Apri il menu principale

Capannelle (zona di Roma)

diciottesima zona dell'Agro Romano
Z. XVIII Capannelle
Roma-stefer-sl-roma-via-590238.jpg
Tram STEFER a Capannelle, 1970
StatoItalia Italia
RegioneLazio Lazio
ProvinciaRoma Roma
CittàRoma-Stemma.png Roma Capitale
CircoscrizioneMunicipio Roma VII
Data istituzione13 settembre 1961[1]
Codice418
Superficie3,9287 km²
Abitanti7 949 ab.[2] (2016)
Densità2 023,32 ab./km²
Mappa dei quartieri di

Coordinate: 41°49′56″N 12°34′37.3″E / 41.832223°N 12.577028°E41.832223; 12.577028

Capannelle è la diciottesima zona di Roma nell'Agro Romano, indicata con Z. XVIII.

La zona prende il nome da due casali già capanne situate a cavallo della via Appia.

Indice

Geografia fisicaModifica

TerritorioModifica

Si trova nell'area sud-est della città, a ridosso ed internamente al Grande Raccordo Anulare, fra la via Tuscolana a nord-est e la via Appia Nuova a sud-ovest.

La zona confina:

Monumenti e luoghi d'interesseModifica

Architetture civiliModifica

Architetture religioseModifica

 
La chiesetta di san Giovanni Battista all'Osteria del Curato
Chiesa rettoria della parrocchia di San Raimondo Nonnato.
Parrocchia eretta il 30 settembre 1964 con il decreto del cardinale vicario Clemente Micara "Paterna sollicitudine".

Siti archeologiciModifica

CulturaModifica

Geografia antropicaModifica

UrbanisticaModifica

Nel territorio della zona Capannelle si estendono le zone urbanistiche 10E Lucrezia Romana e 10C Quarto Miglio.

FrazioniModifica

Del territorio di Capannelle fa parte la frazione di Osteria del Curato.

Infrastrutture e trasportiModifica

  È raggiungibile dalle stazioni Cinecittà e Anagnina.
 
Il vecchio capolinea STEFER all'ippodromo Capannelle (1984)

La zona è servita dalla stazione di Capannelle, posto lungo la Roma-Cassino-Napoli e servita dalle relazioni regionali denominate FL4 e FL6 svolte da Trenitalia nell'ambito del contratto di servizio stipulato con la Regione Lazio.

Fino al 1978 le Capannelle sono state unite a via Giovanni Amendola, nei pressi della stazione Termini, da una linea tranviaria della STEFER, poi divenuta ACOTRAL. Questa linea era la tratta urbana della tranvia dei Castelli, soppressa nel percorso extraurbano oltre le Capannelle già nel 1965. I ruderi dell'edificio capolinea tranviario e delle scale di accesso, situati accanto all'ippodromo, sono rimasti a vista sino alla fine degli anni '80.

SportModifica

La zona è rappresentata nello sport dal Capannelle Calcio, la cui prima squadra milita in Seconda Categoria e, nel cricket, dal Capannelle Cricket Club.

Impianti sportiviModifica

NoteModifica

  1. ^ Delibera del Commissario Straordinario n. 2453 del 13 settembre 1961.
  2. ^ Roma Capitale - Roma Statistica. Popolazione iscritta in anagrafe al 31 dicembre 2016 per suddivisione toponomastica.
  3. ^ Separata da via Tuscolana, nel tratto da via delle Capannelle al GRA.
  4. ^ Separata dal Grande Raccordo Anulare, nel tratto da via Tuscolana fino all'altezza di via Lucrezia Romana.
  5. ^ Separata dal Grande Raccordo Anulare, nel tratto dall'altezza di via Lucrezia Romana a via Appia Nuova.
  6. ^ Separata da via Appia Nuova, nel tratto dal GRA a via delle Capannelle.
  7. ^ Separato da via delle Capannelle, nel tratto da via Appia Nuova a via Tuscolana.
  8. ^ Marina De Franceschini, cap. 82. Villa di via Lucrezia Romana, pp. 237-239.
  9. ^ Marina De Franceschini, cap. 75. Villa della via Tuscolana, dei Sette Bassi, pp. 209-214.

BibliografiaModifica

  • Marina De Franceschini, Ville dell'Agro romano, Roma, L'Erma di Bretschneider, 2005, ISBN 978-88-8265-311-8.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Roma: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Roma