Campionati mondiali di skeleton 2016

Campionati mondiali di skeleton 2016
BMW IBSF World Championships Bob + Skeleton 2016
Competizione Campionati mondiali di skeleton
Sport Skeleton pictogram.svg Skeleton
Edizione XXV
Organizzatore IBSF
Date 14 - 20 febbraio 2016
Luogo Austria Igls
Discipline 2
Impianto/i Kunsteisbahn Bob-Rodel Igls
Sito web en.wm2016-innsbruck.com
Vincitori
uomini Lettonia Martins Dukurs
donne Germania Tina Hermann
Squadre Germania Germania
Medagliere
Nazione Medaglie d'oro vinte Medaglie d'argento vinte Medaglie di bronzo vinte Tot.
Germania Germania 2 0 0 2
Lettonia Lettonia 1 0 0 1
Russia Russia 0 2 1 3
Statistiche
Miglior medagliato Germania T. Hermann (2-0-0)
Kunsteisbahn Bob-Rodel Igls (Karte).png
Mappa del tracciato di Igls
Cronologia della competizione
Left arrow.svg Winterberg 2015 Schönau am Königssee 2017 Right arrow.svg

I Campionati mondiali di skeleton 2016, venticinquesima edizione della manifestazione organizzata dalla Federazione Internazionale di Bob e Skeleton, si sono tenuti dal 14 al 20 febbraio 2016 ad Igls, in Austria, sulla pista olimpica omonima e si sono disputate gare in due differenti specialità: nel singolo uomini e nel singolo donne[1][2][3].

Le vittorie sono state conquistate dal lettone Martins Dukurs, al suo quarto trionfo iridato, e dalla tedesca Tina Hermann, alla sua prima affermazione mondiale; grazie a questo risultato lo stesso Dukurs sopravanza lo svizzero Gregor Stähli, detentore di tre titoli, in testa alla classifica dei plurivincitori della specialità.

Anche questa edizione dei mondiali, come ormai da prassi iniziata nella rassegna di Schönau am Königssee 2004, si è svolta contestualmente a quella di bob e proprio insieme agli atleti di quest'ultima disciplina è stato assegnato il titolo nella gara a squadre che ha visto trionfare la squadra tedesca.

Per la prima volta dall'edizione del 1998 nessuna nazione del continente nordamericano ha ottenuto medaglie, infatti né gli Stati Uniti né il Canada sono riusciti a salire sul podio. D'altro canto la Corea del Sud ha ottenuto la prima medaglia nella storia per un paese appartenente al continente asiatico.

RisultatiModifica

Singolo uominiModifica

La gara si è disputata il 18 e il 19 febbraio nell'arco di quattro manches ed hanno preso parte alla competizione 34 atleti in rappresentanza di 19 differenti nazioni[4]; campione uscente era il lettone Martins Dukurs, che vince nuovamente la medaglia d'oro e diventa l'atleta più titolato ai mondiali calando il poker dopo i trionfi a Schönau am Königssee 2011, a Lake Placid 2012 e a Winterberg 2015 ed a Lake Placid 2012; al secondo posto si piazzano con lo stesso tempo il russo Aleksandr Tret'jakov, già campione iridato a Sankt Moritz 2013 e campione olimpico a Soči 2014, e il sudcoreano Yun Sung-Bin che regala al proprio paese la prima medaglia mondiale nella storia di questo sport[5][6].

Pos. Atleti Nazione Tempo Distacco
  Martins Dukurs   Lettonia 3'28"84
  Aleksandr Tret'jakov   Russia 3'29"97 +1"13
Yun Sung-Bin   Corea del Sud 3'29"97 +1"13
4 Axel Jungk   Germania 3'30"71 +1"87
5 Nikita Tregubov   Russia 3'30"96 +2"12
6 Tomass Dukurs   Lettonia 3'31"22 +2"39
7 Kilian von Schleinitz   Germania 3'31"93 +3"09
8 Nathan Crumpton   Stati Uniti 3'32"12 +3"28
9 Matthew Antoine   Stati Uniti 3'32"23 +3"39
10 Dominic Edward Parsons   Gran Bretagna 3'32"29 +3"45

Singolo donneModifica

La gara si è disputata il 19 e il 20 febbraio nell'arco di quattro manches ed hanno preso parte alla competizione 26 atlete in rappresentanza di 16 differenti nazioni[7]; campionessa uscente, nonché campionessa olimpica in carica, era la britannica Elizabeth Yarnold, non presente alla competizione, ed il titolo è stato conquistato dalla tedesca Tina Hermann, alla sua prima vittoria mondiale nel singolo e al suo secondo oro nella manifestazione dopo quello ottenuto nella gara a squadre, davanti all'atleta di casa Janine Flock, già vincitrice di due titoli europei e alla sua prima medaglia individuale, e alla russa Elena Nikitina, medaglia di bronzo olimpica a Soči 2014[8][9].

Pos. Atleti Nazione Tempo Distacco
  Tina Hermann   Germania 3'36"50
  Janine Flock   Austria 3'36"96 +0"46
  Elena Nikitina   Russia 3'37"09 +0"59
4 Marina Gilardoni   Svizzera 3'37"34 +0"84
5 Annie O'Shea   Stati Uniti 3'37"37 +0"87
6 Elisabeth Vathje   Canada 3'37"48 +0"98
7 Sophia Griebel   Germania 3'37"55 +1"05
8 Kimberley Bos   Paesi Bassi 3'37"78 +1"28
9 Jacqueline Lölling   Germania 3'37"97 +1"28
10 Katie Uhlaender   Stati Uniti 3'38"36 +1"86

Gara a squadreModifica

La gara si è disputata il 14 febbraio ed ogni squadra nazionale ha potuto prendere parte alla competizione con due formazioni; nello specifico la prova ha visto la partenza di uno skeletonista, di un equipaggio del bob a due femminile, di una skeletonista e di un equipaggio del bob a due maschile per ognuna delle 14 formazioni, che hanno gareggiato ciascuno in una singola manche[10]; la somma totale dei tempi così ottenuti ha laureato campione la squadra tedesca di Axel Jungk, Anja Schneiderheinze, Franziska Bertels, Tina Hermann, Johannes Lochner e Joshua Bluhm davanti a quella russa composta da Aleksandr Tret'jakov, Aleksandra Rodionova, Julija Šokšueva, Aleksandr Kas'janov e Maksim Mokrousov e da quella austriaca formata da Matthias Guggenberger, Christina Hengster, Sanne Dekker, Janine Flock, Benjamin Maier e Dănuț Ion Moldovan[11][12].

Pos. Squadra Atleti Tempo Distacco
    Germania I Axel Jungk
Anja Schneiderheinze / Franziska Bertels
Tina Hermann
Johannes Lochner / Tino Paasche
3'31"47
    Russia I Aleksandr Tret'jakov
Aleksandra Rodionova / Julija Šokšueva
Elena Nikitina
Aleksandr Kas'janov / Maksim Mokrousov
3'32"12 +0"65
    Austria I Matthias Guggenberger
Christina Hengster / Sanne Dekker
Janine Flock
Benjamin Maier / Dănuț Ion Moldovan
3'32"93 +1"46
4   Germania II Michael Zachrau
Stephanie Schneider / Anne Lobenstein
Jacqueline Lölling
Nico Walther / Jannis Bäcker
3'33"05 +1"58
5   Canada I Dave Greszczyszyn
Kaillie Humphries / Kasha Lee
Jane Channell
Justin Kripps / Ben Coakwell
3'33"35 +1"88
6   Stati Uniti II Kyle Brown
Jamie Greubel-Poser / Terra Evans
Kendall Wesenberg
Nick Cunningham / James Reed
3'33"55 +2"08
7   Stati Uniti I Matthew Antoine
Elana Meyers-Taylor / Lauren Gibbs
Annie O'Shea
Steven Holcomb / Samuel McGuffie
3'33"63 +2"16
8   Canada II Barrett Martineau
Alysia Rissling / Julia Corrente
Elisabeth Vathje
Christopher Spring / Samuel Giguere
3'33"73 +2"26
9   Gran Bretagna I Dominic Edward Parsons
Mica McNeill / Aleasha Kiddle
Laura Deas
Bruce Tasker / John Baines
3'33"79 +2"32
10 Squadra Internazionale II
  Canada/  Stati Uniti
Evan Neufeldt
Christine de Bruin / Janine McCue
Katie Uhlaender
Justin Olsen / Evan Weinstock
3'33"95 +2"48

MedagliereModifica

Posizione Nazione Oro Argento Bronzo Totale
1   Germania 2 0 0 2
2   Lettonia 1 0 0 1
3   Russia 0 2 1 3
4   Austria 0 1 1 2
5   Corea del Sud 0 1 0 1
Totale 3 4 2 9

NoteModifica

  1. ^ (ENDE) BMW IBSF World Championships Bob + Skeleton 2016 - Invitation/Einladung (PDF), su ibsf.org, IBSF. URL consultato l'11 febbraio 2016 (archiviato l'11 febbraio 2016).
  2. ^ (EN) Preview - Opening weekend sees medals in two-man bobsleigh and team event (PDF), su ibsf.org, IBSF, 10 febbraio 2016. URL consultato il 10 febbraio 2016 (archiviato il 10 febbraio 2016).
  3. ^ (EN) Preview - Second weekend brings skeleton and four-man bob (PDF), su ibsf.org, IBSF, 16 febbraio 2016. URL consultato il 16 febbraio 2016 (archiviato il 16 febbraio 2016).
  4. ^ (EN) Start Lists Skeleton Men, run 1 (PDF), su ibsf.com, IBSF. URL consultato il 17 febbraio 2016 (archiviato il 17 febbraio 2016).
  5. ^ (EN) Official Results Men's Skeleton (PDF), su ibsf.com, IBSF. URL consultato il 20 febbraio 2016 (archiviato il 20 febbraio 2016).
  6. ^ (EN) Fourth World Championship gold for Martins Dukurs, su ibsf.com, IBSF, 19 febbraio 2016. URL consultato il 20 febbraio 2016 (archiviato il 20 febbraio 2016).
  7. ^ (EN) Start Lists Skeleton Women, run 1 (PDF), su ibsf.com, IBSF. URL consultato il 18 febbraio 2016 (archiviato il 18 febbraio 2016).
  8. ^ (EN) Official Results Women's Skeleton (PDF), su ibsf.com, IBSF. URL consultato il 20 febbraio 2016 (archiviato il 20 febbraio 2016).
  9. ^ (EN) Gold for skeleton slider Tina Hermann, su ibsf.com, IBSF, 20 febbraio 2016. URL consultato il 20 febbraio 2016 (archiviato il 20 febbraio 2016).
  10. ^ (EN) Start List Team Competition (PDF), su ibsf.com, IBSF. URL consultato il 14 febbraio 2016 (archiviato il 14 febbraio 2016).
  11. ^ (EN) Official Results Team competition (PDF), su ibsf.com, IBSF. URL consultato il 14 febbraio 2016 (archiviato il 14 febbraio 2016).
  12. ^ (EN) Gold for defending champion Germany, su ibsf.com, IBSF, 14 febbraio 2016. URL consultato il 14 febbraio 2016 (archiviato il 14 febbraio 2016).

Collegamenti esterniModifica

  Portale Sport invernali: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di sport invernali