Apri il menu principale

FA Premier League 2006-2007

FA Premier League 2006-2007
Barclays Premier League 2006-2007
Competizione FA Premier League
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 108ª (15ª di Premier League)
Organizzatore Federazione calcistica dell'Inghilterra
Date dal 19 agosto 2006
al 13 maggio 2007
Luogo Inghilterra Inghilterra
Partecipanti 20
Formula Girone all'italiana
Risultati
Vincitore Manchester Utd
(16º titolo)
Retrocessioni Sheffield Utd
Charlton
Watford
Statistiche
Miglior giocatore Portogallo Cristiano Ronaldo[1]
Miglior marcatore Costa d'Avorio Didier Drogba (20)
Miglior portiere Spagna Pepe Reina[2]
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 2005-06 2007-08 Right arrow.svg

La FA Premier League 2006-2007 è stata la 108ª edizione della massima serie del campionato inglese di calcio, disputato tra il 19 agosto 2006 e il 13 maggio 2007 e concluso con la vittoria del Manchester Utd, al suo sedicesimo titolo.

Capocannoniere del torneo è stato Didier Drogba (Chelsea) con 20 reti[3].

StagioneModifica

AvvenimentiModifica

Il torneo vide l'iniziale fuga del Chelsea, che, tuttavia, in seguito frenò il suo rendimento a causa di alcuni infortuni, soprattutto quello del portiere Petr Čech.[4] Ne approfittò il Manchester Utd, che prese il comando solitario della classifica il 4 novembre, battendo per 3-0 il Portsmouth ad Old Trafford.[4] I Red Devils amministrarono il loro vantaggio e riuscirono così ad assicurarsi la vittoria del titolo, il primo dopo tre stagioni di digiuno.[4] In Champions League si qualificarono anche Liverpool ed Arsenal, mentre Tottenham, Everton e Bolton centrarono un piazzamento per la Coppa UEFA.

Tra le neopromosse, l'esordiente Reading disputò un'ottima stagione, che si concluse con l'8º posto a 55 punti, uno solo in meno dalla 7ª piazza che avrebbe valso la qualificazione alla Coppa UEFA; il Charlton ed il Watford, invece, retrocessero in Championship con molte giornate di anticipo. Ad accompagnare queste due squadre in seconda divisione fu lo Sheffield Utd, arrivato 18° a pari merito con il Wigan ma tradito da una peggiore differenza reti. Riuscì a salvarsi con una clamorosa rimonta il West Ham Utd di Alan Curbishley, trascinato dai gol del nuovo acquisto Carlos Tévez.[4]

Squadre partecipantiModifica

AllenatoriModifica

Allenatori e primatistiModifica

Squadra Allenatore Calciatore più presente Capocannoniere
Arsenal   Arsène Wenger   Cesc Fàbregas (38)   Robin van Persie (11)
Aston Villa   Martin O'Neill   Gabriel Agbonlahor,
  Olof Mellberg (38)
  Gabriel Agbonlahor (9)
Blackburn   Mark Hughes   Brad Friedel (38)   Benni McCarthy (18)
Bolton   Sam Allardyce (1ª-36ª)
  Sammy Lee (37ª-38ª)
  Jussi Jääskeläinen,
  Gary Speed (38)
  Nicolas Anelka (11)
Charlton   Iain Dowie (1ª-12ª)
  Les Reed (13ª-19ª)
  Alan Pardew (20ª-38ª)
  Scott Carson,
  Talal El Karkouri (36)
  Darren Bent (14)
Chelsea   José Mourinho   Frank Lampard (37)   Didier Drogba (20)
Everton   David Moyes   Lee Carsley,
  Joleon Lescott,
  Joseph Yobo (38)
  Andrew Johnson (11)
Fulham   Chris Coleman (1ª-33ª)
  Lawrie Sanchez (34ª-38ª)
  Brian McBride,
  Liam Rosenior (38)
  Brian McBride (9)
Liverpool   Rafael Benítez   Steve Gerrard (36)   Dirk Kuijt (12)
Manchester City   Stuart Pearce   Richard Dunne (38)   Joey Barton (6)
Manchester Utd   Alex Ferguson   Wayne Rooney (35)   Cristiano Ronaldo (17)
Middlesbrough   Gareth Southgate   Yakubu Aiyegbeni (37)   Mark Viduka (14)
Newcastle Utd   Glenn Roeder (1ª-37ª)
  Sam Allardyce (38ª)
  James Milner (35)   Obafemi Martins (11)
Portsmouth   Harry Redknapp   David James (38)   Nwankwo Kanu (10)
Reading   Steve Coppell   Marcus Hahnemann,
  James Harper,
  Ívar Ingimarsson (38)
  Kevin Doyle (13)
Sheffield Utd   Neil Warnock   Phil Jagielka (38)   Rob Hulse (8)
Tottenham   Martin Jol   Paul Robinson (38)   Dimităr Berbatov (12)
Watford   Aidy Boothroyd   Darius Henderson (35)   Hameur Bouazza (5)
West Ham Utd   Alan Pardew (1ª-17ª)
  Alan Curbishley (18ª-38ª)
  Nigel Reo-Coker (35)   Bobby Zamora (11)
Wigan   Paul Jewell   Leighton Baines (35)   Emile Heskey (9)

Classifica finaleModifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
  1. Manchester Utd 89 38 28 5 5 83 27 +56
[5] 2. Chelsea 83 38 24 11 3 64 24 +40
3. Liverpool 68 38 20 8 10 57 27 +30
4. Arsenal 68 38 19 11 8 63 35 +28
5. Tottenham 60 38 17 9 12 57 54 +3
[6] 6. Everton 58 38 15 13 10 52 36 +16
[7] 7. Bolton 56 38 16 8 14 47 52 -5
8. Reading 55 38 16 7 15 52 47 +5
9. Portsmouth 54 38 14 12 12 45 42 +3
[8] 10. Blackburn 52 38 15 7 16 52 54 -2
11. Aston Villa 50 38 11 17 10 43 41 +2
12. Middlesbrough 46 38 12 10 16 44 49 -5
13. Newcastle Utd 43 38 11 10 17 38 47 -9
14. Manchester City 42 38 11 9 18 29 44 -15
15. West Ham Utd 41 38 12 5 21 35 59 -24
16. Fulham 39 38 8 15 15 38 60 -22
17. Wigan 38 38 10 8 20 37 59 -22
  18. Sheffield Utd 38 38 10 8 20 32 55 -23
  19. Charlton 34 38 8 10 20 34 60 -26
  20. Watford 28 38 5 13 20 29 59 -30

Legenda:

      Campione d'Inghilterra e qualificata alla fase a gironi della UEFA Champions League 2007-2008.
      Qualificata alla fase a gironi della UEFA Champions League 2007-2008.
      Qualificate al terzo turno preliminare della UEFA Champions League 2007-2008.
      Qualificate al primo turno di Coppa UEFA 2007-2008.
      Qualificata al terzo trurno preliminare di Coppa Intertoto 2007.
      Retrocesse in Football League Championship 2007-2008.

Regolamento:

Tre punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
A parità di punti le squadre vengono classificate secondo la differenza reti.

Squadra campioneModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Manchester United Football Club 2006-2007.
Formazione tipo Giocatori (presenze)
  Edwin van der Sar (32)
  Gary Neville (24)
  Nemanja Vidić (25)
  Rio Ferdinand (33)
  Patrice Evra (24)
  Cristiano Ronaldo (34)
  Michael Carrick (33)
  Paul Scholes (30)
  Ryan Giggs (30)
  Wayne Rooney (35)
  Louis Saha (24)
Allenatore:   Alex Ferguson
Altri giocatori: John O'Shea (32), Darren Fletcher (24), Gabriel Heinze (22), Wes Brown (22), Ole Gunnar Solskjær (19), Kieran Richardson (15), Park Ji-sung (14), Mikaël Silvestre (14), Alan Smith (9), Henrik Larsson (7), Tomasz Kuszczak (6), Chris Eagles (2), Dong Fangzhuo (1), Kieran Lee (1).

StatisticheModifica

SquadreModifica

Primati stagionaliModifica

  • Maggior numero di vittorie: Manchester United (28)
  • Minor numero di sconfitte: Chelsea (3)
  • Migliore attacco: Manchester United (83 goal fatti)
  • Miglior difesa: Chelsea (24 reti subite)
  • Miglior differenza reti: Manchester United (+56)
  • Maggior numero di pareggi: Aston Villa (17)
  • Minor numero di pareggi: Manchester United, West Ham (5)
  • Maggior numero di sconfitte: West Ham (21)
  • Minor numero di vittorie: Watford (5)
  • Peggior attacco: Manchester City, Watford (29 reti segnate)
  • Peggior difesa: West Ham, Charlton (60 reti subite)
  • Peggior differenza reti: Watford (-30)

IndividualiModifica

Classifica marcatoriModifica

Gol Giocatore Squadra
20   Didier Drogba Chelsea
18   Benni McCarthy Blackburn
17   Cristiano Ronaldo Manchester Utd
14   Mark Viduka Middlesbrough
14   Wayne Rooney Manchester Utd
13   Darren Bent Charlton
13   Kevin Doyle Reading
12   Dimităr Berbatov Tottenham
12   Dirk Kuijt Liverpool
11   Nicolas Anelka Bolton
11   Robin van Persie Arsenal
11   Andy Johnson Everton
11   Frank Lampard Chelsea
10   Jermain Defoe Tottenham
10   Thierry Henry Arsenal

Voci correlateModifica

NoteModifica

  1. ^ (EN) England Player Honours - Professional Footballers' Association Players' Players of the Year, englandfootballonline.com. URL consultato l'11 settembre 2019.
  2. ^ (EN) Pepe Reina Statistics, premierleague.com. URL consultato l'11 settembre 2019.
  3. ^ Premier League & Football League Championship Leading Goalscorers 2005-2018, su rsssf.com.
  4. ^ a b c d Riassunto degli avvenimenti della Premier League 2006-2007, dal sito ufficiale
  5. ^ Vince sia la FA Cup 2006-2007 che la Football League Cup 2006-2007.
  6. ^ Qualficato alla Coppa UEFA in quanto le due squadre finaliste della FA Cup 2006-2007 (Chelsea e Manchester Utd) erano già qualificate in europa tramite il campionato.
  7. ^ Qualficato alla Coppa UEFA in quanto le due squadre finaliste della Football League Cup 2006-2007 (Chelsea e Arsenal) erano già qualificate in europa tramite il campionato.
  8. ^ Qualificato alla Coppa Intertoto 2007 in seguito alle rinunce di Reading e Portsmouth.

Altri progettiModifica

  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio