Carbonato di bario

composto chimico
Carbonato di bario
Uhličitan barnatý.JPG
Nome IUPAC
Triossocarbonato di bario[1]
Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolareBaCO3
Massa molecolare (u)197,34 g/mol
Aspettosolido bianco
Numero CAS513-77-9
Numero EINECS208-167-3
PubChem10563
SMILES
[Ba+2].[O-]C([O-])=O
Proprietà chimico-fisiche
Densità (g/cm3, in c.s.)4,43 (20 °C)
Indice di rifrazione1,676
Solubilità in acqua16 mg/L (8.8 °C)
22 mg/L (18 °C)
24 mg/L (20 °C)
24 mg/L (24.2 °C)[2]
Costante di solubilità a 298 °C K1,17×10−9
Temperatura di fusione811 °C
Temperatura di ebollizione1450 °C
Proprietà termochimiche
ΔfH0 (kJ·mol−1)-1219[3]
ΔfG0 (kJ·mol−1)-1139[2]
S0m(J·K−1mol−1)112[3]
C0p,m(J·K−1mol−1)85,35[2]
Proprietà tossicologiche
LD50 (mg/kg)418 (orale, ratti)
Indicazioni di sicurezza
Punto di fiammanon infiammabile
Simboli di rischio chimico
irritante
attenzione
Frasi H302
Consigli P---[4]

Il carbonato di bario è un composto inorganico con formula BaCO3 ed è il sale di bario dell'acido carbonico. Come la maggior parte dei carbonati di metalli alcalino terrosi, è un sale bianco poco solubile in acqua. Si presenta come il minerale noto come witherite, un minerale piuttosto raro. Da un punto di vista commerciale, è uno dei più importanti composti di bario[5].

PreparazioneModifica

Il carbonato di bario è prodotto commercialmente da solfuro di bario (BaS) trattato con carbonato di sodio (Na2CO3) a 60-70 °C (metodo con carbonato di sodio)[5] o, più comunemente anidride carbonica (CO2) a 40-90 °C:

 

ReazioniModifica

In laboratorio il carbonato di bario viene preparato tramite la seguente reazione:

 

Il carbonato di bario reagisce con acidi come l'acido cloridrico (HCl) per formare sali di bario solubili, come il cloruro di bario (BaCl2):

 

La pirolisi del carbonato di bario produce ossido di bario (BaO)[6]. La reazione tra l'acido acetico e il carbonato di bario produce l'acetato di bario.

UsiModifica

Viene utilizzato principalmente per rimuovere le impurità di solfato dalla materia prima del processo cloro-alcali. Altrimenti è un precursore comune di composti contenenti bario come le ferriti[5].

Altri usiModifica

Il carbonato di bario è ampiamente utilizzato nell'industria della ceramica come ingrediente negli smalti. Agisce come un fondente, un agente opacizzante e cristallizzante e si combina con alcuni ossidi coloranti per produrre colori unici non facilmente ottenibili con altri mezzi. Il suo uso è alquanto controverso poiché alcuni affermano che possa filtrare dagli smalti in cibi e bevande. Per fornire un mezzo di utilizzo sicuro, l'ossido di bario viene spesso utilizzato in forma fritta.

Nell'industria dei laterizi, delle piastrelle, della terracotta e della ceramica, il carbonato di bario viene aggiunto alle argille per precipitare i sali solubili (solfato di calcio e solfato di magnesio) che causano efflorescenze.

NoteModifica

  1. ^ (EN) Nomenclature of Inorganic Chemistry (IUPAC Recommendations 2005). 6ed, Cambridge (UK), RSC/IUPAC (2005). ISBN 0-85404-438-8. Versione elettronica.
  2. ^ a b c (EN) Barium carbonate, su chemister.ru.
  3. ^ a b (EN) Zumdahl, Steven S., Chemical Principles, 6ª ed., Houghton Mifflin Company, 2009, ISBN 978-0-618-94690-7.
  4. ^ scheda del carbonato di bario su IFA-GESTIS Archiviato il 16 ottobre 2019 in Internet Archive.
  5. ^ a b c (EN) Barium and Barium Compounds, in Ullmann's Encyclopedia of Industrial Chemistry, Weinheim, Wiley-VCH, 2007, DOI:10.1002/14356007.a03_325.pub2.
  6. ^ (EN) P. Ehrlich, Barium Oxide, in G. Brauer (a cura di), Handbook of Preparative Inorganic Chemistry, vol. 1, 2ª ed., New York, Academic Press, 1963, pp. 933–944.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàLCCN (ENsh85011855 · GND (DE4353070-9 · J9U (ENHE987007283148105171
  Portale Chimica: il portale della scienza della composizione, delle proprietà e delle trasformazioni della materia