radice è costituita da un rizoma ramificato ed aromatico.

Distribuzione e habitatModifica

La pianta, originaria dell'Asia, si è diffusa in Europa e nei paesi dal clima temperato, inclusa l'America settentrionale[3]. Il suo habitat è costituito dalle zone umide, gli stagni o le zone ripariali e non sopporta il sole forte del mese di agosto. Vegeta a quote comprese tra 0 e 300 metri.

UsiModifica

 
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.

Le radici sono usate in erboristeria per preparare liquori, e sono apprezzate le sue proprietà eupeptiche-digestive.

In ambito industriale ne è usata l'essenza sia in profumeria che per dare un aroma di vermouth a bibite come il chinotto.

Nel Medioevo le foglie, che profumano di limone, venivano sparse sui pavimenti per profumare l'ambiente calpestandole.

Da un punto di vista gastronomico, i germogli possono essere usati per insaporire le insalate, mentre la radice aromatizza i piatti di carne.

NoteModifica

  1. ^ Richard, p. 272
  2. ^ (EN) ITIS Standard Report Page: Acorus calamus, in Integrated Taxonomic Information System. URL consultato il 27 agosto 2009.
  3. ^ Diffusione della specie in America settentrionale, su plants.usda.gov. URL consultato il 20 dicembre 2009.

BibliografiaModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica