Apri il menu principale

BiografiaModifica

Carlo Acutis nacque da Andrea e Antonia Salzano, esponenti dell'alta borghesia milanese, che si trovavano temporaneamente a Londra per motivi di lavoro[1]. La famiglia si trasferì a Milano pochi mesi dopo, dove Carlo frequentò la scuola elementare e media presso le suore Marcelline[3] e il liceo classico presso i Gesuiti dell’istituto Leone XIII[4].

Fin da piccolo visse la fede in ogni aspetto della sua vita: a soli sette anni[5], con la Prima comunione, ricevuta con un permesso speciale[6], iniziò il suo amore per l'Eucaristia, che chiamava «La mia autostrada per il Cielo»[7]. La sua devozione, rivolta in particolare, oltre che all'Eucaristia, alla Madonna, lo portava quotidianamente a partecipare alla messa e a recitare il rosario[3]. I suoi modelli erano i beati Francesco e Giacinta Marto, san Domenico Savio, san Luigi Gonzaga e san Tarcisio[8].

La sua fu un'adolescenza normale, dove c'era spazio per gli affetti familiari e l'amicizia, ma c'era anche spazio per aiutare gli ultimi[9]. Tra le sue passioni c'era l'informatica, per la quale mostrava un grande talento[10], e della quale si serviva per testimoniare la fede attraverso la realizzazione di siti web: per questo motivo viene indicato come possibile futuro patrono di Internet[11][12]. Ideò e organizzò la mostra sui miracoli eucaristici nel mondo, con la collaborazione dall'Istituto San Clemente I Papa e Martire. Tale mostra, ospitata nelle parrocchie che ne fanno richiesta e presente anche online, è già stata ospitata in tutti i cinque continenti: solo negli Stati Uniti d'America in quasi 10.000 parrocchie[13]; nel resto del mondo in centinaia di parrocchie e in alcuni tra i santuari mariani più famosi, come ad esempio Fatima, Lourdes e Guadalupe[14].

Nel 2006 si ammalò improvvisamente di leucemia fulminante, a causa della quale morì il 12 ottobre, in soli tre giorni, presso l'ospedale San Gerardo di Monza, dopo aver offerto le sue sofferenze per il papa e per la Chiesa[15][16].

Definito «Quasi un Frassati milanese»[17], fu sepolto nel cimitero di Assisi[8], dove rimase fino alla traslazione nel Santuario della Spogliazione, nella stessa città, ove si trova dal 6 aprile 2019[18].

Dopo la morteModifica

Oggi ci sono più di 200 siti e blog che parlano di lui in diverse lingue[19]. Le storie di conversione legate a lui, avvenute dopo la sua morte, sono già molte[20]. I genitori ricevono lettere e richieste di preghiera che arrivano da ogni parte del mondo, e molto di questo materiale è stato raccolto nella fase diocesana di beatificazione[9].

La sua biografia è compresa nel sito web del Sinodo dei vescovi dedicato a I giovani, la fede e il discernimento vocazionale (3-28 ottobre 2018), nella sezione dedicata ai giovani testimoni[21][22]. Partendo dalla testimonianza di Carlo Acutis, è stato realizzato un film documentario dedicato ai miracoli eucaristici, intitolato Segni, frutto della collaborazione tra Vatican Media e Officina della Comunicazione[23][24].

Il 6 aprile 2019, dopo alcuni giorni di preparazione e con alcuni momenti di preghiera nella basilica inferiore di San Francesco e in San Rufino, i suoi resti, prelevati dal cimitero cittadino, sono stati traslati al Santuario della Spogliazione di Assisi, all'interno di un monumento bianco nella navata destra[25][26][27].

Il processo di canonizzazioneModifica

Il 24 novembre 2016, con l'intervento dell'allora arcivescovo di Milano, cardinale Angelo Scola, si è chiusa a Milano la fase diocesana del processo di beatificazione di Carlo Acutis, iniziato il 15 febbraio 2013[28][29]. Il 5 luglio 2018 viene dichiarato venerabile da papa Francesco: con questo titolo la Chiesa riconosce che Carlo ha vissuto in grado eroico le virtù cristiane[2]. Nel novembre 2019 la consulta medica ha espresso parere positivo su un presunto miracolo attribuito alla sua intercessione, necessario per la beatificazione.[30]

Monsignor Ennio Apeciti, responsabile dell'Ufficio delle cause dei santi dell'Arcidiocesi di Milano, ha detto: «La sua fama di santità è esplosa a livello mondiale, in modo misterioso come se Qualcuno volesse farlo conoscere. Attorno alla sua vita è successo qualcosa di grande, di fronte a cui mi inchino»[31]

NoteModifica

  1. ^ a b Luigi Zameli, Il discepolo prediletto, in La Voce del Popolo, 1º giugno 2018. URL consultato il 20 ottobre 2018.
  2. ^ a b Papa Francesco: sarà venerabile Carlo Acutis, il giovane che evangelizzava attraverso Internet, in Servizio Informazione Religiosa, 5 luglio 2018. URL consultato il 20 ottobre 2018.
  3. ^ a b Fulvia Degl'Innocenti, Carlo, genio dell'informatica e giovanissimo beato, in Famiglia Cristiana, 23 novembre 2016. URL consultato il 20 ottobre 2018.
  4. ^ Carlo Acutis è venerabile, su leonexiii.it, Istituto Leone XIII, 7 luglio 2018. URL consultato il 19 ottobre 2018.
  5. ^ Carlo Acutis, un appassionato di internet e dell'Eucaristia, su opusdei.org. URL consultato il 1º novembre 2018.
  6. ^ Andrea Galli, Monza. 10 anni fa moriva il 15enne Carlo Acutis. La purezza della fede e la fama di santità, in Avvenire, 12 ottobre 2016. URL consultato il 20 ottobre 2018.
  7. ^ Biografia di Carlo Acutis, su carloacutis.com. URL consultato il 20 ottobre 2018.
  8. ^ a b Paolo Risso, Venerabile Carlo Acutis, su santiebeati.it, 6 luglio 2018. URL consultato il 20 ottobre 2018.
  9. ^ a b Carlo Acutis, parla la mamma: «Tutto il mondo spera nei miracoli di mio figlio», in Famiglia Cristiana, 14 dicembre 2016. URL consultato il 20 ottobre 2018.
  10. ^ Enrica Iacono, Genio informatico: Carlo Acutis morto a 15 anni sarà presto Beato, in il Giornale, 23 novembre 2016. URL consultato il 20 ottobre 2018.
  11. ^ Giampiero Rossi, Carlo, genio del computer morto a 15 anni: sarà il primo beato 2.0, in Corriere della Sera, Milano, 22 novembre 2016. URL consultato il 20 ottobre 2018.
  12. ^ Federico Cenci, Carlo Acutis: il futuro "patrono di internet"?, in Agenzia Zenit, 26 ottobre 2016. URL consultato il 20 ottobre 2018.
  13. ^ Carlo Acutis, un piccolo salvatore, su messaggerosantantonio.it. URL consultato il 1º novembre 2018.
  14. ^ I Miracoli Eucaristici nel mondo - per allestire la mostra, su miracolieucaristici.org. URL consultato il 20 ottobre 2018.
  15. ^ Santità giovane. Carlo Acutis, nuovo passo verso gli altari, in Avvenire, 23 novembre 2016. URL consultato il 20 ottobre 2018.
  16. ^ Costanza Signorelli, Il chicco di grano. Storie di "Santi Giovani" in mezzo a noi, "I Libri della Bussola", Edizioni Omni Die, 2018, p.101.
  17. ^ Frassati milanese - Carlo Acutis raccontato in un libro e in un docufilm (PDF), in L'Osservatore Romano, 27 ottobre 2016, p. 7. URL consultato il 20 ottobre 2018.
  18. ^ Eugenio Bonanata, Carlo Acutis: al via ad Assisi le celebrazioni per la traslazione, in Vatican News, 5 aprile 2019. URL consultato il 10 aprile 2019.
  19. ^ Carlo Acutis, su ofsconegliano.it. URL consultato il 1º novembre 2018.
  20. ^ Benedetta Frigerio, La fede contagiosa del servo di Dio Carlo Acutis, morto a 15 anni e vissuto solo per amare il corpo di Cristo, in Tempi, 29 maggio 2013. URL consultato il 20 ottobre 2018.
  21. ^ Michelangelo Riccardo Tiribilli, Carlo Acutis, su synod2018.va. URL consultato il 20 ottobre 2018.
  22. ^ Al Sinodo, ricordato il giovane Carlo Acutis, su vaticannews.va. URL consultato il 1º novembre 2018.
  23. ^ Miracoli eucaristici: il doc "Segni". L'esempio di Carlo Acutis per un dialogo tra scienza e fede, su agensir.it. URL consultato il 1º novembre 2018.
  24. ^ Un documentario vaticano sui miracoli eucaristici ispirato a Carlo Acutis, su it.aleteia.org. URL consultato il 1º novembre 2018.
  25. ^ Eugenio Bonanata, Carlo Acutis: commozione ad Assisi per la traslazione del corpo del Venerabile, in Vatican News, 7 aprile 2019. URL consultato il 10 aprile 2019.
  26. ^ Marina Rosati, Assisi. Il corpo di Carlo Acutis traslato nel santuario della Spogliazione, in Avvenire, 6 aprile 2019. URL consultato il 10 aprile 2019.
  27. ^ Marina Rosati, Traslazione del corpo di Carlo Acutis, ecco il programma, su Santuario Spogliazione Assisi, 19 marzo 2019. URL consultato il 10 aprile 2019.
  28. ^ Beatificazione di Carlo Acutis, si chiude il processo diocesano, su chiesadimilano.it. URL consultato il 1º novembre 2018.
  29. ^ Scola chiude l’iter diocesano di canonizzazione del giovane Acutis, in La Stampa - Vatican Insider News, 24 novembre 2016. URL consultato il 20 ottobre 2018.
  30. ^ Assisi. Il sì dei medici: «È stato un miracolo». Carlo Acutis, passo verso gli altari.
  31. ^ Carlo Acutis: "Non è altro che alzare lo sguardo"., su it.clonline.org. URL consultato il 1º novembre 2018.

BibliografiaModifica

  • Nicola Gori, Un genio dell'informatica in cielo. Biografia del Servo di Dio Carlo Acutis, Libreria Editrice Vaticana, 2016, ISBN 978-88-209-9905-6.
  • Nicola Gori, Eucaristia. La mia autostrada per il cielo. Biografia di Carlo Acutis, Cinisello Balsamo, Edizioni San Paolo, 2007, ISBN 978-88-215-6038-5.
  • Francesco Occhetta, Carlo Acutis. La vita oltre il confine, Torino, Editrice Elledici, 2013, ISBN 978-88-01-05406-4.
  • Cecilia Galatolo, Sei nato originale non vivere da fotocopia. Carlo Acutis mi ha insegnato a puntare in alto, Casa Editrice Mimep-Docete, 2017, ISBN 978-88-8424-439-0.
  • Giancarlo Paris, Carlo Acutis. Il discepolo prediletto, Padova, Edizioni Messaggero Padova, 2018, ISBN 978-88-250-4580-2.
  • Luigi Francesco Ruffato, Carlo Acutis. Adolescente innamorato di Dio, Edizioni Messaggero Padova, 2018, ISBN 978-88-250-4617-5.
  •   Matteo Ceccarelli (regista), La mia autostrada per il cielo, Officina della Comunicazione in collaborazione con il Centro Televisivo Vaticano, 2016.
  • Costanza Signorelli, Il chicco di grano. Storie di "Santi Giovani" in mezzo a noi, Edizioni Omni Die - I Libri della Bussola, 2018, ISBN 978-88-99568-10-8.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN1734151778206218130001 · WorldCat Identities (EN1734151778206218130001