Apri il menu principale

Campionato mondiale di hockey su ghiaccio maschile 2010

Campionato mondiale di hockey su ghiaccio maschile 2010
Eishockey-Weltmeisterschaft 2010
Logo della competizione
Competizione Campionato mondiale di hockey su ghiaccio
Sport Ice hockey pictogram.svg Hockey su ghiaccio
Edizione LXXIV
Organizzatore IIHF
Date dal 7 maggio
al 23 maggio 2010
Luogo Germania Germania
(3 città)
Partecipanti 16
Impianto/i 3 stadi
Risultati
Vincitore Rep. Ceca Rep. Ceca
(6º titolo)
Secondo Russia Russia
Terzo Svezia Svezia
Quarto Germania Germania
Statistiche
Miglior giocatore Germania Dennis Endras
Miglior marcatore Russia Il'ja Koval'čuk (12 pts)
Incontri disputati 56
Gol segnati 277 (4,95 per incontro)
Pubblico 548 788
(9 800 per incontro)
Cronologia della competizione
Left arrow.svg Svizzera 2009 Slovacchia 2011 Right arrow.svg

Il 74º Campionato mondiale di hockey su ghiaccio è stato assegnato dall'International Ice Hockey Federation alla Germania, che lo ha ospitato a Colonia, a Mannheim e a Gelsenkirchen nel periodo tra il 7 e il 23 maggio 2010. È la settima volta che la Germania ha ospitato la fase finale del torneo dopo le edizioni del 1936, 1955, 1975, 1983, 1993 e 2001. Proprio grazie all'assegnazione dei mondiali la nazionale tedesca ha evitato la retrocessione dal Gruppo A alla I Divisione nel corso del campionato mondiale 2009.

La nazionale russa era la detentrice del titolo, in virtù dei due successi consecutivi ottenuti nel 2008 e nel 2009.

Il torneo è stato vinto dalla Repubblica Ceca, la quale ha conquistato il suo sesto titolo sconfiggendo in finale proprio la Russia per 2–1. La Svezia sconfiggendo la Germania per 3-1 ha ottenuto la medaglia di bronzo.

Il campionato mondiale 2010 risulta l'evento IIHF più visto della storia, con una audience stimata di oltre 650 milioni di spettatori in oltre 100 nazioni.[1] Considerevole inoltre è stato il successo di pubblico presente nei palazzetti del ghiaccio, secondo in assoluto dietro soltanto a quello del Campionato mondiale 2004: 548.788 tifosi nel 2010 contro i 552.097 nel 2004 in Repubblica Ceca.

Indice

Scelta della sedeModifica

Le quattro nazioni, tutte europee, che avevano ufficialmente dichiarato il proprio interesse nell'organizzazione della competizione erano state (in ordine alfabetico):

La Slovacchia e la Svezia si ritirarono immediatamente dalla competizione per concentrarsi sull'organizzazione del campionato mondiale del 2011. La Slovacchia avrebbe in seguito vinto la votazione per l'organizzazione dell'edizione del 2011, mentre la Svezia, nazione vincente per il 2012, scelse di organizzare congiuntamente le edizioni del 2012 e del 2013 con la Finlandia. La Bielorussia ottenne l'organizzazione dei mondiali nel 2014.[2]

Dopo un turno di votazioni la nazione vincitrice fu annunciata il 15 maggio 2005 dal presidente della IIHF René Fasel in occasione del congresso annuale della IIHF presso la sede di Zurigo, in Svizzera. Le città bielorusse di Minsk e Žodzina ricevettero 18 voti contro gli 89 della Germania, proclamata nazione organizzatrice del campionato mondiale 2010.[3]

Risultati della votazioneModifica

Nazione Voti
  Germania 89
  Bielorussia 18
  •   Slovacchia ritiratasi prima del congresso per la votazione per il 2010, rimandata al 2011.
  •   Svezia ritiratasi prima della votazione per il 2010, rimandata al 2011.

StadiModifica

La Lanxess Arena di Colonia, costruita nel 1998, ospita le partite casalinghe del Kölner Haie, squadra che milita nella Deutsche Eishockey Liga e ha una capienza per le partite di hockey di 18.500 posti. La SAP Arena di Mannheim invece è stata costruita nel 2005 e ospita le partite casalinghe dell'Adler Mannheim, altra squadra della Deutsche Eishockey Liga e ha una capienza di 13.600 posti. La Veltins Arena di Gelsenkirchen invece è solitamente utilizzata come terreno di gioco dalla squadra calcistica dello Schalke 04, la quale milita in Bundesliga, ma in occasione del match inaugurale dei campionati mondiale fra Germania e Stati Uniti è stata riadattata a palazzetto del ghiaccio con una capienza pari a 77.803 spettatori, nuovo guinness dei primati quale partita di hockey su ghiaccio con il maggior numero di spettatori.[4] Alla partita, conclusasi a sorpresa con la vittoria dei tedeschi per 2-1 all'overtime, era presente anche il Presidente federale della Germania Horst Köhler, insieme ad altri esponenti politici. L'11 dicembre dello stesso anno l'incontro fra Michigan State University e University of Michigan ha registrato l'incredibile numero di 113.411 spettatori, superando di oltre trentamila persone il primato stabilito in Germania.

Colonia
Sedi del Campionato mondiale di hockey su ghiaccio maschile 2010
Mannheim
Lanxess Arena SAP Arena
Capienza: 18.500 Capienza: 13.600
   
Gelsenkirchen
Veltins Arena
Capienza: 76.152
 

PartecipantiModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Convocazioni per il campionato mondiale di hockey su ghiaccio maschile 2010.

Al torneo prendono parte 16 squadre:

13 dall'Europa  
Bielorussia
 
Danimarca
 
Finlandia
 
Francia
 
Germania
 
Italia
(Promossa dalla I divisione)
 
Lettonia
 
Norvegia
 
Rep. Ceca
 
Russia
 
Slovacchia
 
Svezia
 
Svizzera
2 dal Nordamerica  
Canada
 
Stati Uniti
1 dall'Asia  
Kazakistan
(Promosso dalla I divisione)

RaggruppamentiModifica

I gruppi del turno preliminare sono stati stabiliti in base alla Classifica mondiale IIHF stilata al termine del Campionato mondiale di hockey su ghiaccio 2009:

Gruppo A
(Colonia)
Gruppo B
(Mannheim)
Gruppo C
(Mannheim)
Gruppo D
(Colonia)
  Russia (1)   Canada (2)   Svezia (3)   Finlandia (4)
  Bielorussia (8)   Svizzera (7)   Rep. Ceca (6)   Stati Uniti (5)
  Slovacchia (9)   Lettonia (10)   Norvegia (11)   Germania (12)
  Kazakistan (18)   Italia (15)   Francia (14)   Danimarca (13)

* Tra parentesi è indicata la posizione nel Ranking IIHF.

Gironi preliminariModifica

Girone AModifica

Colonia
9 maggio 2010, ore 16:15 UTC+2
Bielorussia  5 – 2
(0-0; 2-2; 3-0)
referto
  KazakistanLanxess Arena (6.125 spett.)

Colonia
9 maggio 2010, ore 20:15 UTC+2
Slovacchia  1 – 3
(0-1; 0-1; 1-1)
referto
  RussiaLanxess Arena (18.522 spett.)

Colonia
11 maggio 2010, ore 16:15 UTC+2
Russia  4 – 1
(1-0; 2-0; 1-1)
referto
  KazakistanLanxess Arena (9.274 spett.)

Colonia
11 maggio 2010, ore 20:15 UTC+2
Bielorussia  2 – 4
(2-0; 0-2; 0-2)
referto
  SlovacchiaLanxess Arena (8.862 spett.)

Colonia
13 maggio 2010, ore 16:15 UTC+2
Russia  3 – 1
(1-0; 2-0; 0-1)
referto
  BielorussiaLanxess Arena (17.540 spett.)

Colonia
13 maggio 2010, ore 20:15 UTC+2
Kazakistan  1 – 5
(0-1; 0-2; 1-2)
referto
  SlovacchiaLanxess Arena (13.556 spett.)

Pos. PG V VOT POT P GF GS DR Pt
1.   Russia 3 3 0 0 0 10 3 +7 9
2.   Slovacchia 3 2 0 0 1 10 6 +4 6
3.   Bielorussia 3 1 0 0 2 8 9 -1 3
4.   Kazakistan 3 0 0 0 3 4 14 -10 0

Girone BModifica

Mannheim
8 maggio 2010, ore 16:15 UTC+2
Canada  5 – 1
(2-1; 2-0; 1-0)
referto
  ItaliaSAP Arena (7.912 spett.)

Mannheim
8 maggio 2010, ore 20:15 UTC+2
Svizzera  3 – 1
(1-0; 1-0; 1-1)
referto
  LettoniaSAP Arena (7.089 spett.)

Mannheim
10 maggio 2010, ore 16:15 UTC+2
Svizzera  3 – 0
(0-0; 1-0; 2-0)
referto
  ItaliaSAP Arena (5.971 spett.)

Mannheim
10 maggio 2010, ore 20:15 UTC+2
Lettonia  1 – 6
(0-2; 0-4; 1-0)
referto
  CanadaSAP Arena (8.862 spett.)

Mannheim
12 maggio 2010, ore 16:15 UTC+2
Italia  2 – 5
(1-1; 0-1; 1-3)
referto
  LettoniaSAP Arena (4.029 spett.)

Mannheim
12 maggio 2010, ore 20:15 UTC+2
Canada  1 – 4
(1-2; 0-1; 0-1)
referto
  SvizzeraSAP Arena (12.500 spett.)

Pos. PG V VOT POT P GF GS DR Pt
1.   Svizzera 3 3 0 0 0 10 2 +8 9
2.   Canada 3 2 0 0 1 12 6 +6 6
3.   Lettonia 3 1 0 0 2 7 11 -4 3
4.   Italia 3 0 0 0 3 3 13 -10 0

Girone CModifica

Mannheim
9 maggio 2010, ore 16:15 UTC+2
Rep. Ceca  6 – 2
(2-0; 2-0; 2-2)
referto
  FranciaSAP Arena (3.132 spett.)

Mannheim
9 maggio 2010, ore 20:15 UTC+2
Norvegia  2 – 5
(0-2; 1-0; 1-3)
referto
  SveziaSAP Arena (5.022 spett.)

Mannheim
11 maggio 2010, ore 16:15 UTC+2
Rep. Ceca  2 – 3
(0-1; 1-1; 1-1)
referto
  NorvegiaSAP Arena (2.256 spett.)

Mannheim
11 maggio 2010, ore 20:15 UTC+2
Svezia  3 – 2
(1-0; 2-0; 0-2)
referto
  FranciaSAP Arena (3.268 spett.)

Mannheim
13 maggio 2010, ore 16:15 UTC+2
Francia  1 – 5
(1-0; 0-1; 0-4)
referto
  NorvegiaSAP Arena (4.403 spett.)

Mannheim
13 maggio 2010, ore 20:15 UTC+2
Svezia  1 – 2
(0-1; 1-1; 0-0)
referto
  Rep. CecaSAP Arena (12.500 spett.)

Pos. PG V VOT POT P GF GS DR Pt
1.   Svezia 3 2 0 0 1 9 6 +3 6
2.   Rep. Ceca 3 2 0 0 1 10 6 +4 6
3.   Norvegia 3 2 0 0 1 10 8 +2 6
4.   Francia 3 0 0 0 3 5 14 -9 0

Girone DModifica

Gelsenkirchen
7 maggio 2010, ore 20:15 UTC+2
Germania  2 – 1
(d.t.s.)
(0-0; 0-1; 1-0)
referto
  Stati UnitiVeltins-Arena (77.803 spett.)

Colonia
8 maggio 2010, ore 20:15 UTC+2
Finlandia  1 – 4
(1-2; 0-1; 0-1)
referto
  DanimarcaLanxess Arena (11.452 spett.)

Colonia
10 maggio 2010, ore 16:15 UTC+2
Stati Uniti  1 – 2
(d.t.s.)
(0-0; 1-1; 0-0)
referto
  DanimarcaLanxess Arena (8.985 spett.)

Colonia
10 maggio 2010, ore 20:15 UTC+2
Germania  0 – 1
(0-0; 0-1; 0-0)
referto
  FinlandiaLanxess Arena (18.654 spett.)

Colonia
12 maggio 2010, ore 16:15 UTC+2
Danimarca  1 – 3
(1-0; 0-1; 0-2)
referto
  GermaniaLanxess Arena (18.623 spett.)

Colonia
12 maggio 2010, ore 20:15 UTC+2
Finlandia  3 – 2
(0-1; 1-0; 2-1)
referto
  Stati UnitiLanxess Arena (17.633 spett.)

Pos. PG V VOT POT P GF GS DR Pt
1.   Finlandia 3 2 0 0 1 5 6 -1 6
2.   Germania 3 1 1 0 1 5 3 +2 5
3.   Danimarca 3 1 1 0 1 7 5 +2 5
4.   Stati Uniti 3 0 0 2 1 4 7 -3 2

Seconda faseModifica

Le prime tre squadre di ogni gruppo preliminare avanzano alla seconda fase. Le dodici squadre vengono divise successivamente in due gruppi:le squadre dai gruppi A e D confluiscono nel Gruppo E, mentre le squadre dei gruppi B e C nel Gruppo F.

Ogni squadra conserva i punti ottenuti con le altre due squadre qualificate del proprio girone. In questa fase affrontano le altre tre squadre provenienti dall'altro girone preliminare.[5]

Le prime quattro squadre dei gruppi E ed F accedono alla fase a eliminazione diretta.

Girone EModifica

Colonia
14 maggio 2010, ore 20:15 UTC+2
Slovacchia  0 – 6
(0-6; 0-0; 0-0)
referto
  DanimarcaLanxess Arena (4.442 spett.)

Colonia
14 maggio 2010, ore 20:15 UTC+2
Finlandia  2 – 0
(0-0; 2-0; 0-0)
referto
  BielorussiaLanxess Arena (5.273 spett.)

Colonia
15 maggio 2010, ore 20:15 UTC+2
Russia  3 – 2
(1-0; 1-1; 1-1)
referto
  GermaniaLanxess Arena (18.343 spett.)

Colonia
16 maggio 2010, ore 16:15 UTC+2
Danimarca  1 – 6
(0-2; 1-1; 0-3)
referto
  RussiaLanxess Arena (5.789 spett.)

Colonia
16 maggio 2010, ore 20:15 UTC+2
Germania  1 – 2
(d.t.s.)
(0-1; 0-0; 1-0)
referto
  BielorussiaLanxess Arena (11.748 spett.)

Colonia
17 maggio 2010, ore 16:15 UTC+2
Finlandia  5 – 2
(0-0; 3-0; 2-2)
referto
  SlovacchiaLanxess Arena (3.474 spett.)

Colonia
17 maggio 2010, ore 20:15 UTC+2
Bielorussia  2 – 1
(0-1; 1-0; 1-0)
referto
  DanimarcaLanxess Arena (3.257 spett.)

Colonia
18 maggio 2010, ore 16:15 UTC+2
Slovacchia  1 – 2
(0-1; 1-1; 0-0)
referto
  GermaniaLanxess Arena (15.137 spett.)

Colonia
18 maggio 2010, ore 20:15 UTC+2
Russia  5 – 0
(1-0; 2-0; 2-0)
referto
  FinlandiaLanxess Arena (11.687 spett.)

Pos. PG V VOT POT P GF GS DR Pt
1.   Russia 5 5 0 0 0 20 5 +15 15
2.   Finlandia 5 3 0 0 2 9 11 -2 9
3.   Germania 5 2 0 1 2 8 8 0 7
3.   Danimarca 5 2 0 0 3 13 12 +1 6
5.   Bielorussia 5 1 1 0 3 7 11 -4 5
6.   Slovacchia 5 1 0 0 4 8 18 -10 3

Girone FModifica

Mannheim
14 maggio 2010, ore 16:15 UTC+2
Canada  12 – 1
(1-1; 7-0; 4-0)
referto
  NorvegiaSAP Arena (2.670 spett.)

Mannheim
14 maggio 2010, ore 20:15 UTC+2
Svezia  4 – 2
(3-1; 0-0; 1-1)
referto
  LettoniaSAP Arena (3.078 spett.)

Mannheim
15 maggio 2010, ore 20:15 UTC+2
Svizzera  3 – 2
(2-0; 1-2; 0-0)
referto
  Rep. CecaSAP Arena (7.206 spett.)

Mannheim
16 maggio 2010, ore 16:15 UTC+2
Lettonia  5 – 0
(0-0; 0-0; 5-0)
referto
  NorvegiaSAP Arena (1.925 spett.)

Mannheim
16 maggio 2010, ore 20:15 UTC+2
Svezia  3 – 1
(1-0; 2-0; 0-1)
referto
  CanadaSAP Arena (4.289 spett.)

Mannheim
17 maggio 2010, ore 16:15 UTC+2
Norvegia  3 – 2
(3-1; 0-0; 0-1)
referto
  SvizzeraSAP Arena (1.896 spett.)

Mannheim
17 maggio 2010, ore 20:15 UTC+2
Rep. Ceca  3 – 1
(0-0; 2-0; 1-1)
referto
  LettoniaSAP Arena (3.354 spett.)

Mannheim
18 maggio 2010, ore 16:15 UTC+2
Canada  2 – 3
(1-1; 0-2; 1-0)
referto
  Rep. CecaSAP Arena (6.466 spett.)

Mannheim
18 maggio 2010, ore 20:15 UTC+2
Svizzera  0 – 5
(0-1; 0-2; 0-2)
referto
  SveziaSAP Arena (5.757 spett.)

Pos. PG V VOT POT P GF GS DR Pt
1.   Svezia 5 4 0 0 1 13 7 +6 12
2.   Svizzera 5 3 0 0 2 12 12 0 9
3.   Rep. Ceca 5 3 0 0 2 12 10 +2 9
4.   Canada 5 2 0 0 3 22 12 +10 6
5.   Norvegia 5 2 0 0 3 9 26 -15 6
6.   Lettonia 5 1 0 0 4 10 16 -6 3

Girone per non retrocedereModifica

Girone GModifica

Colonia
15 maggio 2010, ore 16:15 UTC+2
Stati Uniti  10 – 0
(4-0; 5-0; 1-0)
referto
  KazakistanLanxess Arena (4.529 spett.)

Mannheim
15 maggio 2010, ore 16:15 UTC+2
Italia  1 – 2
(0-1; 0-0; 1-1)
referto
  FranciaSAP Arena (3.173 spett.)

Colonia
16 maggio 2010, ore 12:15 UTC+2
Francia  0 – 4
(0-0; 0-2; 0-2)
referto
  Stati UnitiLanxess Arena (4.325 spett.)

Mannheim
16 maggio 2010, ore 12:15 UTC+2
Italia  2 – 1
(0-0; 0-0; 2-1)
referto
  KazakistanSAP Arena (1.934 spett.)

Colonia
18 maggio 2010, ore 12:15 UTC+2
Stati Uniti  2 – 2
(d.t.s.)
(1-0; 0-1; 1-1; 1-1)
referto
  ItaliaLanxess Arena (5.864 spett.)

Mannheim
18 maggio 2010, ore 12:15 UTC+2
Kazakistan  3 – 5
(2-3; 0-1; 1-1)
referto
  FranciaSAP Arena (7.845 spett.)

Pos. PG V VOT POT P GF GS DR Pt
1.   Stati Uniti 3 2 1 0 0 17 2 +15 8
2.   Francia 3 2 0 0 1 7 8 -1 6
3.   Italia 3 1 0 1 1 5 6 -1 4
4.   Kazakistan 3 0 0 0 3 4 17 -13 0

Fase ad eliminazione direttaModifica

  Quarti di finale Semifinale Finale
                           
  E1    Russia 5  
F4    Canada 2  
  E1    Russia 2  
  E3    Germania 1  
F2    Svizzera 0
E3    Germania 1  
  E1    Russia 1
  F3    Rep. Ceca 2
F1    Svezia 4  
E4    Danimarca 2  
F1    Svezia 2
Finale per il 3º posto
  F3    Rep. Ceca 3  
E2    Finlandia 1 F1    Svezia 3
  F3    Rep. Ceca 2   E3    Germania 1

Quarti di finaleModifica

Colonia
20 maggio 2010, ore 16:15 UTC+2
Finlandia  1 – 1
(d.t.s.)
(1-0; 0-0; 0-1; 0-0)
referto
  Rep. CecaLanxess Arena (9.258 spett.)

Mannheim
20 maggio 2010, ore 16:15
Svezia  4 – 2
(1-0; 2-1; 1-1)
referto
  DanimarcaSAP Arena (3.487 spett.)

Colonia
20 maggio 2010, ore 20:15 UTC+2
Russia  5 – 2
(1-0; 2-0; 2-2)
referto
  CanadaLanxess Arena (12.274 spett.)

Mannheim
20 maggio 2010, ore 20:15
Svizzera  0 – 1
(0-0; 0-1; 0-0)
referto
  GermaniaSAP Arena (12.500 spett.)

SemifinaliModifica

Colonia
22 maggio 2010, ore 14:00 UTC+2
Svezia  2 – 2
(d.t.s.)
(1-1; 1-0; 0-1; 0-0)
referto
  Rep. CecaLanxess Arena (13.437 spett.)

Colonia
22 maggio 2010, ore 18:00 UTC+2
Russia  2 – 1
(0-1; 1-0; 1-0)
referto
  GermaniaLanxess Arena (18.734 spett.)

Finale per il 3º postoModifica

Colonia
23 maggio 2010, ore 16:15 UTC+2
Svezia  3 – 1
(1-0; 0-1; 2-0)
referto
  GermaniaLanxess Arena (15.873 spett.)

FinaleModifica

Colonia
23 maggio 2010, ore 20:30 UTC+2
Russia  1 – 2
(0-1; 0-1; 1-0)
referto
  Rep. CecaLanxess Arena (19.132 spett.)

Classifica marcatoriModifica

Giocatore PG G A Pt +/- MP
  Il'ja Koval'čuk 9 2 10 12 +8 2
  Brandon Dubinsky 6 3 7 10 +3 2
  Magnus Pääjärvi-Svensson 9 5 4 9 +8 2
  Ray Whitney 7 2 6 8 0 0
  John Tavares 7 7 0 7 +2 6
  Pavel Dacjuk 6 6 1 7 +6 0
  Evgenij Malkin 5 5 2 7 +6 10
  Matt Duchene 7 4 3 7 +5 0
  Maksim Afinogenov 9 3 4 7 +7 18
  Jaromír Jágr 9 3 4 7 +1 12
  Jakub Klepiš 9 3 4 7 -1 8

Fonte: IIHF.com

Classifica portieriModifica

Giocatore Min TC GS SO MGS Sv%
  Dennis Endras 364:06 181 7 1 1.15 96,13
  Semën Varlamov 297:53 135 7 1 1.41 95.07
  Daniel Bellissimo 263:51 172 9 0 2.05 94.77
  Tomáš Vokoun 496:27 234 13 0 1.57 94.44
  Andrėj Mezin 183:57 104 6 0 1.96 94.23

Fonte: IIHF.com

Classifica finaleModifica

Campioni del mondo di hockey su ghiaccio 2010
 
Rep. Ceca
6º titolo

Il piazzamento finale è stabilito dai seguenti criteri:

  • Posizioni dal 1º al 4º posto: i risultati della finale e della finale per il 3º posto
  • Posizioni dal 5º all'8º posto (squadre perdenti ai quarti di finale): il piazzamento nel girone della seconda fase; in caso di parità, i punti raccolti nel girone della seconda fase; in caso di ulteriore parità, la differenza reti nel girone della seconda fase.
  • Posizioni dal 9º al 12º posto (5º e 6º classificati nei gironi della seconda fase): il piazzamento nel girone della seconda fase; in caso di parità, i punti raccolti nel girone della seconda fase; in caso di ulteriore parità, la differenza reti nel girone della seconda fase.
  • Posizioni dal 13º al 16º posto (girone per non retrocedere): il piazzamento nel girone G
Promosse nel Gruppo A:   Austria   Slovenia
Retrocesse in Prima Divisione:   Italia   Kazakistan

RiconoscimentiModifica

 
Festeggiamenti per la nazionale ceca a Praga.

Riconoscimenti individuali[6]

Premio Giocatore
Miglior giocatore (MVP)   Dennis Endras
Miglior portiere   Dennis Endras
Miglior difensore   Petteri Nummelin
Miglior attaccante   Pavel Dacjuk

All-Star Team[7]

Attacco:   Pavel Dacjuk  Evgenij Malkin  Magnus Pääjärvi-Svensson
Difesa:   Petteri Nummelin  Christian Ehrhoff
Portiere:   Dennis Endras

NoteModifica

  1. ^ (EN) New info on hockey summit, IIHF.com. URL consultato il 23-05-2010 (archiviato dall'url originale il 29 giugno 2011).
  2. ^ (EN) Stockholm the city in 2012 & 2013, IIHF.com, 24-06-2009. URL consultato il 02-02-2012 (archiviato dall'url originale il 30 agosto 2011).
  3. ^ (EN) Germany awarded 2010 IIHF World Championship, eishockey.org, 15-05-2005. URL consultato il 02-02-2012 (archiviato dall'url originale il 25 luglio 2011).
  4. ^ (EN) Alan Adams, Vittoria storica per la Germania[collegamento interrotto], IIHF.com, 07-05-2010. URL consultato il 15-05-2010.
  5. ^ (EN) Formato & Regolamenti, IIHF.com. URL consultato il 16-05-2010.
  6. ^ (EN) Directorate Awards, IIHF.com, 23-05-2010. URL consultato il 24-05-2010 (archiviato dall'url originale il 29 giugno 2011).
  7. ^ (EN) All-Star Team, IIHF.com, 23-05-2010. URL consultato il 24-05-2010 (archiviato dall'url originale il 29 giugno 2011).

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Hockey su ghiaccio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di hockey su ghiaccio