Campionato europeo di calcio Under-17 2016

Campionato europeo Under-17 2016
Competizione Campionato europeo di calcio Under-17
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 15ª
Organizzatore UEFA
Date dal 5 al 21 maggio 2016
Luogo Azerbaigian Azerbaigian
Partecipanti 16 (54 alle qualificazioni)
Risultati
Vincitore Portogallo Portogallo
(6° titolo)
Secondo Spagna Spagna
Cronologia della competizione
Left arrow.svg Bulgaria 2015 Croazia 2017 Right arrow.svg

Il Campionato europeo di calcio Under-17 2016 è stata la 15ª edizione del torneo organizzato dalla UEFA.

La fase finale si è disputata in Azerbaigian dal 5 al 21 maggio 2016. Sono state ammesse alla fase finale 16 squadre.

Al torneo hanno potuto partecipare solo i giocatori nati dopo il 1º gennaio 1999.

QualificazioniModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Campionato europeo di calcio Under-17 2016 - Turno di qualificazione e Campionato europeo di calcio Under-17 2016 - Turno Elite.

Il turno di qualificazione, il cui sorteggio si è tenuto a Nyon il 3 dicembre 2014[1], si è disputato tra il 22 ottobre 2015 e il 2 aprile 2016. Le 52 rappresentative sono state divise in 13 gironi di 4 squadre. Si qualificano al Turno Elite le prime due di ogni girone più la migliore terza, escludendo il risultato della partita contro l'ultima classificata del proprio girone, alle quali si aggiunge la testa di serie Germania, che ha il più elevato coefficiente UEFA.

Nel Turno Elite, il cui sorteggio si è tenuto il 3 dicembre 2015 a Nyon, le 32 squadre qualificate sono state divise in 8 gironi.

Squadre qualificateModifica

Città e stadiModifica

Baku
Mappa città
Baku
Stadio Olimpico Azersun Arena Bakcell Arena Dalga Arena
Capienza: 68.000 Capienza: 4.735 Capienza: 10.500 Capienza: 6.700
       

Sorteggio dei gruppiModifica

Il sorteggio per stabilire i gruppi della fase finale si è tenuto a Baku (Azerbaigian) l'8 aprile 2016.[2]

Gruppo A Gruppo B Gruppo C Gruppo D
  Portogallo   Austria   Francia   Italia
  Belgio   Ucraina   Danimarca   Serbia
  Scozia   Germania   Inghilterra   Paesi Bassi
  Azerbaigian   Bosnia ed Erzegovina   Svezia   Spagna

RegolamentoModifica

Il torneo prevede 16 squadre partecipanti divise in 4 gironi all'italiana di 4 squadre ciascuno, che si affronteranno in partite da 80 minuti (due tempi da 40) più eventuale recupero. Le prime due classificate di ogni girone (determinate, nell'ordine, da: punti, scontri diretti, differenza-reti, reti segnate e sorteggio) accederanno alla fase ad eliminazione diretta, composta da quarti, semifinale e finale: in caso di pareggio, dopo i tempi regolamentari, si procederà a 5 tiri di rigore per squadra e, in caso di ulteriore pareggio, si continuerà con i tiri a oltranza.

Fase a gironiModifica

Gruppo AModifica

ClassificaModifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1.   Portogallo 7 3 2 1 0 7 0 +7
2.   Belgio 5 3 1 2 0 3 1 +2
3.   Azerbaigian 4 3 1 1 1 2 6 -4
4.   Scozia 0 3 0 0 3 0 5 -5
Baku
5 maggio 2016, ore 17:00 UTC+4
Belgio  2 – 0
referto
  ScoziaStadio Bakcell Arena (150 spett.)
Arbitro:   Peter Kralović

Baku
5 maggio 2016, ore 18:00 UTC+4
Azerbaigian  0 – 5
referto
  PortogalloStadio Olympic (33.000 spett.)
Arbitro:   Bartosz Frankowski

Baku
8 maggio 2016, ore 13:30 UTC+4
Portogallo  2 – 0
referto
  ScoziaStadio Dalga Arena (100 spett.)
Arbitro:   Gunnar Jarl Jónsson

Baku
8 maggio 2016, ore 17:00 UTC+4
Azerbaigian  1 – 1
referto
  BelgioStadio Bakcell Arena (1.500 spett.)
Arbitro:   Petr Ardeleanu

Baku
11 maggio 2016, ore 14:00 UTC+4
Scozia  0 – 1
referto
  AzerbaigianStadio Bakcell Arena (3.000 spett.)
Arbitro:   Svein-Erik Edvartsen

Baku
11 maggio 2016, ore 14:00 UTC+4
Portogallo  0 – 0
referto
  BelgioStadio Dalga Arena (80 spett.)
Arbitro:   Ville Nevalainen

Gruppo BModifica

ClassificaModifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1.   Germania 7 3 2 1 0 9 3 +6
2.   Austria 6 3 2 0 1 4 4 0
3.   Bosnia ed Erzegovina 3 3 1 0 2 3 6 -3
4.   Ucraina 1 3 0 1 2 3 6 -3
Baku
5 maggio 2016, ore 12:00 UTC+4
Austria  2 – 0
referto
  Bosnia ed ErzegovinaStadio Bakcell Arena (150 spett.)
Arbitro:   Petr Ardeleanu

Baku
5 maggio 2016, ore 15:00 UTC+4
Ucraina  2 – 2
referto
  GermaniaStadio Olympic (8.000 spett.)
Arbitro:   Gunnar Jarl Jónsson

Baku
8 maggio 2016, ore 12:00 UTC+4
Ucraina  0 – 2
referto
  AustriaStadio Bakcell Arena (200 spett.)
Arbitro:   Svein-Erik Edvartsen

Baku
8 maggio 2016, ore 17:00 UTC+4
Germania  3 – 1
referto
  Bosnia ed ErzegovinaStadio Dalga Arena (190 spett.)
Arbitro:   Peter Kralović

Baku
11 maggio 2016, ore 17:15 UTC+4
Germania  4 – 0
referto
  AustriaStadio Dalga Arena (200 spett.)
Arbitro:   Mitja Žganec

Baku
11 maggio 2016, ore 17:15 UTC+4
Bosnia ed Erzegovina  2 – 1
referto
  UcrainaStadio Bakcell Arena (150 spett.)
Arbitro:   Fran Jović

Gruppo CModifica

ClassificaModifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1.   Svezia 6 3 2 0 1 3 2 +1
2.   Inghilterra 6 3 2 0 1 6 3 +3
3.   Danimarca 4 3 1 1 1 2 3 -1
4.   Francia 1 3 0 1 2 0 3 -3
Baku
6 maggio 2016, ore 17:00 UTC+4
Inghilterra  1 – 2
referto
  SveziaStadio Azersun Arena (250 spett.)
Arbitro:   Svein-Erik Edvartsen

Baku
6 maggio 2016, ore 17:00 UTC+4
Francia  0 – 0
referto
  DanimarcaStadio Dalga Arena (200 spett.)
Arbitro:   Ville Nevalainen

Baku
9 maggio 2016, ore 12:00 UTC+4
Danimarca  1 – 0
referto
  SveziaStadio Olympic (130 spett.)
Arbitro:   Mitja Žganec

Baku
9 maggio 2016, ore 18:00 UTC+4
Francia  0 – 2
referto
  InghilterraStadio Azersun Arena (1.200 spett.)
Arbitro:   Fran Jović

Baku
12 maggio 2016, ore 17:00 UTC+4
Svezia  1 – 0
referto
  FranciaStadio Azersun Arena (700 spett.)
Arbitro:   Bartosz Frankowski

Baku
12 maggio 2016, ore 17:00 UTC+4
Danimarca  1 – 3
referto
  InghilterraStadio Olympic (100 spett.)
Arbitro:   Peter Kralović

Gruppo DModifica

ClassificaModifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1.   Spagna 7 3 2 1 0 7 3 +4
2.   Paesi Bassi 6 3 2 0 1 3 2 +1
3.   Italia 3 3 1 0 2 4 6 -2
4.   Serbia 1 3 0 1 2 2 5 -3
Baku
6 maggio 2016, ore 12:00 UTC+4
Italia  2 – 1
referto
  SerbiaStadio Azersun Arena (100 spett.)
Arbitro:   Mitja Žganec

Baku
6 maggio 2016, ore 13:30 UTC+4
Paesi Bassi  0 – 2
referto
  SpagnaStadio Dalga Arena (200 spett.)
Arbitro:   Fran Jović

Baku
9 maggio 2016, ore 14:00 UTC+4
Italia  0 – 1
referto
  Paesi BassiStadio Azersun Arena (600 spett.)
Arbitro:   Bartosz Frankowski

Baku
9 maggio 2016, ore 15:00 UTC+4
Serbia  1 – 1
referto
  SpagnaStadio Olympic (128 spett.)
Arbitro:   Ville Nevalainen

Baku
12 maggio 2016, ore 12:00 UTC+4
Serbia  0 – 2
referto
  Paesi BassiStadio Olympic (100 spett.)
Arbitro:   Gunnar Jarl Jónsson

Baku
12 maggio 2016, ore 12:00 UTC+4
Spagna  4 – 2
referto
  ItaliaStadio Azersun Arena (270 spett.)
Arbitro:   Petr Ardeleanu

Fase ad eliminazione direttaModifica

Quarti di finale Semifinali Finale
                   
14 maggio 2016 - 13:00 UTC+4        
 1A.   Portogallo  5
18 maggio 2016 - 13:00 UTC+4
 2B.   Austria  0  
   Portogallo  2
15 maggio 2016 - 18:00 UTC+4
     Paesi Bassi  0  
 1C.   Svezia  0
21 maggio 2016 - 18:00 UTC+4
 2D.   Paesi Bassi  1  
   Portogallo  1 (5)
15 maggio 2016 - 14:00 UTC+4
     Spagna  1 (4)
 1D.   Spagna  1
18 maggio 2016 - 18:00 UTC+4
 2C.   Inghilterra  0  
   Germania  1
14 maggio 2016 - 18:00 UTC+4
     Spagna  2  
 1B.   Germania  1
 2A.   Belgio  0  

Quarti di finaleModifica

Baku
14 maggio 2016, ore 13:00 UTC+4
Portogallo  5 – 0
referto
  AustriaStadio Dalga Arena (200 spett.)
Arbitro:   Fran Jović

Baku
14 maggio 2016, ore 18:00 UTC+4
Germania  1 – 0
referto
  BelgioStadio Dalga Arena (300 spett.)
Arbitro:   Gunnar Jarl Jónsson

Baku
15 maggio 2016, ore 14:00 UTC+4
Spagna  1 – 0
referto
  InghilterraStadio Bakcell Arena (1.000 spett.)
Arbitro:   Svein-Erik Edvartsen

Baku
15 maggio 2016, ore 18:00 UTC+4
Svezia  0 – 1
referto
  Paesi BassiStadio Bakcell Arena (500 spett.)
Arbitro:   Ville Nevalainen

SemifinaliModifica

Baku
18 maggio 2016, ore 13:00 UTC+4
Portogallo  2 – 0
referto
  Paesi BassiStadio Dalga Arena (730 spett.)
Arbitro:   Peter Kralović

Baku
18 maggio 2016, ore 18:00 UTC+4
Germania  1 – 2
referto
  SpagnaStadio Dalga Arena (925 spett.)
Arbitro:   Bartosz Frankowski

FinaleModifica

Baku
21 maggio 2016, ore 18:00 UTC+2
Portogallo  1 – 1
referto
  SpagnaStadio Bakcell Arena (7.253 spett.)
Arbitro:   Petr Ardeleanu

NoteModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio