Apri il menu principale

1leftarrow blue.svgVoce principale: Prima Divisione 1946-1947.

Prima Divisione Sardegna 1946-1947
Competizione Prima Divisione
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione
Organizzatore FIGC e
Lega Regionale Sarda
Luogo Italia Italia
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 1945-1946 1947-1948 Right arrow.svg

Il Campionato Sardo di Prima Divisione 1946-1947 fu la massima espressione del movimento calcistico della Sardegna nella stagione sportiva 1946-1947.

Le gravissime difficoltà economiche e logistiche che avevano costretto alla separazione dell'isola dal sistema calcistico italiano, e che non erano state superate con la fine del conflitto, ebbero termine alla fine di questa stagione agonistica. In ogni caso, comunque, il reintegro dei club sardi nelle categorie nazionali non avvenne sulla base dei verdetti del campo, ma bensì per decisione politica e soddisfacendo i parametri infrastrutturali richiesti.

Indice

ClassificaModifica

Campionato Sardo 1946-1947 Pt G V N P GF GS
  1   U.S. Quartu, Quartu S.Elena 49 30 23 3 4 77 23
  2.   G.S. Carbosarda, Carbonia 47 30 21 5 4 79 41
  3.   U.S. Cagliari, Cagliari 45 30 20 5 5 74 32
  4.   S.E.F. Torres, Sassari 36 30 14 8 8 72 39
5.   A.S. Bacu Abis, Bacu Abis di Carbonia 35 30 14 7 9 65 35
6.   S.P. Tharros, Oristano 34 30 15 4 11 61 43
7.   S.S. Audax, Calangianus 29 30 11 7 12 58 52
8.   S.E.F. Gallura, Tempio Pausania 29 30 9 11 10 35 50
9.   A.S. Ozieri, Ozieri 27 30 12 3 15 54 57
10.   U.S. Nuorese, Nuoro 25 30 7 11 12 39 55
  11.   U.S. Olbia, Olbia 25 30 9 7 14 40 63
12.   A.C. Az. Montevecchio, Guspini 23 30 9 5 16 40 57
13.   Pol. Ilvarsenal, La Maddalena 22 30 8 6 16 33 58
  14.   S.E.F. Nettuno, Alghero 19 30 5 9 16 32 69
15.   A.S. Macomer, Macomer 18 30 7 4 19 23 66
  16.   U.S. Aquila, Cagliari 17 30 6 5 19 40 82
480 480 190 100 190 822 822

Verdetti

  • Cagliari inserito in Serie B 1947-1948 d'ufficio e per principio dalla FIGC quale migliore società sarda in quanto a meriti sportivi pregressi.
  • Carbosarda, Torres e Olbia ammesse in Serie C 1947-1948 in quanto uniche altre tre società sarde in regola coi requisiti essenziali stabiliti della F.I.G.C. ossia dimensioni dei campi sportivi e solidità finanziaria.
  • Aquilacagliari e Nettuno retrocesse in Seconda Divisione Sarda.

NoteModifica

In questa stagione a parità di punteggio non era prevista alcuna discriminante: le squadre a pari punti erano classificate a pari merito. In caso di assegnazione di un titolo sportivo era previsto uno spareggio in campo neutro.


BibliografiaModifica

Collegamenti esterniModifica