Apri il menu principale

Campionato europeo di calcio Under-21 2000

Campionato europeo Under-21 2000
Logo della competizione
Competizione Campionato europeo di calcio Under-21
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 12ª
Date 27 maggio - 4 giugno 2000
Luogo Slovacchia Slovacchia
(3 città)
Partecipanti 8 (47 alle qualificazioni)
Impianto/i 4 stadi
Risultati
Vincitore Italia Italia
(4° titolo)
Secondo Rep. Ceca Rep. Ceca
Terzo Spagna Spagna
Quarto Slovacchia Slovacchia
Statistiche
Miglior giocatore Italia Andrea Pirlo
Miglior marcatore Italia Andrea Pirlo (3)
Incontri disputati 14
Gol segnati 40 (2,86 per incontro)
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 1998 2002 Right arrow.svg

Il Campionato di calcio europeo Under-21 2000, 12a edizione del Campionato europeo di calcio Under-21 organizzato dalla UEFA, si è svolto in Slovacchia dal 27 maggio al 3 giugno 2000. Il torneo è stato vinto dall'Italia.

Le fasi di qualificazione hanno avuto luogo tra il 4 settembre 1998 e il 29 marzo 2000 e hanno designato le otto nazionali finaliste. Tra queste è stata designata la Slovacchia quale nazione ospitante la fase finale.

Nei gironi di qualificazione le 47 rappresentative Under-21 partecipanti sono state divise in 9 gironi (7 gironi da 5 squadre e 2 da 6). Le vincenti dei nove gironi hanno poi disputato uno spareggio, con partite di andata e ritorno[1], con le migliori sette seconde di ogni gruppo (le composizioni degli otto spareggi sono state decise per sorteggio).

La fase finale in Slovacchia per la prima volta si è svolta in due gironi all'italiana, composti da quattro squadre ciascuno con partite di sola andata. Le due vincenti (Repubblica Ceca e Italia) hanno disputato la finale del torneo il 3 giugno 2000, mentre le due seconde (Spagna e Slovacchia) si sono sfidate per l'assegnazione del 3º e 4º posto. Le semifinaliste si sono qualificate per le Olimpiadi di Sydney 2000.

QualificazioniModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Qualificazioni al campionato europeo di calcio Under-21 2000.

Squadre qualificateModifica

Squadra
  Croazia
  Inghilterra
  Italia
  Paesi Bassi
  Rep. Ceca
  Slovacchia
  Spagna
  Turchia

Gironi finaliModifica

Gruppo AModifica

ClassificaModifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1.   Repubblica Ceca 7 3 2 1 0 8 5 +3
2.   Spagna 5 3 1 2 0 2 1 +1
3.   Paesi Bassi 3 3 1 0 2 3 5 -2
4.   Croazia 1 3 0 1 2 4 6 -2

RisultatiModifica

Trenčín
27 maggio 2000
Spagna  1 – 1  Rep. CecaŠtadión na Sihoti
Arbitro:   Leslie Irvine

Trnava
27 maggio 2000
Croazia  1 – 2  Paesi BassiŠtadión Antona Malatinského
Arbitro:   Stéphane Bré

Trnava
29 maggio 2000
Spagna  0 – 0  CroaziaŠtadión Antona Malatinského
Arbitro:   Valentin Valentinovič Ivanov

Trenčín
29 maggio 2000
Rep. Ceca  3 – 1  Paesi BassiŠtadión na Sihoti
Arbitro:   Selearajen Subramaniam

Trnava
1º giugno 2000
Paesi Bassi  0 – 1  SpagnaŠtadión Antona Malatinského
Arbitro:   Dieter Schoch

Trenčín
1º giugno 2000
Rep. Ceca  4 – 3  CroaziaŠtadión na Sihoti
Arbitro:   Karl-Erik Nilsson

Gruppo BModifica

ClassificaModifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1.   Italia 7 3 2 1 0 6 2 +4
2.   Slovacchia 7 3 2 1 0 5 2 +3
3.   Inghilterra 3 3 1 0 2 6 4 +2
4.   Turchia 0 3 0 0 3 2 11 -9

RisultatiModifica

Bratislava
27 maggio 2000, ore 20:30
Italia  2 – 0  InghilterraTehelné pole
Arbitro:   Herbert Fandel

Bratislava
27 maggio 2000
Slovacchia  2 – 1  TurchiaŠtadión Pasienky
Arbitro:   Karl-Erik Nilsson

Bratislava
29 maggio 2000, ore 20:30
Italia  1 – 1  SlovacchiaŠtadión Pasienky
Arbitro:   Dieter Schoch

Bratislava
29 maggio 2000
Inghilterra  6 – 0  TurchiaTehelné pole
Arbitro:   Stéphane Bré

Bratislava
1º giugno 2000, ore 20:30
Turchia  1 – 3  ItaliaTehelné pole
Arbitro:   Valentin Valentinovič Ivanov

Bratislava
1º giugno 2000, ore 20:30
Inghilterra  0 – 2  SlovacchiaŠtadión Pasienky
Arbitro:   Herbert Fandel

Finale per il 3º-4º postoModifica

Bratislava
4 giugno 2000, ore 17:00
Spagna  1 – 0  SlovacchiaŠtadión Pasienky
Arbitro:   Leslie Irvine

FinaleModifica

Bratislava
4 giugno 2000, ore 20:30
Rep. Ceca  1 – 2  ItaliaTehelné pole (9 900 spett.)
Arbitro:   Karl-Erik Nilsson

Squadre qualificate alle OlimpiadiModifica

La rosa della Nazionale italianaModifica

Allenatore:   Marco Tardelli

N. Pos. Giocatore Data nascita (età) Pres. Squadra
1 P Morgan De Sanctis 26 marzo 1977 0   Udinese
2 D Alessandro Grandoni 22 luglio 1977 4   Torino
3 D Luca Mezzano 1º agosto 1977 10   Brescia
4 D Marco Zanchi 15 aprile 1977 4   Udinese
5 D Matteo Ferrari 5 dicembre 1979 0   Bari
6 C Gennaro Gattuso 9 gennaio 1978 4   Milan
7 A Gianni Comandini 18 maggio 1977 4   Vicenza
8 C Roberto Baronio 11 dicembre 1977 4   Reggina
9 A Nicola Ventola 24 maggio 1978 2+2   Bologna
10 A Andrea Pirlo 19 maggio 1979 3   Reggina
11 C Simone Perrotta 17 settembre 1977 0+2   Bari
12 P Christian Abbiati 8 luglio 1977 4   Milan
13 D Francesco Coco 8 gennaio 1977 4   Torino
14 D Claudio Rivalta 30 giugno 1978 0   Perugia
15 D Bruno Cirillo 21 marzo 1977 3   Reggina
16 C Ighli Vannucchi 5 agosto 1977 1+3   Salernitana
17 C Cristiano Zanetti 14 aprile 1977 4   Roma
18 C Fabio Firmani 26 maggio 1978 0+1   Vicenza
19 C Marco Rossi 1º aprile 1978 0   Salernitana
20 A Gionatha Spinesi 9 marzo 1978 1+2   Bari
 
Andrea Pirlo, capocannoniere del torneo con 3 goal

Classifica marcatoriModifica

NoteModifica

  1. ^ Ad eccezione di Inghilterra e Jugoslavia che, dopo la cancellazione della gara di andata per ragioni di sicurezza, hanno disputato un'unica partita in campo neutro a Barcellona.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio