Campionati italiani assoluti di atletica leggera indoor

Campionati italiani assoluti di atletica leggera indoor
SportAthletics pictogram.svg Atletica leggera
TipoIndividuale
CategoriaSeniores
FederazioneFIDAL
PaeseItalia Italia
OrganizzatoreFederazione Italiana di Atletica Leggera
TitoloCampione italiano assoluto indoor
CadenzaAnnuale
Sito Internetfidal.it
Storia
Fondazione1970
Numero edizioni52 (al 2021)
Ultima edizione2021
Prossima edizione2022

I Campionati italiani assoluti di atletica leggera indoor sono la versione invernale dei Campionati italiani assoluti di atletica leggera e si disputano annualmente nel mese di febbraio o marzo, a partire dal 1970. I titoli assegnati riguardano le specialità indoor, sono quindi esclusi dalla competizione 3000 metri siepi e i lanci lunghi (lancio del disco, lancio del giavellotto, lancio del martello), mentre altre gare sono adattate alle esigenze di un impianto al coperto.

EdizioniModifica

Anno Città Periodo Sede
1970 Genova 21-22 marzo
1971 Genova 23-24 febbraio
1972 Genova 22-23 febbraio
1973 Genova 20-21 febbraio
1974 Genova 26-27 febbraio
1975 Genova 18-19 febbraio
1976 Milano 10-11 febbraio
1977 Milano 23-24 febbraio
1978 Milano 22-23 febbraio
1979 Genova 14-15 febbraio
1980 Milano 19-20 febbraio
1981 Genova 10-11 febbraio
1982 Torino 9-10 febbraio
1983 Torino 22-23 febbraio
1984 Torino 22-23 febbraio
1985 Torino 20-21 febbraio
1986 Genova 5-6 febbraio
1987 Torino 11-12 febbraio
1988 Firenze 23-24 febbraio
1989 Torino 11 febbraio
1990 Torino 21 febbraio
1991 Genova 20 febbraio
1992 Genova 14-15 febbraio
1993 Genova 14 febbraio
1994 Genova 12 febbraio
1995 Genova 26 febbraio
1996 Torino 24-25 febbraio
1997 Genova 22-23 febbraio
1998 Genova 7-8 febbraio
1999 Genova 20-21 febbraio
2000 Genova 12-13 febbraio
2001 Torino 24-25 febbraio
2002 Genova 16-17 febbraio
2003 Genova 1-2 marzo
2004 Genova 21-22 febbraio
2005 Ancona 19-20 febbraio
2006 Ancona 18-19 febbraio
2007 Ancona 17-18 febbraio
2008 Genova 23-24 febbraio
2009 Torino 21-22 febbraio Oval Lingotto
2010 Ancona 27-28 febbraio Palaindoor
2011 Ancona 19-20 febbraio Palaindoor
2012 Ancona 25-26 febbraio Palaindoor
2013 Ancona 16-17 febbraio Palaindoor
2014 Ancona 22-23 febbraio Palaindoor
2015 Padova 21-22 febbraio Palaindoor
2016 Ancona 5-6 marzo Palaindoor
2017 Ancona 18-19 febbraio Palaindoor
2018 Ancona 16-18 febbraio Palaindoor
2019 Ancona 15-17 febbraio Palaindoor
2020 Ancona 22-23 febbraio Palaindoor
2021 Ancona 20-21 febbraio Palaindoor

Albo d'oroModifica

Nei paragrafi seguenti, in grassetto sono indicate le gare ancora in programma ai campionati italiani assoluti di atletica leggera indoor.

UominiModifica

 
Emiliano Pizzoli, sei volte campione italiano indoor dei 60 m ostacoli

Velocità e ostacoliModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Campioni italiani assoluti di atletica leggera indoor - 60 metri piani maschili, Campioni italiani assoluti di atletica leggera indoor - 200 metri piani maschili, Campioni italiani assoluti di atletica leggera indoor - 400 metri piani maschili e Campioni italiani assoluti di atletica leggera indoor - 60 metri ostacoli maschili.

Nella storia dei campionati italiani assoluti di atletica leggera, le gare di velocità hanno compreso i 60 metri piani, che nella sola edizione del 1988 furono corsi sulla distanza di 60 iarde, i 200 metri piani e i 400 metri piani. Ad eccezione dei 200 metri, svoltisi per l'ultima volta nel 2005, queste distanze sono ancora comprese ne programma dei campionati. La gara di ostacoli che dal 1970 è parte dei campionati italiani di atletica leggera indoor è quella corsa sui 60 metri.

Tra i campioni italiani indoor che si sono susseguiti negli anni in queste discipline, i più titolati sono stati i seguenti:

  • 60 metri piani, con 5 titoli vinti: Antonio Ullo (nel 1984, 1986, 1988, 1989, 1990)
  • 200 metri piani, con 4 titoli vinti: Carlo Occhiena (nel 1990, 1993, 1998, 1999)
  • 400 metri piani, con 5 titoli vinti: Ashraf Saber (nel 1995, 1996, 1998, 2001, 2002)
  • 60 metri ostacoli, con 6 titoli vinti: Emiliano Pizzoli (dal 1999 al 2004 e nel 2007)
 
Alberto Cova, vincitore di tre titoli nei 3000 m piani

Mezzofondo e marciaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Campioni italiani assoluti di atletica leggera indoor - Marcia maschile.

Le gare di mezzofondo sono, sin dalla prima edizione dei campionati, 800, 1500 e 3000 metri piani. Le gare di marcia si sono invece disputate su tre diverse distanze: 2000 metri nel 1970 e 1971, 3000 metri dal 1972 al 1979 e nel 1981, mentre nel 1980 e dal 1982 ad oggi si disputa la gara dei 3000 metri di marcia.

Tra i campioni italiani indoor che si sono susseguiti negli anni in queste discipline, i più titolati sono stati i seguenti:

 
Fabrizio Donato, undici volte campione italiano indoor del salto triplo

ConcorsiModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Campioni italiani assoluti di atletica leggera indoor - Salto in alto maschile, Campioni italiani assoluti di atletica leggera indoor - Salto con l'asta maschile, Campioni italiani assoluti di atletica leggera indoor - Salto in lungo maschile, Campioni italiani assoluti di atletica leggera indoor - Salto triplo maschile e Campioni italiani assoluti di atletica leggera indoor - Getto del peso maschile.

Tutti i concorsi presenti oggi nel programma dei campionati italiani assoluti di atletica leggera indoor (salto in alto, salto con l'asta, salto in lungo, salto triplo e getto del peso) furono introdotti nella prima edizione del 1970.

Tra i campioni italiani indoor che si sono susseguiti negli anni in queste discipline, i più titolati sono stati i seguenti:

  • Salto in alto, con 5 titoli vinti: Nicola Ciotti (nel 2002, 2005, 2006, 2009, 2011)
  • Salto con l'asta, con 6 titoli vinti: Giorgio Piantella (nel 2005, 2007, 2009, 2010, 2011, 2013)
  • Salto in lungo, con 5 titoli vinti: Giovanni Evangelisti (1982, 1984, 1987, 1992, 1994) e Stefano Tremigliozzi (2009, 2010, 2013, 2014, 2016)
  • Salto triplo, con 12 titoli vinti: Fabrizio Donato (1998, 1999, dal 2001 al 2004, dal 2006 al 2010 e 2018)
  • Getto del peso, con 14 titoli vinti: Paolo Dal Soglio (1993, 1994, dal 1996 al 2004, 2008, 2009, 2012)

Prove multipleModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Campioni italiani assoluti di atletica leggera indoor - Prove multiple maschili.

Le prove multiple sono state introdotte nel programma dei campionati italiani al coperto nel 1973, ma il programma delle competizioni è stato diverso nelle diverse edizioni. Nel 1973 il pentathlon comprendeva 60 metri ostacoli, salto in lungo, salto con l'asta, getto del peso e 200 metri piani; dal 1974 al 1979 i 200 metri piani furono rimpiazzati dai 1000 metri. Quella del 1988 fu l'unica edizione in cui si disputò la gara dell'octathlon con 60 metri ostacoli, salto in lungo, getto del peso, 400 metri piani, 60 metri piani, salto in alto, salto con l'asta e 1000 metri. In tutte le altre edizioni, e fino ad oggi, è presente l'eptathlon con 60 metri piani, salto in lungo, getto del peso, salto in alto, 60 metri ostacoli, salto con l'asta e 1000 metri. Dal 1981 è in vigore la tabella internazionale per i punteggi, che ha sostituito quella italiana in uso fino al 1990.

Tra i campioni italiani indoor che si sono susseguiti negli anni in queste discipline, i più titolati sono stati i seguenti:

  • Pentathlon, con 5 titoli vinti: Gianni Modena (dal 1973 al 1977; nel 1983 vinse la gara dell'eptathlon)
  • Eptathlon, con 5 titoli vinti: Luciano Asta (1991, 1993, 1994, 1995, 2000)
  • Octathlon, con 1 titolo vinto: Gianni Iapichino (nel 1988)

StaffetteModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Campioni italiani assoluti di atletica leggera indoor - Staffetta maschile.

Sin dal 1970 le staffette hanno fatto parte del programma dei campionati. Nella prima edizione si disputò la staffetta 3×1-2-3 giri; nel 1971 si corsero due staffette (3×1 giro e 3×2 giri), mentre nel 1972 e 1973 le staffette 3×2 giri e 3×4 giri. Dal 1974 fu introdotta la staffetta 4×2 giri, che dal 1998 fu sostituita con la staffetta 4×1 giro.

Tra i campioni italiani indoor che si sono susseguiti negli anni in queste discipline, i più titolati sono stati i seguenti (si riportano sia le società che i singoli atleti):

DonneModifica

 
Carla Tuzzi, nove volte campionessa italiana indoor nei 60 m ostacoli

Velocità e ostacoliModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Campioni italiani assoluti di atletica leggera indoor - 60 metri piani femminili, Campioni italiani assoluti di atletica leggera indoor - 200 metri piani femminili, Campioni italiani assoluti di atletica leggera indoor - 400 metri piani femminili e Campioni italiani assoluti di atletica leggera indoor - 60 metri ostacoli femminili.

Dal 1970 ad oggi ai campionati italiani di atletica leggera indoor le gare femminili di velocità sono i 60 metri piani e i 400 metri piani. Dal 1971 al 2005 furono inseriti nel programma della manifestazione anche i 200 metri piani. I 60 metri ostacoli sono presenti sin dalla prima edizione del 1970.

Tra le campionesse italiane indoor che si sono susseguiti negli anni in queste discipline, le più titolate sono state le seguenti:

  • 60 metri piani, con 7 titoli vinti: Manuela Levorato (nel 1998, 1999, 2000, 2002, 2003, 2004, 2011)
  • 200 metri piani, con 4 titoli vinti: Daniela Ferrian (nel 1985, 1987, 1991, 1993)
  • 400 metri piani, con 6 titoli vinti: Erica Rossi (nel 1980, 1981, 1984, 1985, 1986, 1988)
  • 60 metri ostacoli, con 9 titoli vinti: Carla Tuzzi (dal 1988 al 1991 e dal 1993 al 1997)
 
Agnese Possamai, vincitrice di 5 titoli italiani indoor nei 1500 m piani

Mezzofondo e marciaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Campioni italiani assoluti di atletica leggera indoor - 800 metri piani femminili, Campioni italiani assoluti di atletica leggera indoor - 1500 metri piani femminili, Campioni italiani assoluti di atletica leggera indoor - 3000 metri piani femminili e Campioni italiani assoluti di atletica leggera indoor - Marcia femminile.

Le gare femminili di mezzofondo ai campionati italiani indoor presenti sin dalla prima edizione della manifestazione sono gli 800 e i 1500 metri piani; i 3000 metri piani furono introdotti nel 1982. La gara di marcia fece la sua prima apparizione nel 1981 e da allora è sempre stata parte del programma dei campionati sulla distanza dei 3000 metri (con l'eccezione del 1995, quando tale gara non fu disputata).

Tra le campionesse italiane indoor che si sono susseguiti negli anni in queste discipline, le più titolate sono state le seguenti:

  • 800 metri piani, con 7 titoli vinti: Elisa Cusma (dal 2007 al 2010 e nel 2012, 2013, 2015)
  • 1500 metri piani, con 5 titoli vinti: Agnese Possamai (nel 1979, 1980, 1981, 1984, 1986)
  • 3000 metri piani, con 7 titoli vinti: Silvia Weissteiner (dal 2005 al 2008 e nel 2011, 2012, 2013)
  • Marcia 3000 metri, con 7 titoli vinti: Giuliana Salce (dal 1981 al 1987)
 
Sara Simeoni, 10 volte campionessa italiana indoor del salto in alto

ConcorsiModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Campioni italiani assoluti di atletica leggera indoor - Salto in alto femminile, Campioni italiani assoluti di atletica leggera indoor - Salto con l'asta femminile, Campioni italiani assoluti di atletica leggera indoor - Salto in lungo femminile, Campioni italiani assoluti di atletica leggera indoor - Salto triplo femminile e Campioni italiani assoluti di atletica leggera indoor - Getto del peso femminile.

Ai campionati italiani indoor i concorsi presenti nel programma sin dal 1970 sono salto in alto, salto in lungo e getto del peso. Il salto triplo fu introdotto nel 1991, mentre il salto con l'asta nel 1995.

Tra le campionesse italiane indoor che si sono susseguiti negli anni in queste discipline, le più titolate sono state le seguenti:

  • Salto in alto, con 10 titoli vinti: Sara Simeoni (nel 1970, 1971, 1973, 1974, 1975, 1977, 1978, 1980, 1981, 1986)
  • Salto con l'asta, con 5 titoli vinti: Francesca Dolcini (dal 1998 al 2002)
  • Salto in lungo, con 5 titoli vinti: Antonella Capriotti (nel 1987, 1988, 1992, 1993, 1996)
  • Salto triplo, con 7 titoli vinti: Simona La Mantia (nel 2004, 2006, 2011, 2012, 2013, 2014, 2016)
  • Getto del peso, con 12 titoli vinti: Chiara Rosa (nel 2006, 2008, 2011 e dal 2013 al 2021)

Prove multipleModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Campioni italiani assoluti di atletica leggera indoor - Prove multiple femminili.

Nel 1973 fu introdotto il pentathlon nel programma dei campionati. Dal 1973 al 1975 in programma della competizione comprendeva 60 metri ostacoli, salto in alto, getto del peso, salto in lungo e 200 metri piani. Dal 1976 al 1988 i 600 metri piani sostituirono i 200, con l'eccezione delle edizioni 1979, 1984, 1985 e 1986. In tutte le altre edizioni il programma del pentathlon, presente ancora oggi, comprende 60 metri ostacoli, salto in alto, getto del peso, salto in lungo e 800 metri piani. Dal 1981 è in vigore la tabella internazionale dei punteggi che ha sostituito quella italiana in uso fino al 1990.

Tra le campionesse italiane indoor che si sono susseguiti negli anni in queste discipline, le più titolate sono state le seguenti:

StaffetteModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Campioni italiani assoluti di atletica leggera indoor - Staffetta femminile.

Per quanto riguarda le staffette, nel 1970 si disputò la 3×3-2-1 giro, mentre dal 1971 al 1973 fecero parte del programma le staffette 3×1 e 3×2 giri. Dal 1974 al 1984 si passò alla staffetta 4×2 giri che, dopo tre edizioni in cui non si disputarono gare di staffetta, dal 1998 fu sostituita dall'attuale staffetta 4×1 giro.

Tra le campionesse italiane indoor che si sono susseguiti negli anni in queste discipline, le più titolate sono state le seguenti:

BibliografiaModifica

  • Annuario dell'Atletica 2008, FIDAL
  • Annuario dell'Atletica 2009, FIDAL

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Atletica leggera: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di atletica leggera