Campionato mondiale di hockey su ghiaccio femminile 2011

Campionato mondiale di hockey su ghiaccio femminile 2011
Eishockey-Weltmeisterschaften der Frauen 2011
Logo della competizione
Competizione Campionato mondiale di hockey su ghiaccio femminile
Sport Ice hockey pictogram.svg Hockey su ghiaccio
Edizione XIII
Organizzatore IIHF
Date 16 aprile - 25 aprile 2011
Luogo Svizzera Svizzera
(2 città)
Partecipanti 8
Impianto/i 2 stadi
Risultati
Vincitore Stati Uniti Stati Uniti
(4º titolo)
Secondo Canada Canada
Terzo Finlandia Finlandia
Quarto Russia Russia
Statistiche
Miglior giocatore Slovacchia Zuzana Tomčíková
Miglior marcatore Stati Uniti Hilary Knight (14 pts)
Incontri disputati 21
Gol segnati 129 (6,14 per incontro)
Pubblico 28 437
(1 354 per incontro)
Cronologia della competizione
Left arrow.svg Finlandia 2009 Stati Uniti 2012 Right arrow.svg

Il 13º Campionato mondiale di hockey su ghiaccio femminile è stato assegnato dall'International Ice Hockey Federation alla Svizzera, che lo ha ospitato a Zurigo e a Winterthur, nel periodo tra il 16 e il 25 aprile 2011. Questa è la prima volta che il paese elvetico ha ospitato la competizione, ed è la prima edizione a svolgersi nel nuovo formato ad otto squadre.[1] Nella finale gli Stati Uniti, campioni in carica, hanno sconfitto per il terzo anno consecutivo il Canada per 3-2 ai supplementari e si sono aggiudicati il quarto titolo mondiale.[2]

Campionato di gruppo AModifica

PartecipantiModifica

Al torneo prendono parte 8 squadre:

5 dall'Europa  
Finlandia
 
Russia
 
Slovacchia
 
Svezia
 
Svizzera
2 dal Nordamerica  
Canada
 
Stati Uniti
1 dall'Asia  
Kazakistan

Gironi preliminariModifica

Le otto squadre partecipanti sono state divise in due gironi da 4 cinque squadre ciascuno: le compagini che si classificano al primo posto nel rispettivo girone si qualificano direttamente alle semifinali. La seconda e la terza classifica di ciascun raggruppamento disputano invece i quarti di finale. L'ultima classificata di ogni raggruppamento infine disputa uno spareggio al meglio delle tre gare in cui la perdente viene retrocessa in Prima Divisione.

Girone AModifica

Zurigo
17 aprile 2011, ore 12:00 UTC+2
Stati Uniti  5 – 0
(0-0; 2-0; 3-0)
referto
  SlovacchiaHallenstadion (585 spett.)

Zurigo
17 aprile 2011, ore 16:00 UTC+2
Svezia  7 – 1
(3-1; 1-0; 3-0)
referto
  RussiaHallenstadion (520 spett.)

Zurigo
18 aprile 2011, ore 12:00 UTC+2
Svezia  3 – 0
(1-0; 1-0; 1-0)
referto
  SlovacchiaHallenstadion (829 spett.)

Zurigo
18 aprile 2011, ore 16:00 UTC+2
Russia  1 – 13
(0-5; 1-3; 0-5)
referto
  Stati UnitiHallenstadion (535 spett.)

Winterthur
20 aprile 2011, ore 14:00 UTC+2
Slovacchia  1 – 4
(0-1; 0-0; 1-3)
referto
  RussiaDeutweg Rink (257 spett.)

Winterthur
20 aprile 2011, ore 20:00 UTC+2
Stati Uniti  9 – 1
(4-0; 5-0; 0-1)
referto
  SveziaDeutweg Rink (748 spett.)

Pos. PG V VOT POT P GF GS DR Pt Accede a
1.   Stati Uniti 3 3 0 0 0 27 2 +25 9 Semifinali
2.   Svezia 3 2 0 0 1 11 10 +1 6 Quarti di finale
2.   Russia 3 1 0 0 2 6 21 -15 3 Quarti di finale
3.   Slovacchia 3 0 0 0 3 1 12 -11 0 Spareggio

Girone BModifica

Winterthur
16 aprile 2011, ore 16:00 UTC+2
Finlandia  5 – 3
(2-1; 2-0; 1-2)
referto
  KazakistanDeutweg Rink (634 spett.)

Winterthur
16 aprile 2011, ore 20:00 UTC+2
Canada  12 – 0
(3-0; 5-0; 4-0)
referto
  SvizzeraDeutweg Rink (2.900 spett.)

Winterthur
17 aprile 2011, ore 16:00 UTC+2
Kazakistan  0 – 7
(0-2; 0-3; 0-2)
referto
  CanadaDeutweg Rink (411 spett.)

Winterthur
17 aprile 2011, ore 20:00 UTC+2
Finlandia  1 – 2
(d.t.s.)
(1-0; 0-1; 0-0)
referto
  SvizzeraDeutweg Rink (2.117 spett.)

Winterthur
19 aprile 2011, ore 16:00 UTC+2
Canada  2 – 0
(1-0; 0-0; 1-0)
referto
  FinlandiaDeutweg Rink (614 spett.)

Winterthur
19 aprile 2011, ore 20:00 UTC+2
Svizzera  6 – 1
(3-0; 1-0; 2-1)
referto
  KazakistanDeutweg Rink (2.436 spett.)

Pos. PG V VOT POT P GF GS DR Pt Accede a
1.   Canada 3 3 0 0 0 21 0 +21 9 Semifinali
2.   Svizzera 3 1 1 0 1 8 14 -6 5 Quarti di finale
2.   Finlandia 3 1 0 1 1 6 7 -1 4 Quarti di finale
3.   Kazakistan 3 0 0 0 3 4 18 -14 0 Spareggio

Spareggio per non retrocedereModifica

Le ultime due classificate di ogni raggruppamento si sfidano al meglio delle tre gare. La perdente dello spareggio viene retrocessa in Prima Divisione.

Winterthur
22 aprile 2011, ore 20:00 UTC+2
Slovacchia  1 – 0
(0-0; 0-0; 1-0)
referto
  KazakistanDeutweg Rink (127 spett.)

Winterthur
24 aprile 2011, ore 20:00 UTC+2
Kazakistan  1 – 1
(d.t.s.)
(1-0; 0-0; 0-1; 0-0)
referto
  SlovacchiaDeutweg Rink (113 spett.)

Fase ad eliminazione direttaModifica

  Quarti di finale     Semifinali     Finali
                           
      B1    Canada 4  
  A2    Svezia 1     B3    Finlandia 1    
  B3    Finlandia 5         B1    Canada 2
      A1    Stati Uniti 3
      A1    Stati Uniti 5    
  B2    Svizzera 4     A3    Russia 1   Finale 3° posto
  A3    Russia 5   B3    Finlandia 3
  A3    Russia 2

Quarti di finaleModifica

Zurigo
22 aprile 2011, ore 16:00 UTC+2
Finlandia  1 – 5
(0-3; 0-1; 1-1)
referto
  SveziaHallenstadion (931 spett.)

Zurigo
22 aprile 2011, ore 20:00 UTC+3
Svizzera  4 – 5
(d.t.s.)
(1-0; 2-0; 1-4)
referto
  RussiaHallenstadion (4.123 spett.)

SemifinaliModifica

Zurigo
23 aprile 2011, ore 16:00 UTC+2
Canada  4 – 1
(2-1; 0-0; 2-0)
referto
  FinlandiaHallenstadion (912 spett.)

Zurigo
23 aprile 2011, ore 20:00 UTC+3
Stati Uniti  5 – 1
(2-1; 2-0; 1-0)
referto
  RussiaHallenstadion (821 spett.)

Finale per il 5º postoModifica

Zurigo
24 aprile 2011, ore 16:00 UTC+2
Svezia  2 – 2
(d.t.s.)
(2-2; 0-0; 0-0; 0-0)
referto
  SvizzeraHallenstadion (2.043 spett.)

Finale per il 3º postoModifica

Zurigo
25 aprile 2011, ore 16:00 UTC+2
Finlandia  3 – 2
(d.t.s.)
(2-0; 0-1; 0-1)
referto
  RussiaHallenstadion (2.463 spett.)

FinaleModifica

Zurigo
25 aprile 2011, ore 20:00 UTC+2
Canada  2 – 3
(d.t.s.)
(1-1; 0-1; 1-0)
referto
  Stati UnitiHallenstadion (4.318 spett.)

Classifica marcatoriModifica

Giocatrice PG G A Pt +/- MP
  Hilary Knight 5 5 9 14 +11 2
  Brianna Decker 5 4 7 11 +10 8
  Michelle Karvinen 6 4 4 8 +2 8
  Erika Holst 5 2 6 8 -2 2
  Meghan Duggan 5 4 3 7 +5 2
  Monique Lamoureux-Kolls 3 2 5 7 +3 6
  Julie Chu 5 1 6 7 +6 0
  Kendall Coyne 5 4 2 6 +9 0
  Rebecca Johnston 5 4 2 6 +5 0
  Karoliina Rantamäki 5 4 2 6 +1 4
Fonte: IIHF.com

Classifica portieriModifica

Giocatore Min TC GS SO MGS Sv%
  Noora Räty 304:05 233 10 0 1.97 95.71
  Shannon Szabados 127:48 64 3 1 1.41 95.31
  Jessica Vetter 187:48 84 4 0 1.28 95.24
  Zuzana Tomchikova 305:00 250 13 1 2.56 94.80
  Kim Martin 208:28 86 6 1 1.73 93.02
Fonte: IIHF.com

Classifica finaleModifica

Pos Squadra
1   Stati Uniti
2   Canada
3   Finlandia
4   Russia
5   Svezia
6   Svizzera
7   Slovacchia
8   Kazakistan
Promossa nel Gruppo A:   Germania
Retrocessa in Prima Divisione:   Kazakistan

RiconoscimentiModifica

Riconoscimenti individuali[3]

Premio Giocatrice
Miglior giocatrice (MVP)   Zuzana Tomchikova
Miglior portiere   Noora Räty
Miglior difensore   Meaghan Mikkelson
Miglior attaccante   Monique Lamoureux-Kolls

All-Star Team[4]

Attacco:   Hilary Knight  Michelle Karvinen  Hayley Wickenheiser
Difesa:   Meaghan Mikkelson  Caitlin Cahow
Portiere:   Zuzana Tomchikova

Prima DivisioneModifica

Il Campionato di Prima Divisione si è svolto in un unico girone all'italiana a Ravensburg, in Germania, fra l'11 e il 16 aprile 2011. In seguito al ritiro del Giappone a causa dello tsunami che ha colpito il paese, il numero delle squadre partecipanti si è ridotto a cinque.

Pos. PG V VOT POT P GF GS DR Pt
1.   Germania 4 4 0 0 0 12 2 +10 12
2.   Norvegia 4 3 0 0 1 13 7 +6 9
3.   Lettonia 4 1 0 0 3 5 7 -2 3
4.   Austria 4 1 0 0 3 6 12 -6 3
5.   Cina 4 1 0 0 3 8 16 -8 3
Promossa nel Gruppo A:   Germania
Retrocessa in Seconda Divisione:   Cina

Seconda DivisioneModifica

Il Campionato di Seconda Divisione si è svolto in un unico girone all'italiana a Caen, in Francia, fra il 4 e il 10 aprile 2011. In seguito al ritiro della Corea del Nord per motivi finanziari, i suoi incontri sono stati dichiarati come sconfitte a tavolino per 5-0.

Pos. PG V VOT POT P GF GS DR Pt
1.   Rep. Ceca 5 5 0 0 0 23 2 +21 15
2.   Francia 5 4 0 0 1 13 5 +8 12
3.   Danimarca 5 3 0 0 2 17 12 +5 9
4.   Italia 5 2 0 0 3 11 9 +2 6
5.   Regno Unito 5 1 0 0 4 10 21 -11 3
6.   Corea del Nord 5 0 0 0 5 0 25 -25 0
Promossa in Prima Divisione:   Rep. Ceca
Retrocessa in Terza Divisione:   Corea del Nord

Terza DivisioneModifica

Il Campionato di Terza Divisione si è svolto in un unico girone all'italiana a Newcastle, in Australia, fra il 1° e il 6 febbraio 2011:

Pos. PG V VOT POT P GF GS DR Pt
1.   Paesi Bassi 5 4 1 0 0 33 4 +29 14
2.   Australia 5 4 0 1 0 22 9 +13 13
3.   Ungheria 5 2 1 0 2 27 11 +16 8
4.   Slovenia 5 2 0 1 2 19 16 +3 7
5.   Croazia 5 1 0 0 4 5 29 -24 3
6.   Belgio 5 0 0 0 5 3 40 -37 0
Promossa in Seconda Divisione:   Paesi Bassi
Retrocessa in Quarta Divisione:   Belgio

Quarta DivisioneModifica

Il Campionato di Quarta Divisione si è svolto in un unico girone all'italiana a Reykjavík, in Islanda, fra il 29 marzo e il 4 aprile 2011:

Pos. PG V VOT POT P GF GS DR Pt
1.   Nuova Zelanda 4 4 0 0 0 20 6 +14 12
2.   Corea del Sud 4 3 0 0 1 15 6 +9 9
3.   Islanda 4 2 0 0 2 10 10 0 6
4.   Romania 4 1 0 0 3 9 15 -6 3
5.   Sudafrica 4 0 0 0 4 4 21 -17 0
Promossa in Terza Divisione:   Nuova Zelanda
Retrocessa in Quinta Divisione:   Sudafrica

Quinta DivisioneModifica

Il Campionato di Quinta Divisione si è svolto in un unico girone all'italiana a Sofia, in Bulgaria, fra il 14 e il 20 marzo 2011:

Pos. PG V VOT POT P GF GS DR Pt
1.   Polonia 4 3 1 0 0 61 4 +57 11
2.   Spagna 4 3 0 1 0 32 5 +27 10
3.   Bulgaria 4 2 0 0 2 5 27 -22 6
4.   Turchia 4 1 0 0 3 4 23 -19 3
5.   Irlanda 4 0 0 0 4 0 43 -43 0
Promossa in Quarta Divisione:   Polonia
Retrocessa dalla Quarta Divisione:   Sudafrica

NoteModifica

  1. ^ (EN) Il mondiale femminile torna ad otto squadre[collegamento interrotto], International Ice Hockey Federation, 24-03-2011. URL consultato il 05-08-2010.
  2. ^ (EN) Andrew Podknies, USA wins women's gold, International Ice Hockey Federation, 12-04-2011. URL consultato il 26-04-2011 (archiviato dall'url originale il 30 aprile 2011).
  3. ^ (EN) Directorate Awards (PDF), International Ice Hockey Federation, 25-04-2011. URL consultato il 26-04-2011.
  4. ^ (EN) All-Star Team (PDF), International Ice Hockey Federation, 25-04-2011. URL consultato il 26-04-2011.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Hockey su ghiaccio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di hockey su ghiaccio