Apri il menu principale

Camillo Paolucci

cardinale e arcivescovo cattolico italiano
Camillo Merlini Paolucci
cardinale di Santa Romana Chiesa
Camillo Paolucci.jpg
Ritratto del cardinale Paolucci
Template-Cardinal.svg
 
Incarichi ricoperti
 
Nato9 dicembre 1692 a Forlì
Ordinato presbitero23 dicembre 1719
Nominato arcivescovo26 giugno 1724 da papa Benedetto XIII
Consacrato arcivescovo2 luglio 1724 dal cardinale Fabrizio Paolucci
Creato cardinale9 settembre 1743 da papa Benedetto XIV
Deceduto11 giugno 1763 (70 anni) a Roma
 

Camillo Merlini Paolucci (Forlì, 9 dicembre 1692Roma, 11 giugno 1763) è stato un cardinale e arcivescovo cattolico italiano, camerlengo del Sacro collegio e più volte nunzio apostolico.

BiografiaModifica

Era figlio del marchese Pietro Martire Merlini e di Angiola Guerriera Paolucci. Fu chiamato a Roma dallo zio Fabrizio Paolucci, segretario di Stato di Clemente XI.

Entrato nella Pontificia Accademia Ecclesiastica di Roma all'età di 16 anni, divenne nel 1714 canonico del capitolo della Basilica di San Giovanni in Laterano. Proseguì gli studi alla Sapienza Università di Roma, ove si laureò in utroque jure nel 1718.

Nel 1719 fu ordinato prete. Nel 1724 fu consacrato vescovo e divenne arcivescovo titolare di Iconio. Fu nunzio apostolico straordinario in Polonia dall'agosto 1728 al maggio 1738, quindi nunzio apostolico in Austria dal 1738 al 1745.

Nel 1743 fu creato cardinale nel concistoro del 9 settembre da papa Benedetto XIV, e tre anni dopo ricevette il titolo cardinalizio dei Santi Giovanni e Paolo. Nel febbraio del 1751 divenne Camerlengo del Sacro Collegio, carica che tenne per circa un anno. Nel 1756 optò per il titolo di Santa Maria in Trastevere, pur mantenendo quello dei Santi Giovanni e Paolo in commendam fino al 1763. Nel 1758 optò per la sede suburbicaria di Frascati e nel 1761 optò per quella di Porto e Santa Rufina.

Alla sua morte fu sepolto nella chiesa romana di San Marcello al Corso (monumento di Tommaso Righi).

ConclaviModifica

Durante il suo cardinalato Camillo Paolucci partecipò ad un unico conclave, quello del 1758, che elesse papa Clemente XIII.

Genealogia episcopaleModifica

Successione apostolicaModifica

BiografiaModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN89080653 · ISNI (EN0000 0000 6245 894X · GND (DE1033819441 · CERL cnp01941087 · WorldCat Identities (EN89080653