Apri il menu principale
Campeonato Sudamericano de Football 1920
Competizione Coppa America
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione
Date 11 settembre - 3 ottobre 1920
Luogo Cile Cile
(1 città)
Partecipanti 4
Impianto/i 1 stadio
Risultati
Vincitore Uruguay Uruguay
(3° titolo)
Secondo Argentina Argentina
Terzo Brasile Brasile
Quarto Cile Cile
Statistiche
Miglior giocatore Argentina José Piendibene[1]
Miglior marcatore Uruguay Pérez
Uruguay Romano (3 a testa)
Incontri disputati 6
Gol segnati 16 (2,67 per incontro)
Pubblico 85 000
(14 167 per incontro)
Uruguay campeón 1920.jpg
L'Uruguay campione
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 1919 1921 Right arrow.svg

Il Campeonato Sudamericano de Football 1920 fu la quarta edizione della Coppa America di calcio. Fu organizzato dal Cile e tutte le partite si disputarono all'Estadio Valparaíso Sporting Club di Viña del Mar dall'11 settembre al 3 ottobre 1920.

Nazionali partecipantiModifica

Le quattro partecipanti, allora unici quattro membri della CONMEBOL, furono semplicemente invitate, come nel 1916, nel 1917 e nel 1919.

Nazione Iscrizione
CONMEBOL
Note
1   Argentina 1916
2   Brasile 1916 Detentore Coppa America 1919
3   Cile 1916 Nazione ospitante
4   Uruguay 1916

FormulaModifica

La formula prevedeva che le quattro squadre partecipanti si affrontassero in un unico girone all'italiana, la cui prima classificata avrebbe vinto il torneo. Per ogni vittoria si attribuivano 2 punti, 1 per ogni pareggio e 0 per ogni sconfitta.

Riassunto del torneoModifica

Il torneo si aprì in chiave favorevole ai brasiliani campioni in carica, che contro il Cile padrone di casa si imposero, nel match inaugurale dell'11 settembre, per 1-0. Per contro le altre due favorite, Argentina e Uruguay, impattarono l'indomani per 1-1, lasciando al Brasile un punto di vantaggio in classifica. Il successo dei brasiliani fu però vanificato: il 18 settembre furono, infatti, sconfitti per 6-0 dall'Uruguay, rimediando quella che restò la peggior sconfitta di sempre nella storia della Seleção fino al Campionato mondiale di calcio 2014, dove i brasiliani vennero sconfitti in semifinale per 7-1 dalla Germania. Due giorni dopo l'Argentina non andò oltre l'1-1 contro il Cile, perdendo così terreno anche nei confronti dell'Uruguay. Il 25 settembre i biancocelesti regolarono per 2-0 il Brasile, portandosi provvisoriamente al comando della classifica. Ma il 3 ottobre l'Uruguay piegò per 2-1 il Cile, grazie alle reti di Ángel Romano e José Pérez, capicannonieri del torneo con 3 reti. Per l'Uruguay era il terzo successo su quattro edizioni.

RisultatiModifica

Viña del Mar
11 settembre 1920
Brasile  1 – 0
referto
  CileEstadio Valparaíso Sporting Club (15.000 spett.)
Arbitro:   Aphesteguy

Viña del Mar
12 settembre 1920
Argentina  1 – 1
referto
  UruguayEstadio Valparaíso Sporting Club (17.000 spett.)
Arbitro:   Jiménez

Viña del Mar
18 settembre 1920
Uruguay  6 – 0
referto
  BrasileEstadio Valparaíso Sporting Club (9.000 spett.)
Arbitro:   Fanta

Viña del Mar
20 settembre 1920
Cile  1 – 1
referto
  ArgentinaEstadio Valparaíso Sporting Club (16.000 spett.)
Arbitro:   De María

Viña del Mar
25 settembre 1920
Argentina  2 – 0
referto
  BrasileEstadio Valparaíso Sporting Club (12.000 spett.)
Arbitro:   Aphesteguy

Viña del Mar
3 ottobre 1920
Cile  1 – 2
referto
  UruguayEstadio Valparaíso Sporting Club (16.000 spett.)
Arbitro:   Fanta

Classifica finaleModifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1.   Uruguay 5 3 2 1 0 9 2 +7
2.   Argentina 4 3 1 2 0 4 2 +2
3.   Brasile 2 3 1 0 2 1 8 -7
4.   Cile 1 3 0 1 2 2 4 -2

Classifica marcatoriModifica

ArbitriModifica

NoteModifica

  1. ^ (EN) Martín Tabeira, The Copa América Archive - Trivia, RSSSF. URL consultato il 21 aprile 2011.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio