Caprifico di Torrecchia

Caprifico di Torrecchia
Localizzazione
StatoItalia Italia
ComuneCisterna di Latina-Stemma.png Cisterna di Latina
Scavi
Data scoperta1968
ArcheologoPaola Brandizzi Vittucci
Mappa di localizzazione

Coordinate: 41°36′51.51″N 12°49′40.36″E / 41.614308°N 12.827878°E41.614308; 12.827878

Caprifico di Torrecchia è un sito archeologico che si trova in località Le Querce nei pressi di Cisterna di Latina.

Area archeologicaModifica

Dall'area archeologica di Caprifico di Torrecchia sono emersi numerosi reperti, trafugati tra il 1960 e il 1990, sparsi in diversi musei internazionali, che una volta recuperati, hanno permesso di ricostruire il tetto fittile largo 12 metri, riferibili ad un tempio datato tra il 530 e il 520 a.C..[1]

Il ritrovamento di questo tempio, e successivi rilievi fotografici aerei che potrebbero aver identificato un abitato esteso per 37 ettari,[2] oltre che la posizione geografica congruente con le fonti storiche, hanno spinto alcuni studiosi a ipotizzare che in quest'area si trovasse la città scomparsa di Suessa Pometia.[3]

Il Museo della Città e del Territorio di Cori espone oltre duecento di reperti fittili attribuiti al tempio, trafugati da ignoti e poi restituiti dall'Ashmolean Museum di Oxford e dal Museo di antichità di Basilea e collezione Ludwig di Basilea.[4]

NoteModifica

  1. ^ THE AGE OF TARQUINIUS SUPERBUS CENTRAL ITALY IN THE LATE 6TH CENTURY BC, capitolo Apiolae, Pometia e Cora, Domenico Palombi
  2. ^ P. Brandizzi Vittucci, Cora, Forma Italiae I, V, Roma 1968. pp. 137-140
  3. ^ Il tempio arcaico di Caprifico di Torrecchia (Cisterna di Latina). I materiali e il contesto,Palombi Domenico, 2010.
  4. ^ Il tempio arcaico di Caprifico di Torrecchia (Cisterna di Latina). I materiali e il contesto, su arborsapientiae.com.

BibliografiaModifica

  • Domenico Palombi, Il tempio arcaico di Caprifico di Torrecchia (Cisterna di Latina). I materiali e il contesto, 2010, ISBN 978-88-7140-441-7
  • Lorenzo Quilici, Caprificio di Cisterna di Latina. Una città arcaica nella pianura pontina., Ocnus 12, 2004.