Apri il menu principale

Campionato mondiale di calcio femminile 2007

5ª edizione del campionato mondiale di calcio femminile FIFA
Mondiale di calcio femminile 2007
2007年女子世界杯足球赛
Logo della competizione
Competizione Campionato mondiale di calcio femminile
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione
Date dal 10 settembre 2007
al 30 settembre 2007
Luogo Cina Cina
(5 città)
Partecipanti 16 (120 alle qualificazioni)
Impianto/i 5 stadi
Risultati
Vincitore Germania Germania
(2º titolo)
Secondo Brasile Brasile
Terzo Stati Uniti Stati Uniti
Quarto Norvegia Norvegia
Statistiche
Miglior giocatore Brasile Marta[1]
Miglior marcatore Brasile Marta (7)[1]
Incontri disputati 32
Gol segnati 111 (3,47 per incontro)
Pubblico 1 156 955
(36 155 per incontro)
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 2003 2011 Right arrow.svg

Il Campionato mondiale di calcio femminile 2007, quinta edizione ufficiale della manifestazione, si è disputato in Cina dal 10 al 30 settembre 2007. In origine la Cina era stata scelta per ospitare il torneo del 2003, ma lo diffusione dell'epidemia di SARS nel paese costrinse la FIFA a spostare l'evento negli Stati Uniti d'America[2]. Di conseguenza, la FIFA assegnò l'evento successivo alla Cina[3].

Il torneo si aprì a Shanghai con una vittoria record della Germania sull'Argentina per 11-0, facendo registrare allora la più ampia vittoria e il più alto numero di gol realizzati in una gara nella storia del campionato mondiale di calcio femminile[4]. Ancora la Germania fu protagonista nella finale in cui batté il Brasile 2-0, concludendo il torneo senza subire reti e diventando la prima nazionale a vincere due titoli consecutivi[5].

Indice

Città e stadiModifica

Cinque stadi furono scelti per ospitare le gare della competizione[6].

QualificazioniModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Qualificazioni al campionato mondiale di calcio femminile 2007.
 
Mappa delle Nazionali qualificate


La FIFA annunciò la distribuzione dei posti per le sei federazioni per la definizione delle 16 squadre nazionali partecipanti al campionato mondiale 2007:

  • AFC (Asia): 2 posti,
  • CAF (Africa): 2 posti,
  • CONCACAF (Centro e Nord America, Caraibi): 2 posti,
  • CONMEBOL (Sud America): 2 posti,
  • OFC (Oceania): 1 posto,
  • UEFA (Europa): 5 posti,
  • nazione ospitante (Cina): 1 posto,
  • Spareggio tra AFC e CONCACAF : 1 posto.

Squadre partecipantiModifica

ArbitriModifica

SorteggioModifica

Il sorteggio dei gruppi avvenne il 22 aprile 2007 a Wuhan, dopo il completamento della fase di qualificazione[10]. La FIFA sorteggiò automaticamente la nazione ospitante e la campionessa in carica in due gironi diversi, mettendo la Cina nel gruppo D e la Germania nel gruppo A[11]. Per determinate quali squadre dovessero occupare la prima posizione nei gruppi B e C fu usata la classifica mondiale femminile della FIFA del marzo 2007[12], che vedeva la nazionale degli Stati Uniti al primo posto, la Germania seconda e la Norvegia terza[13], quindi Stati Uniti e Norvegia vennero selezionate.

In un girone non potevano affrontarsi squadre della stessa confederazione, escluse quelle della UEFA che potevano essere al massimo due per ogni gruppo. Il gruppo B venne denominato il "gruppo della morte"[14], per la presenza di tre delle cinque migliori squadre del ranking del giugno 2007, l'ultimo rilasciato prima della competizione: Stati Uniti (prima), Svezia (terza) e Corea del Nord (quinta) che, insieme alla Nigeria, furono le stesse quattro squadre che si affrontarono nel gruppo A nell'edizione del 2003, quando Stati Uniti e Svezia passarono il turno.

GruppiModifica

Gruppo A Gruppo B Gruppo C Gruppo D

  Germania
  Inghilterra
  Giappone
  Argentina

  Stati Uniti
  Svezia
  Corea del Nord
  Nigeria

  Norvegia
  Australia
  Canada
  Ghana

  Cina
  Brasile
  Danimarca
  Nuova Zelanda

ConvocazioniModifica

Fase a gironiModifica

Gruppo AModifica

Classifica finaleModifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1.   Germania 7 3 2 1 0 13 0 +13
2.   Inghilterra 5 3 1 2 0 8 3 +5
3.   Giappone 4 3 1 1 1 3 4 -1
4.   Argentina 0 3 0 0 3 1 18 -17

RisultatiModifica

Shanghai
10 settembre 2007, ore 20:00 UTC+8
Germania  11 – 0
referto
  ArgentinaHongkou Stadium (28 098 spett.)
Arbitro:   Tammy Ogston

Shanghai
11 settembre 2007, ore 20:00 UTC+8
Inghilterra  2 – 2
referto
  GiapponeHongkou Stadium (27 146 spett.)
Arbitro:   Kari Seitz


Shanghai
14 settembre 2007, ore 17:00 UTC+8
Argentina  0 – 1
referto
  GiapponeHongkou Stadium (27 730 spett.)
Arbitro:   Dagmar Damková

Shanghai
14 settembre 2007, ore 20:00 UTC+8
Germania  0 – 0
referto
  InghilterraHongkou Stadium (27 730 spett.)
Arbitro:   Jenny Palmqvist


Chengdu
18 settembre 2007, ore 20:00 UTC+8
Argentina  1 – 6
referto
  InghilterraChengdu Sports Center (30.730 spett.)
Arbitro:   Dianne Ferreira-James

Hangzhou
18 settembre 2007, ore 20:00 UTC+8
Giappone  0 – 2
referto
  GermaniaYellow Dragon Sports Center (39 817 spett.)
Arbitro:   Adriana Correa

Gruppo BModifica

Classifica finaleModifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1.   Stati Uniti 7 3 2 1 0 5 2 +3
2.   Corea del Nord 4 3 1 1 1 5 4 +1
3.   Svezia 4 3 1 1 1 3 4 -1
4.   Nigeria 1 3 0 1 2 1 4 -3

RisultatiModifica

Chengdu
11 settembre 2007, ore 17:00 UTC+8
Stati Uniti  2 – 2
referto
  Corea del NordChengdu Sports Center (35 100 spett.)
Arbitro:   Nicole Petignat

Chengdu
11 settembre 2007, ore 20:00 UTC+8
Svezia  1 – 1
referto
  NigeriaChengdu Sports Center (21 740 spett.)
Arbitro:   Niu Huijun


Chengdu
14 settembre 2007, ore 17:00 UTC+8
Stati Uniti  2 – 0
referto
  SveziaChengdu Sports Center (35 600 spett.)
Arbitro:   Gyöngyi Gaál

Chengdu
14 settembre 2007, ore 20:00 UTC+8
Corea del Nord  2 – 0
referto
  NigeriaChengdu Sports Center (35 600 spett.)
Arbitro:   Tammy Ogston


Tianjin
18 settembre 2007, ore 20:00 UTC+8
Corea del Nord  1 – 2
referto
  SveziaStadio Centro Olimpico di Tientsin (33 196 spett.)
Arbitro:   Christine Beck

Shanghai
18 settembre 2007, ore 20:00 UTC+8
Nigeria  0 – 1
referto
  Stati UnitiHongkou Stadium (6 100 spett.)
Arbitro:   Mayumi Oiwa

Gruppo CModifica

Classifica finaleModifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1.   Norvegia 7 3 2 1 0 10 4 +6
2.   Australia 5 3 1 2 0 7 4 +3
3.   Canada 4 3 1 1 1 7 4 +3
4.   Ghana 0 3 0 0 3 3 15 -12

RisultatiModifica

Hangzhou
12 settembre 2007, ore 17:00 UTC+8
Australia  4 – 1
referto
  GhanaYellow Dragon Sports Center (25 952 spett.)
Arbitro:   Adriana Correa

Hangzhou
12 settembre 2007, ore 20:00 UTC+8
Norvegia  2 – 1
referto
  CanadaYellow Dragon Sports Center (30 752 spett.)
Arbitro:   Christine Beck


Hangzhou
15 settembre 2007, ore 17:00 UTC+8
Canada  4 – 0
referto
  GhanaYellow Dragon Sports Center (33 835 spett.)
Arbitro:   Nicole Petignat

Hangzhou
15 settembre 2007, ore 20:00 UTC+8
Norvegia  1 – 1
referto
  AustraliaYellow Dragon Sports Center (33 835 spett.)
Arbitro:   Niu Huijun


Hangzhou
19 settembre 2007, ore 17:00 UTC+8
Norvegia  7 – 2
referto
  GhanaYellow Dragon Sports Center (43 817 spett.)
Arbitro:   Jennifer Bennet

Chengdu
19 settembre 2007, ore 17:00 UTC+8
Australia  2 – 2
referto
  CanadaChengdu Sports Center (29 300 spett.)
Arbitro:   Gyöngyi Gaál

Gruppo DModifica

Classifica finaleModifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1.   Brasile 9 3 3 0 0 10 0 +10
2.   Cina 6 3 2 0 1 5 6 -1
3.   Danimarca 3 3 1 0 2 4 4 0
4.   Nuova Zelanda 0 3 0 0 3 0 9 -9

RisultatiModifica

Wuhan
12 settembre 2007, ore 17:00 UTC+8
Brasile  5 – 0
referto
  Nuova ZelandaWuhan Stadium (33 500 spett.)
Arbitro:   Pannipar Kamnueng

Wuhan
12 settembre 2007, ore 14:00 UTC+8
Cina  3 – 2
referto
  DanimarcaWuhan Stadium (50 800 spett.)
Arbitro:   Dianne Ferreira-James


Wuhan
15 settembre 2007, ore 17:00 UTC+8
Danimarca  2 – 0
referto
  Nuova ZelandaWuhan Stadium (54 000 spett.)
Arbitro:   Mayumi Oiwa

Wuhan
15 settembre 2007, ore 20:00 UTC+8
Cina  0 – 4
referto
  BrasileWuhan Stadium (54 000 spett.)
Arbitro:   Jennifer Bennett


Tianjin
19 settembre 2007, ore 20:00 UTC+8
Cina  2 – 0
referto
  Nuova ZelandaStadio Centro Olimpico di Tientsin (56 208 spett.)
Arbitro:   Dagmar Damková

Hangzhou
19 settembre 2007, ore 17:00 UTC+8
Brasile  1 – 0
referto
  DanimarcaYellow Dragon Sports Center (43 817 spett.)
Arbitro:   Kari Seitz

Fase a eliminazione direttaModifica

Quarti di finale Semifinali Finale
22 settembre - Wuhan
   Germania  3
26 settembre - Tianjin
   Corea del Nord  0  
   Germania  3
23 settembre - Wuhan
     Norvegia  0  
   Norvegia  1
30 settembre - Shanghai
   Cina  0  
   Germania  2
22 settembre - Tianjin
     Brasile  0
   Stati Uniti  3
27 settembre - Hangzhou
   Inghilterra  0  
   Stati Uniti  0 Finale 3º posto
23 settembre - Tianjin
     Brasile  4  
   Brasile  3    Norvegia  1
   Australia  2      Stati Uniti  4
30 settembre - Shanghai

Quarti di finaleModifica

Wuhan
22 settembre 2007, ore 17:00 UTC+8
Germania  3 – 0
referto
  Corea del NordWuhan Sports Center Stadium (37 200 spett.)
Arbitro:   Tammy Ogston

Tianjin
22 settembre 2007, ore 20:00 UTC+8
Stati Uniti  3 – 0
referto
  InghilterraStadio Centro Olimpico di Tientsin (29 586 spett.)
Arbitro:   Jenny Palmqvist


Wuhan
23 settembre 2007, ore 17:00 UTC+8
Norvegia  1 – 0
referto
  CinaWuhan Sports Center Stadium (29 586 spett.)
Arbitro:   Gyöngyi Gaál

Tianjin
23 settembre 2007, ore 20:00 UTC+8
Brasile  3 – 2
referto
  AustraliaStadio Centro Olimpico di Tientsin (35 061 spett.)
Arbitro:   Christine Beck

SemifinaliModifica

Tianjin
26 settembre 2007, ore 20:00 UTC+8
Germania  3 – 0
referto
  NorvegiaStadio Centro Olimpico di Tientsin (53 819 spett.)
Arbitro:   Dagmar Damková


Hangzhou
27 settembre 2007, ore 20:00 UTC+8
Stati Uniti  0 – 4
referto
  BrasileYellow Dragon Sports Center (47 818 spett.)
Arbitro:   Nicole Petignat

Finale terzo postoModifica

Shanghai
30 settembre 2007, ore 17:00 UTC+8
Norvegia  1 – 4
referto
  Stati UnitiHongkou Stadium (32 068 spett.)
Arbitro:   Gyöngyi Gaál

FinaleModifica

Shanghai
30 settembre 2007, ore 20:00 UTC+8
Germania  2 – 0
referto
  BrasileHongkou Stadium (31 000 spett.)
Arbitro:   Tammy Ogston

PremiModifica

StatisticheModifica

NoteModifica

  1. ^ a b (EN) FIFA Women's World Cup 2007 Awards, su fifa.com. URL consultato il 28 luglio 2018.
  2. ^ (EN) SARS: FIFA executive decides to relocate FIFA Women's World Cup 2003, su fifa.com, 3 maggio 2003. URL consultato il 28 luglio 2018.
  3. ^ (EN) Emblem for World Cup 2007 Launched, 21 marzo 2006. URL consultato il 28 luglio 2018.
  4. ^ (EN) Soccer: Germany 11, Argentina 0, at women's World Cup, su nytimes.com, 10 settembre 2007. URL consultato il 28 luglio 2018.
  5. ^ (EN) Germany set the record straight, su fifa.com. URL consultato il 28 luglio 2018.
  6. ^ (EN) Soccer: China Set up LOC for Women's World Cup, in Xinhua News Agency, 31 agosto 2006. URL consultato il 20 dicembre 2008 (archiviato dall'url originale il 21 maggio 2011).
  7. ^ (EN) Women's World Cup Referees List, in CBS Sports, 21 giugno 2007. URL consultato il 29 settembre 2007 (archiviato dall'url originale il 4 gennaio 2013).
  8. ^ (EN) Chinese referees for Falcons' opener Women World Cup, 10 settembre 2007. URL consultato il 29 settembre 2007 (archiviato dall'url originale il 17 luglio 2011).
  9. ^ (EN) Bennett and Seitz Named to Represent U.S. Soccer as Referees at 2007 FIFA Women's World Cup, 28 luglio 2007. URL consultato il 29 settembre 2007.
  10. ^ (EN) Wuhan promises Final Draw drama, su fifa.com, 17 gennaio 2007. URL consultato il 28 luglio 2018.
  11. ^ (EN) FIFA Women's World Cup China 2007 on target, 16 ottobre 2006. URL consultato il 20 dicembre 2008.
  12. ^ (EN) FIFA Women's World Cup China 2007 on target, 2 febbraio 2007. URL consultato il 20 dicembre 2008 (archiviato dall'url originale il 1º ottobre 2007).
  13. ^ (EN) FIFA Women's World Ranking March 2007, 16 marzo 2007. URL consultato il 20 dicembre 2008.
  14. ^ (EN) U.S. women face Group of Death scenario again, 23 aprile 2007. URL consultato il 20 dicembre 2008 (archiviato dall'url originale il 25 maggio 2011).

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio