Apri il menu principale

Campionato mondiale di calcio femminile 1991

1ª edizione del campionato mondiale di calcio femminile FIFA
Mondiale di calcio femminile 1991
1991年女子世界杯冠軍賽
Competizione Campionato mondiale di calcio femminile
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione
Date dal 16 novembre 1991
al 30 novembre 1991
Luogo Cina Cina
(6 città)
Partecipanti 12 (49 alle qualificazioni)
Impianto/i 6 stadi
Risultati
Vincitore Stati Uniti Stati Uniti
(1º titolo)
Secondo Norvegia Norvegia
Terzo Svezia Svezia
Quarto Germania Germania
Statistiche
Miglior giocatore Stati Uniti Carin Jennings[1]
Miglior marcatore Stati Uniti Michelle Akers (10)[1]
Incontri disputati 26
Gol segnati 99 (3,81 per incontro)
Pubblico 510 000
(19 615 per incontro)
Cronologia della competizione
1995 Right arrow.svg

Il campionato mondiale di calcio femminile 1991 è stata l'edizione inaugurale del torneo, tenutasi in Cina dal 16 al 30 novembre 1991.[2]

La prima formazione ad iscrivere il proprio nome nell'albo d'oro furono gli Stati Uniti, vittoriosi per 2-1 sulla Norvegia.[3][4]

Indice

Città e stadiModifica

Sei stadi furono scelti per ospitare le gare della competizione.

Canton Canton Distretto di Panyu
Guangdong Provincial Stadium Tianhe Stadium Ying Tun Stadium
Capacità: 25 000 Capacità: 60 000 Capacità: 15 000
   
Foshan Jiangmen Zhongshan
New Plaza Stadium Jiangmen Stadium Zhongshan Stadium
Capacità: 14 000 Capacità: 13 000 Capacità: 12 000
 

QualificazioniModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Qualificazioni al campionato mondiale di calcio femminile 1991.
 
Mappa delle Nazionali qualificate


La FIFA annunciò la distribuzione dei posti per le sei federazioni per la definizione delle 12 squadre nazionali partecipanti al campionato mondiale 1991:

  • (AFC) Asia: 3 posti,
  • (CAF) Africa: 1 posto,
  • (CONCACAF) Nord America, America Centrale & Caraibi: 1 posto,
  • (CONMEBOL) Sud America: 1 posto,
  • (OFC) Oceania: 1 posto,
  • (UEFA) Europa: 5 posti.

Squadre partecipantiModifica

Pr. Squadra Confederazione Partecipante in quanto Ultima presenza
1   Cina AFC Vincitrice della Coppa delle nazioni asiatiche 1991 Esordiente
2   Giappone AFC Secondo posto nella Coppa delle nazioni asiatiche 1991 Esordiente
3   Taipei Cinese AFC Terzo posto nella Coppa delle nazioni asiatiche 1991 Esordiente
4   Nigeria CAF Vincitore del campionato africano 1991 Esordiente
5   Stati Uniti CONCACAF Vincitore della CONCACAF Women's Championship 1991 Esordiente
6   Brasile CONMEBOL Vincitore del Campionato sudamericano 1991 Esordiente
7   Nuova Zelanda OFC Vincitore della Coppa delle nazioni oceaniane femminile 1991 Esordiente
8   Germania UEFA Vincitore del campionato europeo 1991 Esordiente
9   Norvegia UEFA Secondo posto nel campionato europeo 1991 Esordiente
10   Danimarca UEFA Terzo posto nel campionato europeo 1991 Esordiente
11   Italia UEFA Quarto posto nel campionato europeo 1991 Esordiente
12   Svezia UEFA Miglior perdente dei quarti del campionato europeo 1991 Esordiente

ConvocazioniModifica

Fase a gironiModifica

Gruppo AModifica

Classifica finaleModifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1.   Cina 5 3 2 1 0 10 3 7
2.   Norvegia 4 3 2 0 1 6 5 1
3.   Danimarca 3 3 1 1 1 6 4 2
4.   Nuova Zelanda 0 3 0 0 3 1 11 -10

RisultatiModifica

Canton
16 novembre 1991, ore 20:45 UTC+8
Cina  4 – 0
referto
  NorvegiaTianhe Stadium (65 000 spett.)
Arbitro:   Salvador Marcone

Canton
17 novembre 1991, ore 19:45 UTC+8
Danimarca  3 – 0
referto
  Nuova ZelandaTianhe Stadium (14 000 spett.)
Arbitro:   Omer Yengo

Canton
19 novembre 1991, ore 15:30 UTC+8
Norvegia  4 – 0
referto
  Nuova ZelandaGuangdong Provincial Stadium (12 000 spett.)
Arbitro:   Salvador Marcone

Canton
19 novembre 1991, ore 19:45 UTC+8
Cina  2 – 2
referto
  DanimarcaGuangdong Provincial Stadium (27 000 spett.)
Arbitro:   Vassilios Nikkakis

Foshan
21 novembre 1991, ore 19:45 UTC+8
Cina  4 – 1
referto
  Nuova ZelandaNew Plaza Stadium (14 000 spett.)
Arbitro:   Gyanu Raja Shresta

Distretto di Panyu
21 novembre 1991, ore 19:45 UTC+8
Norvegia  2 – 1
referto
  DanimarcaYing Tun Stadium (15 500 spett.)
Arbitro:   Vadzim Žuk

Gruppo BModifica

Classifica finaleModifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1.   Stati Uniti 6 3 3 0 0 11 2 9
2.   Svezia 4 3 2 0 1 12 3 9
3.   Brasile 2 3 1 0 2 1 7 -6
4.   Giappone 0 3 0 0 3 0 12 -12

RisultatiModifica

Foshan
17 novembre 1991, ore 19:45 UTC+8
Giappone  0 – 1
referto
  BrasileNew Plaza Stadium (14 000 spett.)
Arbitro:   Lu Jun

Distretto di Panyu
17 novembre 1991, ore 19:45 UTC+8
Svezia  2 – 3
referto
  Stati UnitiYing Tun Stadium (14 000 spett.)
Arbitro:   John Toro

Foshan
19 novembre 1991, ore 19:45 UTC+8
Giappone  0 – 8
referto
  SveziaNew Plaza Stadium (14 000 spett.)
Arbitro:   Gyanu Raja Shresta

Distretto di Panyu
19 novembre 1991, ore 19:45 UTC+8
Brasile  0 – 5
referto
  Stati UnitiYing Tun Stadium (15 500 spett.)
Arbitro:   Vadzim Žuk

Foshan
21 novembre 1991, ore 15:30 UTC+8
Giappone  0 – 3
referto
  Stati UnitiNew Plaza Stadium (14 000 spett.)
Arbitro:   John Toro

Distretto di Panyu
21 novembre 1991, ore 15:30 UTC+8
Brasile  0 – 2
referto
  SveziaYing Tun Stadium (12 000 spett.)
Arbitro:   Lu Jun

Gruppo CModifica

Classifica finaleModifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1.   Germania 6 3 3 0 0 9 0 9
2.   Italia 4 3 2 0 1 6 2 4
3.   Taipei Cinese 2 3 1 0 2 2 8 -6
4.   Nigeria 0 3 0 0 3 0 7 -7

RisultatiModifica

Jiangmen
17 novembre 1991, ore 15:30 UTC+8
Germania  4 – 0
referto
  NigeriaJiangmen Stadium (14 000 spett.)
Arbitro:   Rafael Medina

Jiangmen
17 novembre 1991, ore 19:45 UTC+8
Taipei Cinese  0 – 5
referto
  ItaliaJiangmen Stadium (11 000 spett.)
Arbitro:   Fethi Boucetta

Zhongshan
19 novembre 1991, ore 15:30 UTC+8
Italia  1 – 0
referto
  NigeriaZhongshan Stadium (12 000 spett.)
Arbitro:   James McCluskey

Zhongshan
19 novembre 1991, ore 19:45 UTC+8
Taipei Cinese  0 – 3
referto
  GermaniaZhongshan Stadium (10 000 spett.)
Arbitro:   Fethi Boucetta

Jiangmen
21 novembre 1991, ore 19:45 UTC+8
Taipei Cinese  2 – 0
referto
  NigeriaJiangmen Stadium (14 000 spett.)
Arbitro:   Rafael Medina

Zhongshan
21 novembre 1991, ore 19:45 UTC+8
Italia  0 – 2
referto
  GermaniaZhongshan Stadium (12 000 spett.)
Arbitro:   James McCluskey

Raffronto tra le terze classificateModifica

Le migliori due tra le terze classificate si qualificavano alla fase a eliminazione diretta.

Pos Gr Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. A   Danimarca 3 3 1 1 1 6 4 +2
2. C   Taipei Cinese 2 3 1 0 2 2 8 -6
3. B   Brasile 2 3 1 0 2 1 7 -6

Fase a eliminazione direttaModifica

Quarti di finale Semifinali Finale
24 novembre — Canton
 1A.   Cina   0
27 novembre — Distretto di Panyu
 2B.   Svezia   1  
   Svezia   1
24 novembre — Jiangmen
     Norvegia   4  
 2A.   Norvegia (dts)   3
30 novembre — Canton
 2C.   Italia   2  
   Norvegia   1
24 novembre — Zhongshan
     Stati Uniti   2
 3A.   Danimarca   1
27 novembre — Canton
 1C.   Germania (dts)   2  
   Germania   2 Finale 3º posto
24 novembre — Foshan
     Stati Uniti   5  
 1B.   Stati Uniti   7    Svezia   4
 3C.   Taipei Cinese   0      Germania   0
29 novembre — Canton

Quarti di finaleModifica

Zhongshan
24 novembre 1991, ore 15:30 UTC+8
Danimarca  1 – 2
(d.t.s.)
referto
  GermaniaZhongshan Stadium (12 000 spett.)
Arbitro:   Vassilios Nikkakis

Canton
24 novembre 1991, ore 19:45 UTC+8
Cina  0 – 1
referto
  SveziaTianhe Stadium (55 000 spett.)
Arbitro:   John Toro

Jiangmen
24 novembre 1991, ore 19:45 UTC+8
Norvegia  3 – 2
(d.t.s.)
referto
  ItaliaJiangmen Stadium (13 000 spett.)
Arbitro:   Rafael Medina

Foshan
24 novembre 1991, ore 19:45 UTC+8
Stati Uniti  7 – 0
referto
  Taipei CineseNew Plaza Stadium (12 000 spett.)
Arbitro:   Omer Yengo

SemifinaliModifica

Distretto di Panyu
27 novembre 1991, ore 15:30 UTC+8
Svezia  1 – 4
referto
  NorvegiaYing Tun Stadium (16 000 spett.)
Arbitro:   James McCluskey

Canton
27 novembre 1991, ore 19:45 UTC+8
Germania  2 – 5
referto
  Stati UnitiGuangdong Provincial Stadium (15 000 spett.)
Arbitro:   Salvador Marcone

Finale terzo postoModifica

Canton
29 novembre 1991, ore 19:45 UTC+8
Svezia  4 – 0
referto
  GermaniaGuangdong Provincial Stadium (20 000 spett.)
Arbitro:   Claudia Vasconcelos

FinaleModifica

Canton
30 novembre 1991, ore 19:45 UTC+8
Norvegia  1 – 2
referto
  Stati UnitiTianhe Stadium (63 000 spett.)
Arbitro:   Vadzim Žuk

PremiModifica

Scarpa d'oro Mondiali Pallone d'oro Mondiali Trofeo Fair Play FIFA
  Michelle Akers   Carin Jennings   Germania

StatisticheModifica

NoteModifica

  1. ^ a b (EN) EN FIFA Women's World Cup China PR 1991, su fifa.com. URL consultato il 20 maggio 2019.
  2. ^ Calcio donne, Mondiali al via, in la Repubblica, 16 novembre 1991, p. 41.
  3. ^ Mondiali donne, States campioni, in la Repubblica, 1º dicembre 1991, p. 27.
  4. ^ Calcio: le statunitensi vincono il Mondiale, in La Stampa, 1º dicembre 1991, p. 30.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio