Apri il menu principale
Campeonato Sudamericano de Football 1926
Competizione Coppa America
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 10ª
Date 12 ottobre - 3 novembre 1926
Luogo Cile Cile
(1 città)
Partecipanti 5
Impianto/i 1 stadio
Risultati
Vincitore Uruguay Uruguay
(6° titolo)
Secondo Argentina Argentina
Terzo Cile Cile
Quarto Paraguay Paraguay
Statistiche
Miglior giocatore Uruguay José Leandro Andrade[1]
Miglior marcatore Cile Arellano (7)
Incontri disputati 10
Gol segnati 55 (5,5 per incontro)
Pubblico 87 000
(8 700 per incontro)
Uruguay1926.JPG
L'Uruguay campione. In piedi, da sinistra a destra: Scarone, Fernández, Andrade, Urdinarán, Batignani, Vanzzino. Accosciati: Nasazzi, Recoba, Borjas, Castro, Saldombide.
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 1925 1927 Right arrow.svg

Il Campeonato Sudamericano de Football 1926 fu la decima edizione della Coppa America di calcio. Fu organizzato dal Cile, che ospitò le partite dal 12 ottobre al 3 novembre 1926 all'Estadio Campos de Sports de Ñuñoa di Santiago.

Indice

Nazionali partecipantiModifica

Nazione Iscrizione
CONMEBOL
Note
1   Argentina 1916 Detentore Coppa America 1925
2   Brasile 1916 Rinuncia
3   Cile 1916 Nazione ospitante
4   Uruguay 1916
5   Paraguay 1921
6   Perù 1925 Rinuncia
7   Bolivia 1926

FormulaModifica

La formula prevedeva un girone all'italiana con l'assegnazione di 2 punti a vittoria, 1 a pareggio e 0 a sconfitta. La prima classificata avrebbe vinto il titolo.

Riassunto del torneoModifica

Il torneo registrò subito la netta inferiorità dei nuovi arrivati boliviani, travolti all'esordio dal Cile con un 7-1. Anche le altre nazionali affondarono con goleade la Bolivia (alla fine saranno ben 24 le reti subite dai boliviani in appena 4 partite), giocandosi così tra sé il titolo. L'Uruguay, dopo esser mancato nell'ultima edizione, mise le cose in chiaro e, trascinato dalle reti dei due attaccanti Héctor Scarone ed Héctor Castro, sconfisse 2-0 l'Argentina e 6-1 il Paraguay. Le due nazionali invece nello scontro diretto pareggiarono 1-1. La Celeste tornava così ad imporsi per la sesta volta nel torneo continentale.

RisultatiModifica

Santiago del Cile
12 ottobre 1926
Cile  7 – 1
referto
  BoliviaEstadio Campos de Sports de Ñuñoa (12.000 spett.)
Arbitro:   Gallieri

Santiago del Cile
16 ottobre 1926
Argentina  5 – 0
referto
  BoliviaEstadio Campos de Sports de Ñuñoa (8.000 spett.)
Arbitro:   Tejada

Santiago del Cile
17 ottobre 1926
Uruguay  3 – 1
referto
  CileEstadio Campos de Sports de Ñuñoa (13.000 spett.)
Arbitro:   Malbrán

Santiago del Cile
20 ottobre 1926
Argentina  8 – 0
referto
  ParaguayEstadio Campos de Sports de Ñuñoa (3.000 spett.)
Arbitro:   Jiménez

Santiago del Cile
23 ottobre 1926
Bolivia  1 – 6
referto
  ParaguayEstadio Campos de Sports de Ñuñoa (2.000 spett.)
Arbitro:   Tejada

Santiago del Cile
24 ottobre 1926
Argentina  0 – 2
referto
  UruguayEstadio Campos de Sports de Ñuñoa (15.000 spett.)
Arbitro:   Barba

Santiago del Cile
28 ottobre 1926
Uruguay  6 – 0
referto
  BoliviaEstadio Campos de Sports de Ñuñoa (8.000 spett.)
Arbitro:   Barbera

Santiago del Cile
31 ottobre 1926
Cile  1 – 1
referto
  ArgentinaEstadio Campos de Sports de Ñuñoa (8.000 spett.)
Arbitro:   Barba

Santiago del Cile
1º novembre 1926
Uruguay  6 – 1
referto
  ParaguayEstadio Campos de Sports de Ñuñoa (12.000 spett.)
Arbitro:   Jiménez

Santiago del Cile
3 novembre 1926
Cile  5 – 1
referto
  ParaguayEstadio Campos de Sports de Ñuñoa (6.000 spett.)
Arbitro:   Tejada

Classifica finaleModifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1.   Uruguay 8 4 4 0 0 17 2 +15
2.   Argentina 5 4 2 1 1 14 3 +11
3.   Cile 5 4 2 1 1 14 6 +8
4.   Paraguay 2 4 1 0 3 8 20 -12
5.   Bolivia 0 4 0 0 4 2 24 -22

Classifica marcatoriModifica

ArbitriModifica

NoteModifica

  1. ^ (EN) Martín Tabeira, The Copa América Archive - Trivia, RSSSF. URL consultato il 21 aprile 2011.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio