Apri il menu principale

Campionati del mondo di ciclismo su strada 2010 - Cronometro maschile Under-23

Australia Cronometro maschile Under-23 2010
Edizione15ª
Data29 settembre
PartenzaGeelong
ArrivoGeelong
Percorso31,6 km
Tempo42'50"29
Media44,259 km/h
Ordine d'arrivo
PrimoStati Uniti Taylor Phinney
SecondoAustralia Luke Durbridge
TerzoGermania Marcel Kittel
Cronologia
Edizione precedenteEdizione successiva
Mendrisio 2009Copenaghen 2011

La Cronometro individuale maschile Under-23 dei Campionati del mondo di ciclismo su strada 2010 è stata corsa il 29 settembre nell cittadina di Geelong, in Australia, e ha affrontato un percorso totale di 31,6 km. È stata vinta dallo statunitense Taylor Phinney.

Indice

PercorsoModifica

Il percorso si snodava interamente lungo un circuito tra le vie della cittadina di Geelong, a pochi chilometri da Melbourne. Il circuito era leggermente differente da quello delle cronometro élite e veniva percorso due volte; la partenza era situata lungo Moorabool Street e il percorso affrontava già un breve tratto in salita fino all'incrocio con McKillop Street, da cui una discesa di quasi due chilometri portava in Barrabool Road. Qui si affrontava un tratto rettilineo lungo il Barwon River, fino alla rotatoria con Shannon Avenue, in cui si girava a destra in Mount Pleasant Road. Lasciato il tratto rettilineo, il percorso affrontava una serie di sali-scendi che potevano mettere alla prova la resistenza dei partecipanti. Da Mt Pleasant Rd ci si immetteva in Scenic Road, dove si raggiungeva il punto più alto del circuito. Da questo, il percorso scendeva fino a Queens Park Road affrontando una discesa di 2,5 km in cui si potevano raggiungere i 100 km/h. Terminata la discesa, un nuovo strappo portava in Aphrasia Street ed era seguito da una seconda lunga discesa lungo Pakington Street, Church Street e Glenleith Avenue che portava sulla costa dell'oceano, un tratto vallonato ma tuttavia molto veloce. A differenza delle cronometro élite, che passavano attraverso il giardino botanico di Geelong, il percorso del circuito Under-23 piegava subito verso sud ritornando in Moorabool Street dove era situato l'arrivo lungo un viale in salita.[1]

Squadre e corridori partecipantiModifica

Ogni nazione poteva iscrivere quattro atleti e schierarne due in gara. I campioni continentali uscenti potevano essere iscritti in aggiunta ai due partecipanti iscritti.[2]

I 41 partecipanti sono stati suddivisi in quattro gruppi, per dar modo ai corridori di ogni gruppo di terminare i due giri del circuito prima di iniziare con il turno successivo.

Gruppo 1 Gruppo 2 Gruppo 3 Gruppo 4
41   Frayre Moctezuma Eder 39º 30   Sjarhej Papok 37º 20   David Boily 25º 10   King Lok Cheung 36º
40   Arthur Van Overberghe 14º 29   Andrew Talansky 15º 19   Martijn Keizer 27º 9   Jesús Herrada
39   Jimmi Sørensen 17º 28   Ramūnas Navardauskas 30º 18   Evaldas Šiškevičius 29º 8   Geoffrey Soupe 10º
38   Michael Vink 28º 27   Johan Le Bon 11º 17   Andreas Hofer 35º 7   Blaž Jarc 18º
37   Nikita Novikov 20º 26   Michał Kwiatkowski 38º 16   Piotr Gawroński 21º 6   Marcel Kittel
36   Hugo Houle 32º 25   Javier Eduardo Gómez 19º 15   Gianluca Leonardi 13º 5   Tom Dumoulin
35   Luke Durbridge 24   Guillaume Van Keirsbulck 34º 14   Sebastian Balck 22º 4   Evgenij Kovalëv 26º
34   Matteo Mammini 23   Shem Rodger 23º 13   Andrėj Krasilnikaŭ 3   Benjamin King 16º
33   Silvan Dillier 40º 22   Rohan Dennis 12   Rasmus Christian Quaade R 2   Alex Dowsett 31º
32   Daniil Fominych 24º 21   Jakub Novak 12º 11   Taylor Phinney 1   Nélson Oliveira
31   Fábio Silvestre 33º

Classifica (Top 10)Modifica

Pos. Corridore Squadra Tempo
1   Taylor Phinney Stati Uniti 42'50"29
2   Luke Durbridge Australia a 1"90
3   Marcel Kittel Germania a 24"01
4   Nélson Oliveira Portogallo a 27"96
5   Rohan Dennis Australia a 46"87
6   Matteo Mammini Italia a 49"88
7   Tom Dumoulin Paesi Bassi a 1'06"55
8   Jesús Herrada Spagna a 1'18"48
9   Andrėj Krasilnikaŭ Bielorussia a 1'35"62
10   Geoffrey Soupe Francia a 1'38"21

NoteModifica

  1. ^ (EN) Under 23 Men's Time Trial, melbourne2010.com.au. URL consultato il 1-10-2010.
  2. ^ 2010 Road World Championships - Competitions Guide (PDF), su uci.ch, 7. URL consultato il 28-9-2010 (archiviato dall'url originale il 17 maggio 2012).

Collegamenti esterniModifica