Calcio ai Giochi della XXXI Olimpiade - Torneo femminile

Torneo olimpico femminile di calcio 2016
Competizione Giochi della XXXI Olimpiade
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione
Date dal 3 agosto 2016
al 19 agosto 2016
Luogo Brasile Brasile
(6 città)
Partecipanti 12
Nazioni 12
Impianto/i 7 stadi
Risultati
Vincitore Germania Germania
(1º titolo)
Secondo Svezia Svezia
Terzo Canada Canada
Quarto Brasile Brasile
Statistiche
Miglior marcatore Germania Melanie Behringer (5)
Incontri disputati 26
Gol segnati 66 (2,54 per incontro)
Pubblico 635 885
(24 457 per incontro)
Cronologia della competizione
Left arrow.svg ed. precedente ed. successiva Right arrow.svg
Calcio a
Rio de Janeiro 2016
Football pictogram.svg
Torneo
uomini  donne
Squadre
uomini  donne

Il torneo femminile di calcio ai Giochi della XXXI Olimpiade si è svolto dal 3 al 19 agosto 2016 ed è stato ospitato da sette diversi stadi[1].

La medaglia d'oro è stata vinta per la prima volta dalla Germania, che hanno superato in finale per 2-1 la Svezia, al quale è andata la medaglia d'argento[1]. La medaglia di bronzo è stata vinta dal Canada, che nella finale per il terzo posto ha sconfitto le padrone di casa del Brasile per 2-1[1].

Azione di gioco nella finale tra Germania e Svezia.

Il torneo è iniziato con la canadese Janine Beckie che ha realizzato la rete più veloce del torneo olimpico di calcio, avendo segnato dopo 20 secondi nella partita d'esordio del Canada contro l'Australia[1]. Il record, però, è durato due sole settimane perché nella semifinale del torneo maschile il brasiliano Neymar ha segnato la rete del vantaggio dopo 14 secondi[1]. Anche in questa edizioni tutte le favorite alla vittoria finale superarono la fase a gironi. Nei quarti di finale si ebbe la prima grande sorpresa del torneo con l'eliminazione degli Stati Uniti, vincitori di quattro dei cinque tornei olimpici disputati, per mano della Svezia dopo i tiri di rigore. Alla partita fece seguito una dichiarazione del portiere statunitense Hope Solo, che insultò la squadra svedese per essersi concentrata sulla sola difesa; per queste affermazioni vede sospesa per sei mesi dalla squadra nazionale[2]. La stessa nazionale svedese superò anche le padrone di casa del Brasile in semifinale grazie ai tiri di rigore, venendo poi raggiunta in finale dalla nazionale tedesca. La finale, disputata allo stadio Maracanã di Rio de Janeiro, mise di fronte per la prima volta due squadre europee, la prima volta per entrambe, e fu una riedizione della finale per il bronzo dei Giochi del 2004. Le reti vennero realizzate nel secondo tempo, con le tedesche che si portarono in vantaggio grazie alla rete di Dzsenifer Marozsán e raddoppiarono con l'autorete della svedese Linda Sembrant; la Svezia accorciò le distanze con Stina Blackstenius, entrata in campo qualche minuto prima, ma il risultato non cambiò fino alla fine della partita, consegnando così la medaglia d'oro alle calciatrici tedesche[1]. Questa fu la prima medaglia d'oro nel calcio per una nazionale tedesca dopo la vittoria nel torneo maschile di Montréal 1976 della Germania Est olimpica[1].

FormatoModifica

Le dodici squadre partecipanti sono state divise in tre gironi all'italiana da quattro squadre, con ciascuna squadra che ha affrontato tutte le altre una volta sola[1]. Le prime due classificate e le due migliori terze accedevano ai quarti di finale[1].

Squadre partecipantiModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Calcio ai Giochi della XXXI Olimpiade - Qualificazioni al torneo femminile.
Torneo di qualificazione Date Luogo Posti Qualificate
Paese ospitante 2 ottobre 2009   Danimarca 1   Brasile
Campionato sudamericano 2014[3] 11-28 settembre 2014   Ecuador 1   Colombia
Campionato mondiale 2015[4] 6 giugno - 5 luglio 2015   Canada 2   Francia
  Germania
Torneo pre-olimpico di qualificazione CAF[5] 2–18 ottobre 2015 vari luoghi 2   Sudafrica
  Zimbabwe
Torneo pre-olimpico di qualificazione OFC[6] 23 gennaio 2016   Papua Nuova Guinea 1   Nuova Zelanda
Torneo pre-olimpico di qualificazione CONCACAF[7] 10–21 febbraio 2016   Stati Uniti 2   Canada
  Stati Uniti
Torneo pre-olimpico di qualificazione AFC[8] 29 febbraio – 9 marzo 2016   Giappone[9] 2   Australia
  Cina
Torneo pre-olimpico di qualificazione UEFA[10] 2-9 marzo 2016   Paesi Bassi 1   Svezia
Totale 12

Fase a gironiModifica

Girone EModifica

Classifica finaleModifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1.   Brasile 7 3 2 1 0 8 1 +7
2.   Cina 4 3 1 1 1 2 3 -1
3.   Svezia 4 3 1 1 1 2 5 -3
4.   Sudafrica 1 3 0 1 2 0 3 -3

RisultatiModifica

Rio de Janeiro
3 agosto 2016, ore 13:00 UTC-3
Svezia  1 – 0
referto
  SudafricaStadio olimpico João Havelange (13 439 spett.)
Arbitro:   Teodora Albon

Rio de Janeiro
3 agosto 2016, ore 16:00 UTC-3
Brasile  3 – 0
referto
  CinaStadio olimpico João Havelange (27 618 spett.)
Arbitro:   Carol Chenard

Rio de Janeiro
6 agosto 2016, ore 19:00 UTC-3
Sudafrica  0 – 2
referto
  CinaStadio olimpico João Havelange (25 000 spett.)
Arbitro:   Esther Staubli

Rio de Janeiro
6 agosto 2016, ore 22:00 UTC-3
Brasile  5 – 1
referto
  SveziaStadio olimpico João Havelange (43 384 spett.)
Arbitro:   Lucia Venegas

Manaus
9 agosto 2016, ore 21:00 UTC-4
Sudafrica  0 – 0
referto
  BrasileArena da Amazônia (38 415 spett.)
Arbitro:   Stéphanie Frappart

Brasilia
9 agosto 2016, ore 22:00 UTC-3
Cina  0 – 0
referto
  SveziaStadio nazionale Mané Garrincha (7 648 spett.)
Arbitro:   Olga Miranda

Girone FModifica

Classifica finaleModifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1.   Canada 9 3 3 0 0 7 2 +5
2.   Germania 4 3 1 1 1 9 5 +4
3.   Australia 4 3 1 1 1 8 5 +3
4.   Zimbabwe 0 3 0 0 3 3 15 -12

RisultatiModifica

Belo Horizonte
3 agosto 2016, ore 15:00 UTC-3
Canada  2 – 0
referto
  AustraliaMineirão (20 521 spett.)
Arbitro:   Stéphanie Frappart

Belo Horizonte
3 agosto 2016, ore 18:00 UTC-3
Zimbabwe  1 – 6
referto
  GermaniaMineirão (20 521 spett.)
Arbitro:   Rita Gani

San Paolo
6 agosto 2016, ore 15:00 UTC-3
Canada  3 – 1
referto
  ZimbabweArena Corinthians (30 295 spett.)
Arbitro:   Olga Miranda

San Paolo
6 agosto 2016, ore 18:00 UTC-3
Germania  2 – 2
referto
  AustraliaArena Corinthians (37 245 spett.)
Arbitro:   Anna-Marie Keighley

Brasilia
9 agosto 2016, ore 16:00 UTC-3
Germania  1 – 2
referto
  CanadaStadio nazionale Mané Garrincha (8 227 spett.)
Arbitro:   Ri Hyang-ok

Salvador
9 agosto 2016, ore 16:00 UTC-3
Australia  6 – 1
referto
  ZimbabweItaipava Arena Fonte Nova (5 115 spett.)
Arbitro:   Esther Staubli

Girone GModifica

Classifica finaleModifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1.   Stati Uniti 7 3 2 1 0 5 2 +3
2.   Francia 6 3 2 0 1 7 1 +6
3.   Nuova Zelanda 3 3 1 0 2 1 5 -4
4.   Colombia 1 3 0 1 2 2 7 -5

RisultatiModifica

San Paolo
3 agosto 2016, ore 19:00 UTC-3
Stati Uniti  2 – 0
referto
  Nuova ZelandaArena Corinthians (10 059 spett.)
Arbitro:   Kateryna Monzul'

San Paolo
3 agosto 2016, ore 22:00 UTC-3
Francia  4 – 0
referto
  ColombiaArena Corinthians (6 847 spett.)
Arbitro:   Ri Hyang-ok

Belo Horizonte
6 agosto 2016, ore 17:00 UTC-3
Stati Uniti  1 – 0
referto
  FranciaMineirão (11 782 spett.)
Arbitro:   Claudia Umpierrez

Belo Horizonte
6 agosto 2016, ore 20:00 UTC-3
Colombia  0 – 1
referto
  Nuova ZelandaMineirão (8 505 spett.)
Arbitro:   Gladys Lengwe

Manaus
9 agosto 2016, ore 18:00 UTC-4
Colombia  2 – 2
referto
  Stati UnitiArena da Amazônia (30 557 spett.)
Arbitro:   Teodora Albon

Salvador
9 agosto 2016, ore 19:00 UTC-3
Nuova Zelanda  0 – 3
referto
  FranciaItaipava Arena Fonte Nova (7 350 spett.)
Arbitro:   Lucia Venegas

Raffronto tra le terze classificateModifica

Squadra Pt G V N P GF GS DR
  Australia 4 3 1 1 1 8 5 +3
  Svezia 4 3 1 1 1 2 5 -3
  Nuova Zelanda 3 3 1 0 2 1 5 -4

Fase ad eliminazione direttaModifica

TabelloneModifica

Quarti di finale Semifinali Finale
Belo Horizonte - 12 agosto
 1E.   Brasile  0 (7)
Rio de Janeiro - 16 agosto
 3F.   Australia  0 (6)  
   Brasile  0 (3)
Brasilia - 12 agosto
     Svezia  0 (4)  
 1G.   Stati Uniti  1 (3)
Rio de Janeiro - 19 agosto
 3E.   Svezia  1 (4)  
   Svezia  1
San Paolo - 12 agosto
     Germania  2
 1F.   Canada  1
Belo Horizonte - 16 agosto
 2G.   Francia  0  
   Canada  0 Finale 3º posto
Salvador - 12 agosto
     Germania  2  
 2E.   Cina  0    Brasile  1
 2F.   Germania  1      Canada  2
San Paolo - 19 agosto

Quarti di finaleModifica

Brasilia
12 agosto 2016, ore 13:00 UTC-3
Stati Uniti  1 – 1
(d.t.s.)
referto
  SveziaStadio nazionale Mané Garrincha (13 892 spett.)
Arbitro:   Anna-Marie Keighley

Salvador
12 agosto 2016, ore 16:00 UTC-3
Cina  0 – 1
referto
  GermaniaItaipava Arena Fonte Nova (9 642 spett.)
Arbitro:   Kateryna Monzul'

San Paolo
12 agosto 2016, ore 19:00 UTC-3
Canada  1 – 0
referto
  FranciaArena Corinthians (38 688 spett.)
Arbitro:   Claudia Umpierrez

Belo Horizonte
12 agosto 2016, ore 22:00 UTC-3
Brasile  0 – 0
(d.t.s.)
referto
  AustraliaMineirão (52 660 spett.)
Arbitro:   Carol Chenard

SemifinaliModifica

Rio de Janeiro
16 agosto 2016, ore 13:00 UTC-3
Brasile  0 – 0
(d.t.s.)
referto
  SveziaStadio Maracanã (70 454 spett.)
Arbitro:   Lucia Venegas

Belo Horizonte
16 agosto 2016, ore 16:00 UTC-3
Canada  0 – 2
referto
  GermaniaMineirão (5 641 spett.)
Arbitro:   Ri Hyang-ok

Finale 3º postoModifica

San Paolo
19 agosto 2016, ore 13:00 UTC-3
Brasile  1 – 2
referto
  CanadaArena Corinthians (39 718 spett.)
Arbitro:   Teodora Albon

FinaleModifica

Rio de Janeiro
19 agosto 2016, ore 17:30 UTC-3
Svezia  1 – 2
referto
  GermaniaStadio Maracanã (52 432 spett.)
Arbitro:   Carol Chenard

Svezia
Germania

FormazioniModifica

P 1 Hedvig Lindahl
D 3 Linda Sembrant
D 5 Nilla Fischer
C 7 Lisa Dahlkvist
A 8 Lotta Schelin
C 9 Kosovare Asllani   68’
A 10 Sofia Jakobsson   55’
A 12 Olivia Schough
D 15 Jessica Samuelsson
C 16 Elin Rubensson   70’
C 17 Caroline Seger (c)
Sostituzioni:
D 6 Magdalena Eriksson   70’
A 11 Stina Blackstenius   55’
A 19 Pauline Hammarlund   68’
A disposizione:
D 2 Jonna Andersson
D 4 Emma Berglund
C 14 Emilia Appelqvist
P 18 Hilda Carlén
Selezionatore:
  Pia Sundhage
P 1 Almuth Schult
D 3 Saskia Bartusiak (c)
D 4 Leonie Maier
D 5 Annike Krahn
C 7 Melanie Behringer   70’
A 9 Alexandra Popp
A 10 Dzsenifer Marozsán
A 11 Anja Mittag
D 12 Tabea Kemme
C 13 Sara Däbritz   84’
C 16 Melanie Leupolz
Sostituzioni:
C 8 Lena Goeßling   70’
C 19 Svenja Huth   84’
A disposizione:
D 2 Josephine Henning
D 14 Babett Peter
A 15 Mandy Islacker
C 17 Isabel Kerschowski
P 18 Laura Benkarth
Selezionatore:
  Silvia Neid

Classifica finaleModifica

Pos Squadre
    Germania
    Svezia
    Canada
4   Brasile
5   Stati Uniti
6   Francia
7   Australia
8   Cina
9   Nuova Zelanda
10   Sudafrica
11   Colombia
12   Zimbabwe

PodioModifica

 
2º posto

 
Svezia
 
Campione olimpico di calcio femminile

 
Germania
1º titolo
 
3º posto

 
Canada

StatisticheModifica

Classifica marcatriciModifica

5 reti
3 reti
2 reti
1 rete
Autoreti

NoteModifica

  1. ^ a b c d e f g h i Riassunto del torneo femminile ai Giochi della XXXI Olimpiade su sports-reference.com.
  2. ^ (EN) USA's Hope Solo given six-month ban for calling Sweden 'a bunch of cowards', su theguardian.com, 25 agosto 2016. URL consultato il 19 settembre 2020.
  3. ^ Reglamento – Copa América Femenina 2014 (PDF), CONMEBOL.com.
  4. ^ Valido per i due posti riservati alla UEFA.
  5. ^ CAF Full Calendar, CAFonline.com, 28 febbraio 2015. URL consultato il 28 febbraio 2015.
  6. ^ OFC Insider Issue 6, Oceania Football Confederation, 11 marzo 2015, p. 8.
  7. ^ 2016 CONCACAF Women's Olympic Qualifying Championship Will be Played in Dallas and Houston, US Soccer, 12 agosto 2015.
  8. ^ Groups drawn for First Round of Rio 2016 Women's Qualifiers, su Asian Football Confederation, 4 dicembre 2014. URL consultato il 4 dicembre 2014.
  9. ^ Football - Women's AFC Olympic Qualifying Tournament, Comitato Olimpico Australiano. URL consultato il 28 luglio 2015 (archiviato dall'url originale il 9 agosto 2015).
  10. ^ European contenders impress in Canada, UEFA.com, 18 giugno 2015.

Collegamenti esterniModifica