Campionati europei di ciclismo su strada 2011 - Gara in linea maschile Under-23

Italia Gara in linea maschile Under-23 2011
Edizione17ª
Data17 luglio
ArrivoOffida
Percorso179,4 km
Tempo4h43'08"
Media38,01 km/h
Ordine d'arrivo
PrimoGermania Julian Kern
SecondoBielorussia Sjarhej Novikaŭ
TerzoBielorussia Kanstancin Klimjankoŭ
Cronologia
Edizione precedenteEdizione successiva
Ankara 2010Goes 2012

La gara in linea maschile Under-23 dei Campionati europei di ciclismo su strada 2011 è stata corsa il 17 luglio in Italia, nei dintorni di Offida, su un percorso totale di 179,4 km. La medaglia d'oro è stata vinta dal tedesco Julian Kern con il tempo di 4h43'08" alla media di 38,01 km/h, l'argento al bielorusso Sjarhej Novikaŭ e a completare il podio l'altro bielorusso Kanstancin Klimjankoŭ.

Partenza con 167 ciclisti, dei quali 46 completarono la gara.

Squadre partecipantiModifica

N. Cod. Squadra
2-4 ALB   Albania
6-13 AUT   Austria
14-20 BLR   Bielorussia
23-32 BEL   Belgio
36-40 BUL   Bulgaria
41-43 CRO   Croazia
44-52 CZE   Repubblica Ceca
53-57 EST   Estonia
59-68 FRA   Francia
69-76 GER   Germania
77-83 GBR   Regno Unito
84-90 GRE   Grecia
91-94 HUN   Ungheria
95-99 IRL   Irlanda
101-109 ITA   Italia
111-118 LAT   Lettonia
120-126 LTU   Lituania
N. Cod. Squadra
127-131 LUX   Lussemburgo
133-142 NLD   Paesi Bassi
143-147 NOR   Norvegia
151-157 POL   Polonia
159-167 PRT   Portogallo
172-173 MDA   Moldavia
175 ROU   Romania
180-190 RUS   Russia
191-195 SRB   Serbia
196-202 SVK   Slovacchia
204-213 SVN   Slovenia
215-224 ESP   Spagna
226-229 SWE   Svezia
231-237 SUI   Svizzera
239-247 UKR   Ukraina
248 LAT   Lettonia
249-250 TUR   Turchia

Ordine d'arrivo (Top 10)Modifica

Pos. Corridore Squadra Tempo
1   Julian Kern Germania 4h43'08"
2   Sjarhej Novikaŭ Bielorussia s.t.
3   Kanstancin Klimjankoŭ Bielorussia s.t.
4   Artem Topčanjuk Ukraina a 3"
5   Mattia Cattaneo Italia a 5"
6   Rudy Molard Francia a 22"
7   Jordi Simón Spagna s.t.
8   José Gonçalves Portogallo s.t.
9   Axel Domont Francia s.t.
10   Bob Jungels Lussemburgo s.t.

Collegamenti esterniModifica