Campionato del mondo di scacchi lampo

FIDE World Blitz Chess Championship
SportChess.svg Scacchi
Tipoindividuale
Categoriaopen, assoluto
OrganizzatoreFIDE
TitoloCampione del Mondo lampo
Cadenzaannuale
Formulasistema svizzero
Storia
Fondazione2006
Numero edizioni14
DetentoreFrancia Maxime Vachier-Lagrave
DetentriceKazakistan Bıbisara Asaubaeva
Record vittorieOpen
Norvegia Magnus Carlsen (5)

Femminile
Russia Kateryna Lahno (3)

Ultima edizione2021
Prossima edizione2022

Il Campionato del mondo di scacchi lampo (nome ufficiale in inglese: FIDE World Blitz Chess Championship) è un torneo di scacchi che determina il campione del mondo nel gioco lampo, cioè con un tempo a disposizione di ciascun giocatore inferiore ai dieci minuti. Dal 2012 il torneo si svolge in concomitanza con il Mondiale Rapid in un unico evento denominato FIDE World Rapid and Blitz Chess Championships.

StoriaModifica

Nel 1914 si svolse al café Kerkau di Berlino, Germania un match di gioco rapido su dieci partite tra il campione del mondo in carica Emanuel Lasker e José Raúl Capablanca. Ciascun giocatore aveva a disposizione un massimo di cinque secondi per mossa. Capablanca vinse il match 6,5 a 3,5.[1]

Nel 1959, dopo il termine del torneo dei candidati di Belgrado, Serbia, si svolse un torneo lampo con dodici partecipanti. Vinse Michail Tal' con 18,5 punti su 22, davanti a Tigran Petrosjan 18, Milan Matulović 17,5, Paul Keres 14,5, Jurij Averbach, Isaak Boleslavs'kyj e Aleksandar Matanović 13,5. Seguirono Vasilij Smyslov, Friðrik Ólafsson, Svetozar Gligorić, Bent Larsen e Aleksandr Koblencs.

Nell'aprile del 1970 si disputò a Castelnuovo un torneo lampo al quale parteciparono Bobby Fischer, Michail Tal', Viktor Korčnoj, Tigran Petrosjan, David Bronštejn, Vlastimil Hort, Milan Matulović, Vasilij Smyslov, Samuel Reshevsky, Wolfgang Uhlmann, Borislav Ivkov e Predrag Ostojić. Fischer vinse il torneo totalizzando 19 punti su 22, perdendo una sola partita con Korčnoj. Al secondo posto Michail Tal' con 14,5.

Nel 1987 si svolse a Bruxelles, Belgio un torneo lampo vinto da Garri Kasparov con 17 punti su 22. Al secondo posto Jan Timman con 15 punti, al 3º-4º posto Anatolij Karpov e Ljubomir Ljubojević con 12,5 punti.

 
Il campione del mondo norvegese Magnus Carlsen detiene il record di vittorie del torneo.

Un altro torneo blitz equiparabile a un campionato del mondo venne organizzato nel 1988 a Saint John, in Canada. Il torneo era ad eliminazione diretta tra 32 giocatori, con match di quattro partite fino ai quarti di finale e di sei partite nelle semifinali e nella finale. Michail Tal' vinse il torneo superando al primo turno Michail Gurevič per 2,5-0,5; al secondo turno Jesús Nogueiras 2,5-1,5; al terzo turno Artur Jusupov 3-0; in semifinale Oleksandr Černin 3,5-2,5; in finale Rafayel Vahanyan 3,5-0,5 (sul 3-0 per Tal fu concordata una patta). Il montepremi era di 75.000 dollari canadesi, di cui la metà andarono al vincitore. Parteciparono anche il campione del mondo in carica Kasparov e il già campione del mondo Anatolij Karpov. Karpov uscì di scena al secondo turno contro Chernin per 1,5-2,5, mentre Kasparov venne eliminato al terzo turno da Kiril Georgiev con lo stesso punteggio.[2]

Nel 2006 la FIDE annuncia il primo mondiale blitz ufficiale, che si svolge a Rishon LeZion in Israele tra il 5 e il 7 settembre. Il torneo viene vinto dal grande maestro russo Aleksandr Griščuk, che così diventa il primo campione del mondo blitz della storia.[3]

Nel 2009 e 2010 il campionato del mondo blitz viene organizzato dalla FIDE a Mosca, Russia, dopo il termine del Memorial Tal.

Nel 2012 e nelle edizioni successive il torneo si svolge in unico evento con il campionato del mondo rapid. Dal 2017 al 2019 il campionato blitz è ad appannaggio del campione del mondo norvegese Magnus Carlsen, che lo vince per tre volte consecutive, per un totale di cinque campionati vinti, stabilendo il record di vittorie.

Nel 2020 il torneo non si svolge a causa della Pandemia di COVID-19. L'edizione 2021 si sarebbe inizialmente dovuta svolgere a Nur-Sultan[4], ma le restrizioni introdotte in dicembre in Kazakistan hanno reso necessaria la ricerca di una nuova sede[5], che la FIDE ha assegnato a Varsavia[6]. Il torneo, che ha visto l’esclusione in corsa per positività al COVID-19 di alcuni giocatori, tra i quali Hikaru Nakamura[7], si conclude con il tie-break fra Jan-Krzysztof Duda e Maxime Vachier-Lagrave, in favore di quest'ultimo.

EdizioniModifica

Campionati del mondo non ufficiali
Anno Città Vincitore Secondo posto Terzo posto Tempo Note
1970 Castelnuovo   Bobby Fischer   Michail Tal'   Viktor Korchnoj 5 min. [8]
1987 Bruxelles   Garri Kasparov   Jan Timman   Ljubomir Ljubojević 5 min.
1988 Saint John   Michail Tal'   Rafayel Vahanyan   Kiril Georgiev 5 min. [9]
2000 Varsavia   Viswanathan Anand   Aleksej Širov[10] 5 min.
Campionati del mondo ufficiali FIDE
Anno Città Vincitore Secondo posto Terzo posto  Tempo  Note
2006 Rishon LeZion   Aleksandr Griščuk   Pëtr Svidler   Teymur Rəcəbov 4'+2" [11]
2007 Mosca   Vasyl' Ivančuk   Viswanathan Anand   Aleksandr Griščuk 4'+2" [12]
2008 Almaty   Leinier Domínguez   Vasyl' Ivančuk   Pëtr Svidler 5 min. [13]
2009 Mosca   Magnus Carlsen   Viswanathan Anand   Sergej Karjakin 3'+2" [14]
2010 Mosca   Lewon Aronyan   Teymur Rəcəbov   Magnus Carlsen 3'+2" [15]
2012 Astana   Aleksandr Griščuk   Magnus Carlsen   Sergej Karjakin 3'+2" [16]
2013 Chanty-Mansijsk   Lê Quang Liêm   Aleksandr Griščuk   Ruslan Ponomarëv 3'+2" [17]
2014 Dubai   Magnus Carlsen   Jan Nepomnjaščij   Hikaru Nakamura 3'+2" [18]
2015 Berlino   Aleksandr Griščuk   Maxime Vachier-Lagrave   Vladimir Kramnik 3'+2" [19]
2016 Doha   Sergej Karjakin   Magnus Carlsen   Daniil Dubov 3'+2" [20]
2017 Riad   Magnus Carlsen   Sergej Karjakin   Viswanathan Anand 3'+2" [21]
2018 San Pietroburgo   Magnus Carlsen   Jan-Krzysztof Duda   Hikaru Nakamura 3'+2" [22]
2019 Mosca   Magnus Carlsen   Hikaru Nakamura   Vladimir Kramnik 3'+2" [23]
2020 non disputato
2021 Varsavia   Maxime Vachier-Lagrave   Jan-Krzysztof Duda   ʿAlīreżā Firūzjāh 3'+2" [24]
Campionati del mondo ufficiali FIDE femminili
Anno Città Vincitrice Secondo posto Terzo posto  Tempo  Note
1992 Budapest   Zsuzsa Polgár   Judit Polgár   Alisa Galljamova 5 min. [25]
2012 Batumi   Valentina Gunina   Natalja Žukova   Anna Muzyčuk 4'+2" [26]
2013 non disputato
2014 Chanty-Mansijsk   Anna Muzyčuk   Nana Dzagnidze   Tatiana Kosintseva 3'+2" [27]
2015 non disputato
2016 Doha   Anna Muzyčuk   Valentina Gunina   Kateryna Lahno 3'+2" [28]
2017 Riad   Nana Dzagnidze   Valentina Gunina   Ju Wenjun 3'+2" [29]
2018 San Pietroburgo   Kateryna Lahno   Sārā Xādemālsharīʾẹ   Lei Tingjie 3'+2" [30]
2019 Mosca   Kateryna Lahno   Anna Muzyčuk   Tan Zhongyi 3'+2" [31]
2020 non disputato
2021 Varsavia   Bıbisara Asaubaeva   Aleksandra Kostenjuk[32]   Valentina Gunina[32] 3'+2" [33]

NoteModifica

  1. ^ (EN) Edward Winter, Fast Chess, su chesshistory.com. URL consultato il 19 novembre 2021.
  2. ^ (EN) David Goodman, World Champion Eliminated From Blitz Chess Tournament, in Associated Press, 21 febbraio 1988. URL consultato il 17 novembre 2021..
  3. ^ (EN) Grischuk wins FIDE World Blitz Championship, su en.chessbase.com. URL consultato il 17 novembre 2021.
  4. ^ (EN) Nur-Sultan to host World Rapid and Blitz Championships, su en.chessbase.com. URL consultato l'11 novembre 2021.
  5. ^ (EN) FIDE World Rapid & Blitz Championships will not be held in Kazakhstan in December, su fide.com. URL consultato l'8 dicembre 2021.
  6. ^ (EN) World Rapid & Blitz 2021 to be held in Warsaw, Poland, su fide.com. URL consultato il 10 dicembre 2021.
  7. ^ Scacchi, Mondiali blitz 2021: Hikaru Nakamura positivo al Covid-19, deve lasciare la competizione. C’è un secondo contagio, su oasport.it.
  8. ^ Bobby Fischer speed chess, su bobby-fischer.net. URL consultato il 22 ottobre 2013 (archiviato dall'url originale il 15 giugno 2012).
  9. ^ Wch-blitz Saint John 1988 (con molte partite)
  10. ^ Finalista.
  11. ^ FIDE World Blitz Championship 2006, su chessbase.com.
  12. ^ World Blitz Championship 2007, su chessbase.com.
  13. ^ World Blitz Championship 2008, su chessbase.com.
  14. ^ World Blitz Championship 2009, su en.chessbase.com.
  15. ^ World Blitz Championship 2010, su chessbase.com.
  16. ^ (EN) World Blitz Championship 2012, su theweekinchess.com. URL consultato il 17 novembre 2021.
  17. ^ (EN) FIDE World Rapid and Blitz Championships 2013, su theweekinchess.com. URL consultato il 17 novembre 2021.
  18. ^ (EN) World Blitz Championship 2014, su chess-results.com. URL consultato il 17 novembre 2021.
  19. ^ (EN) World Blitz Championship 2015, su en.chessbase.com. URL consultato il 17 novembre 2021.
  20. ^ (EN) World Blitz Championship 2016, su en.chessbase.com. URL consultato il 17 novembre 2021.
  21. ^ (EN) World Blitz Championship 2017, su chess24.com. URL consultato il 17 novembre 2021.
  22. ^ King Salman World Blitz Championship 2018 Open, su chess-results.com. URL consultato il 17 novembre 2021.
  23. ^ (EN) Magnus Carlsen and Kateryna Lagno are World Blitz Champions, su en.chessbase.com. URL consultato il 17 novembre 2021.
  24. ^ World Blitz Chess Championship 2021 - Open, su chess-results.com. URL consultato il 30 dicembre 2021.
  25. ^ (EN) Her Turn: Revolutionary Women of Chess celebrates the legacies of many of the game’s greatest female players -, su worldchesshof.org.
  26. ^ (EN) Women's World Blitz Championship 2012 - Final Ranking crosstable after 15 Rounds, su chess-results.com.
  27. ^ (EN) FIDE World Blitz Chess Championship 2014 (PDF), su fide.com.
  28. ^ (EN) FIDE Women World Blitz Ch. 2016 - Final Ranking crosstable after 17 Rounds, su chess-results.com.
  29. ^ (EN) King Salman World Blitz Championship 2017 Women - Final Ranking crosstable after 21 Rounds, su chess-results.com.
  30. ^ (EN) King Salman World Blitz Championship 2018 Women - Final Ranking crosstable after 17 Rounds, su chess-results.com.
  31. ^ (EN) W2019 King Salman World Rapid & Blitz Championship Blitz Women - Final Ranking crosstable after 17 Rounds, su chess-results.com.
  32. ^ a b A causa delle sanzioni inflitte alla Russia a seguito delle indagini sul doping di Stato, prese parte al torneo sotto la bandiera della Federazione scacchistica della Russia (CFR) in luogo di quella nazionale.
  33. ^ World Blitz Chess Championship 2021 - Women - Classifica finale dopo 17 turni, su chess-results.com.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Scacchi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di scacchi