Apri il menu principale
Calcio a 7
FederazioneCONI
InventatoOttocento
Componenti di una squadra7
Contatto
Generemaschile e femminile
Indoor/outdooroutdoor
Campo di giococampo rettangolare
Olimpicono

Il 'Calcio a 7' è una variante del gioco del calcio, praticata a livello amatoriale. Gli enti di promozione riconosciuti dal CONI che lo propongono sono Centro Sportivo Italiano (CSI), U.S. ACLI, UISP, ACSI, AICS ed altri ancora; vengono proposti annualmente anche in base alla disponibilità dei vari organi sopra citati. Ogni anno vengono svolti dai comitati dei campionati provinciali, che terminano, in base all'organismo organizzatore, con fasi nazionali, per l'assegnazione di scudetti nazionali. Uno degli organi più importanti che organizza tornei nazionali è il CSI. La partita dura 50 minuti (25 minuti a tempo),a livello giovanile 20 minuti a tempo. Le categorie vengono suddivise in "Under" fino all'età di 12 anni poi ci sono allievi 13/14 anni, juniores 16/17 anni,top junior 18 a 21 anni, open 22 anni in poi. Il fuorigioco avviene soltanto su calci piazzati (come punizioni, angoli) se uno o più membri della squadra che attacca si trova all'interno dell'area piccola.

Centro Sportivo Italiano (CSI)Modifica

Albo d'oro OpenModifica

Stagione Vincitore
Squadra Provincia Regione
2018-2019 Zeqiri Costruzioni Como Lombardia
2017-2018 Country Club 07 Bari Puglia
2016-2017 Cordillera Andina Verbania Piemonte
2015-2016 AZ Pneumatica Como Lombardia
2014-2015 Gran Ducato Pistoia Toscana
2013-2014 Nuova Molinazzo Milano Lombardia
2012-2013 Squalo Apicella Biella Piemonte
2011-2012 Val del Riso Bergamo Lombardia
2010-2011 Asti Asti Piemonte
2009-2010 Polisportiva Sanmacarese Varese Lombardia
2008-2009 San Giustino Milano Lombardia
2007-2008 Galeon d'Oro Savona Liguria
2006-2007 San Giustino Milano Lombardia
2005-2006 Immobiliare De Paola Milano Lombardia
2004-2005 Ponte d'Assi Gubbio Umbria
2003-2004 Havana Club Siracusa Sicilia
2002-2003 Centro Sociale Grasso Siracusa Sicilia
2001-2002 Resurrezione Anastasis Bari Puglia

RegoleModifica

Qui di seguito è riportata solo una delle sue versioni.

Per lo svolgimento del calcio a 7 si applica il Regolamento Tecnico di gioco per il calcio a 11 della FIGC, al quale tuttavia, vengono applicate delle importanti eccezioni:

  • Le dimensioni del campo di gioco, che deve avere una forma rettangolare,possono variare da un minimo di m 45 x 25 ad un massimo di m 50 x 30 . Non esiste però nessun regolamento ufficiale in materia, perciò è possibile trovare dimensioni differenti, specialmente per le misure massime.
  • Le linee che delimitano il campo e le aree ad esso relative, devono avere uno spessore che varia da un minimo di cm 5 ad un massimo di cm 8
  • Le dimensioni delle porte non sono oggetto di un regolamento specifico, ma queste possono variare in base alle scelte di chi gestisce il campo: in commercio esistono porte di dimensioni 4x2, maggiormente indicate per il calcio a 6, ma talvolta utilizzate anche per il calcio a 7, porte 5x2, le più consone in proporzione alle dimensioni medie del campo e porte 5,50x2,20 che sono le più diffuse (sono le dimensioni utilizzate per il beach soccer che si gioca 5vs5)
  • Le squadre sono composte da un massimo di 14 giocatori, dei quali 7 titolari (minimo 4) e 7 riserve (alcuni comitati possono, per motivi organizzativi, stabilire un numero di riserve pari a 5 giocatori).
  • È consentito un numero illimitato di sostituzioni (a gioco fermo) e il giocatore che viene sostituito può rientrare successivamente (non in tutti campionati è possibile rientrare).
  • Il tempo di gioco è di 30 minuti per tempo (20 oppure 25 in alcune categorie e/o campionati) e l’intervallo di 10 minuti. È previsto un tempo di recupero in caso di interruzioni a discrezione dell’arbitro.
  • Non c'è il fuorigioco.
  • La distanza minima a cui si devono attenere i difensori in un calcio di punizione (diretto o indiretto), rinvio dal fondo, calcio d’inizio o d’angolo e rigore è di 6 metri
  • Il dischetto per il calcio di rigore è posto ad una distanza variabile, sempre a causa della mancanza di indicazioni ufficiali: se si considera che nel calcio a 5 la distanza del calcio di rigore è pari a 6 m, e nel calcio a otto a 9 m, allora è logico pensare che la distanza nel calcio a sette debba essere di 8 m.
  • In caso di punizione indiretta in area la distanza minima dalla porta è di 4 metri, pari al raggio del cerchio di centrocampo. (in alcuni campionati, invece, il pallone viene posizionato al limite dell'area di rigore, così come accade nel calcio ad 11, quando l'infrazione è commessa all'interno dell'area di porta).
  • Ad ogni squadra è concesso una volta per tempo di interrompere il tempo a gioco fermo (time-out), richiamando l’attenzione dell’arbitro tramite il proprio Capitano o tramite il Dirigente Responsabile. La durata di ciascun time-out è di 2 minuti.
  • In alcune categorie e/o campionati, in caso di fallo volontario commesso da un calciatore in chiara occasione da gol (compreso il fallo di mano volontario che impedisce la segnatura) o del portiere che ferma la palla di mano volontariamente fuori dall'area di rigore, egli viene punito con il cartellino azzurro, che comporta la sua esclusione del campo, con conseguente inferiorità numerica della propria squadra, per 5 minuti. Al rientro in campo assume (nel corso della gara) lo stesso valore di un cartellino giallo pertanto passibile di espulsione per somma di ammonizioni. Nel computo delle ammonizioni generali il cartellino azzurro ha il valore di due gialli.
  • A differenza del calcio a 5, le scivolate con intento di prendere la palla ritenute dall arbitro non pericolose, sono permesse.[senza fonte]

Tipi di moduloModifica

  • 3-2-1: è il modulo più utilizzato, composto da un difensore centrale con abilità di anticipare l'avversario e tenere la posizione; 2 terzini con compito sia offensivo che difensivo in grado di andare spesso al tiro, una volta superata la propria metà campo; 2 centrocampisti, uno dei quali, di solito, con compito di regista e l'altro più offensivo (in qualche caso al posto del regista è impiegato un incontrista); un attaccante con il compito di finalizzare la maggior parte delle azioni della squadra e "tener palla" per poi smistarla ai compagni di squadra.
  • 2-3-1: una variante più offensiva del 3-2-1, è composta da 2 difensori centrali (uno con più compiti difensivi e l'altro con maggiori compiti di impostazione), un regista, due ali con compiti offensivi più che difensivi (dotati di grande resistenza e velocità) e un attaccante.
  • 1-4-1: modulo ispirato al calcio a undici, dove diviene sempre più evidente l'importanza del centrocampo. Il difensore, molto tecnico, ha il ruolo del libero ed è affiancato, nel suo lavoro difensivo, da un forte mediano incontrista; l'azione parte da dietro, dai piedi del libero, e si sviluppa passando dal regista alle due ali (le quali però devono rientrare molto per non lasciare troppo solo il difensore) e viene finalizzata dalla punta che per adattarsi a questo tipo di gioco basato sul possesso palla deve essere veloce e sgusciante.
  • 4-1-1: modulo prettamente difensivo, raramente utilizzato nel corso di intere partite, ma più facilmente in alcune fasi di gioco. Composto da 2 difensori centrali, 2 terzini con compito sia offensivo che difensivo in grado di andare spesso al tiro superata la propria metà campo; un centrocampista con compito di regista; un attaccante con il compito principale di "tener palla" per poi smistarla ai compagni di squadra.
  • 2-2-1-1: modulo adatto a campi di dimensioni regolari ma minime. Composto da 2 difensori centrali, dei quali, uno ha compiti di marcatura e l'altro ha compiti di copertura, sia laterale che centrale; 2 centrocampisti, di cui, uno regista basso e marcatore del centrocampista, avversario centrale, l'altro regista avanzato. Il giocatore dietro alla punta è preso dal trequartista a 11 e deve avere grandi capacità tecniche e una buona visione di gioco: funge da seconda punta e serve per inserirsi negli spazi creati dalla prima punta. La punta può essere sia veloce e sgusciante sia grosso e potente, l'importante è che svari su tutta la linea orizzontale d'attacco per permettere gli inserimenti della seconda.

Terreno di giocoModifica

  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio